Author Topic: Casato estense: segreti di una famiglia nobile  (Read 8719 times)

Alberto Berton

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 1471
  • Honour: 0
Re: Casato estense: segreti di una famiglia nobile
« Reply #30 on: 19 February, 2013, 09:45:55 AM »

"Capitano, vogliate scusare il modo poco ortodosso con il quale vi ho accolto, prego seguitemi, troverete sicuramente più agevole rimanere seduto in una sala ben riscaldata, che sul portone di palazzo volgendo le spalle al vento freddo che oggi imperversa su Ferrara."


Lasciata l'arma dove gli era stato detto, Berton seguì Selene in una sala interna. Il luogo era assai accogliente, e vi era un camino acceso che lo attirò come ferro con magnete.

Mentre iniziava a rosolarsi presso la fiamma, disse allegramente:
"Madonna, son davvero muy fortunado, se un viaggio breve me ne risparmia uno lunghissimo. Non pensavo di trovare aquì anche la Cuentadora Errante che my amiga Beatrice chiama mamacita. Vi porto i suoi saluti, mas presto che credevo, ma la finalidad del viaggio non è solo questa.


(RIP) Selene Este

  • General group
  • Sr. Member
  • *
  • Posts: 365
  • Honour: 0
Re: Casato estense: segreti di una famiglia nobile
« Reply #31 on: 19 February, 2013, 05:53:41 PM »
Selene ascoltò il Capitano Valenciano.

"In Irlanda chiacchierava poco Beatrice, è anche vero che non c'ero quasi mai, errante dite bene, non deve essere stato facile vivere con me in Irlanda per lei.
Meglio l'assolata Valencia, così diversa da Dublino."


Selene intanto con delle pinze scostò un grosso ceppo che stava soffocando il fuoco, la legna secca crepitò per un attimo e poi fu avvolta dalle fiamme che si propagarono violente, per poi sopirsi.

"Dicevate che il vostro viaggio ha altro scopo, vi assicuro che sono curiosa di conoscerlo.
Tutta questa strada da Valencia a Ferrara, suppongo che siate venuto prevalentemente per parlare con Isabella, visto che non vi aspettavate la mia presenza in questa dimora. Sarà meglio attenderla."


Fece una breve pausa poi si sedette su una poltrona.

"A Valencia tutto procede bene?
Mi sembra che abbiate molto lavoro da portare a termine, la penisola Iberica è così vasta e in alcuni punti selvaggia, i confini a nord e i monti che la separano dalle terre Franche, le sue sierre e le sue cordigliere impervie."


Ancora ