Author Topic: Nomina Hiereus di Firenze - Nomination of the Hiereus of Florence  (Read 1052 times)

(RIP) Marco Francesco Ghisleri

  • General group
  • Full Member
  • *
  • Posts: 127
  • Honour: 0
Marco Francesco era arrivato trafelato nel Tempio di Lux quella mattina tarda: aveva infatti appreso mentre era a Milano, che la costruzione dell'Altare Sacro cittadino era completata.

Quando entrò nel piccolo studio, Marco Francesco trovò tutto in perfetto ordine come lo aveva lasciato due settimane prima quando era passato proprio di lì per verificare lo stato di avanzamento dei lavori. L'inserviente, non aspettandolo arrivare, non aveva aperto le tende della finestra, non aveva portato la solita brocca d'acqua e non aveva dato aria alla stanzetta.
Allora aperte le tende e la finestra, osservato il panorama e in lontananza la sommità del nuovo Sacro Altare, si ridestò dai suoi pensieri e. voltandosi di fretta, si diresse alla scrivania.

Ora, lasciata la finestra che ora finalmente illuminava la stanza, sedette alla scrivania e, presa pergamena, penna e calamaio.

Con grafia precisa riempì una prima e poi una seconda pergamena. Le chiuse e le sigillo. Quindi prese una terza piccola pergamena. Vergata per intero la pergamena, arrotolatala, si alzò dalla scrivania e si diresse verso la porta.
Proprio in quel momento la porta si aprì e fece ingresso l'inserviente che, con il fiato corto per la corsa, si profuse in mille parole e richieste di perdono per non essersi accorto del suo arrivo.

Marco Francesco, a fatica, riuscì a farlo tranquillizzare e gli consegnò la pergamena. Gli chiese poi se era a conoscenza di dove potessero trovarsi sia Sua Maestà il Reggente di Firenze e soprattutto colei che era stata chiamata ad assumersi il carico di servire la città presso l'Altare Sacro...
Vigilus, l'inserviente, rispose che il Reggente era a Palazzo Reale e che, di sicuro, lei era al Sacro Altare a sistemare le sue cose: erano ormai giorni che lei lavorava alla costruazione, ma solo quella mattina presto i costruttori avevano concesso l'accesso all'interno della struttura e lei aveva molto bagaglio da sistemare.

Allora Marco Francesco si raccomandò con l'inserviente perchè consegnasse la pergamena a Milady Sofie Wittelsbach e a Milord Himbertus Degarda. Quindi, vistolo avviarsi di corsa alle sue destinazioni, chiuse la porta dell'Ufficio e si avviò alla porta del Tempio.
Uscito dalla grande porta, si diresse verso una bacheca sulla quale erano affisse alcune pergamene bruciate dal sole.

Srotolò la pergamena che aveva in mano e quindi la affise alla bacheca.

Sulla pergamena era scritto:

Quote
Ai fedeli confratelli e consorelle della Comunità Pagana di Firenze, a Sua Grazia il Signore di Firenze Himbertus Degarda, ai nobili e alla cittadinanza tutta,
è con immenso piacere e riconoscenza per la Sua disponibilità, che elevo la persona di Sofie Wittelsbach alla dignità di Hiereus della Pagana Comunità di Firenze.
Sono certo che Milady Wittelsbach saprà mettere al di sopra di ogni altro scopo e obiettivo personale, il bene della Comunità di Firenze e della Universale Comunità collaborando sia con le autorità della Repubblica di Firenze, che della Universale Comunità Pagana.

Io sarò lieto, finché gli dei lo riterranno opportuno e necessario, esserLe di ogni soccorso e aiuto e sostegno nel Suo impegno. Così come sono altresì certo che tutta la cittadinanza fiorentina saprà sostenere l'opera avviata per la crescita della Comunità di Firenze, accogliendo a braccia aperte la Sua persona e trovando in Lei una "madre spirituale" degna della Sua nuova terra adottiva.

Sicuro che gli Dei sapranno compensarLa e guidarLa nella Sua opera, assicuro le mie preci per il bene di questa Pagana Comunità di Firenze.

Marco Francesco Ghisleri
Per grazia degli Dei Priore della Universale Comunità Pagana di Firenze[


Quindi si allontanò dal tempio scendendo la scalinata e dirigendosi verso il nuovo Altare Sacro. Avrebbe effettauto delle preghiere e delle invocazioni agli Dei perché veglino sulla Comunità di Firenze, sul nuovo Hiereus.
Quindi sarebbe tornato a riposarsi per poi ripartire in serata per Milano.

Nel suo cuore continuava a meditare su quanto aveva scritto a Milady Wittelsbach...

Quote
Milady,
è con immenso piacere e riconoscenza per la Vostra disponibilità, che elevo la Vostra persona alla dignità di Hiereus della Pagana Comunità di Firenze.
Sono certo che la Vostra persona saprà mettere al di sopra di ogni altro scopo e obiettivo personale, il bene della Comunità di Firenze e della Universale Comunità collaborando sia con le autorità della Repubblica di Firenze, che della Universale Comunità Pagana.

Io sarò lieto, finché gli dei lo riterranno opportuno e necessario, esservi di ogni soccorso e aiuto e sostegno nel Vostro impegno anche se lontano dalla mia sede per esigenze legate alla mia terra d'origine.

Io sono altresì certo che il Reggente di Firenze, che legge copia di questa missiva, così come tutti gli alti funzionari e dignitari del Regno, sapranno sorreggerVi e aiutarVi sia nel avvio del Vostro cammino e nel proseguire per la crescita della Comunità di Firenze.

Sono certo che la cittadinanza di Firenze saprà accogliere a braccia aperte la Vostra persona e che voi sarete per loro quale "madre spirituale" curandone le esigenze della fede e i bisogni elementari in collaborazione con il regno che Vi ospita.

Sicuro che gli Dei sapranno compensarVi e guidarVi nella Vostra opera, vi lascio ai Vostri nuovi impegni assicurandomi la mia piena disponibilità.

Marco Francesco Ghisleri
Per grazia degli Dei Priore della Universale Comunità Pagana di Firenze[

Deciso e sereno, raggiunse l'Altare Sacro confondendosi con una piccola folla che entrava per pregare...

English version.

Marco Francesco had arrived breathless in the Temple of Lux late that morning: he actually had learned while he was in Milan, that the construction of the Sacred Altar of the city was completed.

When he entered the small study, Mark Francis found everything in perfect order as he had left two weeks ago when it had been just there to check the progress of the work. The attendant, not waiting for him arrive, he had not opened the curtains of the window, had not brought the usual jug of water and had not given air to the room.
So open the curtains and the window, looked at the landscape and in the distance the top of the new sacred altar, and reawakened from his thoughts. turning in a hurry, walked to the desk.

Now, having left the window which would now finally illuminated the room, sat at his desk and taking parchment, pen and ink.

With precise handwriting filled first and then a second parchment. locks and seals. So he took a third small parchment. Completely written parchment, rolled it up, he got up from the desk and walked toward the door.
Just then the door opened. Entered the servant who, with shortness of breath for the race, was profuse in a thousand words and requests for forgiveness for not having noticed his arrival.

Marco Francesco, with difficulty managed to calm him and gave him the scrolls then asked him if he knew where he could be both Her Majesty the regent of Florence and especially the one who was called upon to take on the burden of serving the city at the 'Sacred Altar ...
Vigilus, the servant said that the Regent was at the Royal Palace and, sure enough, she was on the sacred altar to arrange his things were days that she worked on the construction, but only that morning the builders had granted 'entrance to the structure and she had a lot of luggage to fix.

Then Marco Francesco with the attendant recommended because hand over the parchment to Milady and to Milord Sofie Wittelsbach Himbertus Degarda. So when he saw him start running to its destination, shut the door and went to the door of the Office of the Temple.
Out of the great door, walked to a bulletin board on which they were posted some scrolls sunburned.

Unrolled the parchment in his hand and thus posted it to the bulletin board.

On the parchment was written:

Quote
To the faithful brothers and sisters and with the Pagan Community of Florence, to His Grace the Lord of Florence Himbertus Degarda, to the noble and to all citizens,
It is with great pleasure and gratitude for Her willingness, that I raise the person of to the dignity of Wittelsbach Sofie Hiereus and with the Pagan Community of Florence.
I am sure that Milady Wittelsbach will put on top of any other purpose and personal goals, the good of the community of Florence and of the Universal Community collaborating with the authorities of the Republic of Florence, and with the the Universal Pagan Community.

I will be happy, as long as the gods deem appropriate and necessary, be of any aid and any help and support in her commitment. As I am also certain that all citizens of Florence will support the work started for the growth of the Community of Florence, welcoming with open arms, her person and finding in her a "spiritual mother" worthy of her new adoptive land.

I am sure that will be able to compensate for the gods and guide her in Her work, assure her of my prayers for the good of this Pagan Community of Florence.

Marco Francesco Ghisleri
By the grace of the gods Prior of the Universal Pagan Community of Florence

Then moved away from the temple down the stairs and head towards the new Sacred Altar. He performed the prayers and invocations to the gods because they keep watch on the community of Florence, on the new Hiereus.
Then would come to rest and then leave in the evening for Milan.

In his heart continued to meditate on what he had written to Milady Wittelsbach ...


Quote
Milady,
it is with great pleasure and gratitude for your availability, that I raise to the dignity of your person Hiereus of the Pagan Community of Florence.
I am sure that your person will put on top of any other purpose and personal goals, the good of the community of Florence and the Universal Community collaborating with the authorities of the Republic of Florence, of the Universal Pagan Community.

I will be happy, as long as the gods they deem appropriate and necessary, be of any help and assistance and support in your efforts even while away from my seat for reasons related to my homeland.

I am also certain that the regent of Florence, reading copy of this letter, as well as all the senior officials and dignitaries of the Kingdom, will support you and help you in both the start of your journey and to continue the growth of the Community of Florence.

I am sure that citizens of Florence will welcome with open arms your person and that you will be to them as a "spiritual mother" taking care of the demands of faith and basic needs in collaboration with the kingdom you home.

Sure that the gods will be able to compensate you and guide you in your work, I leave you to your new commitments assuring my full availability.

Marco Francesco Ghisleri
By the grace of the gods Prior of the Universal Pagan Community of Florence

Strong and clear, reached the Sacred Altar mingling with a crowd that came to pray ...
Chaplain of the Empire - Basileus of Konstantinoupolis


(RIP) Sofie Wittelsbach

  • General group
  • Jr. Member
  • *
  • Posts: 75
  • Honour: 0
  • With great power comes great responsibility.......
    • my referral
Re: Nomina Hiereus di Firenze - Nomination of the Hiereus of Florence
« Reply #1 on: 30 March, 2013, 09:18:07 PM »
Dear citizens of Florence,

I am so happy that i am the Basileus of the Universal Pagan Community in the region of Firenze...I will do my best not to dissapoint all the people that chooses me and also the citizen of the Florence....

I would like to tell a big thank you to the Lord Himbertus Degarda who support me to take this role and also i would like to thank Marco Francesco Ghisleri who is the prior of the Universal Pagan Community in the region of Florence for making me the Basileus of the Universal Pagan Community and helping me to understand about my role...
Also,i would like to thank some people ,that do not want their names to be mentioned, for helping me understand this game and giving me the funds to be what i am right now...

Now,to the point,i would like to tell to every citizen of Florence that can communicate with me to tell me if they have any problem with the game...I would gladly give them my help...

That's all for now...
Yours sincerely,
Sofie Wittelsbach,Basileus of the Universal Pagan Community
Sofie Wittelsbach
Queen of the kingdom of Bavaria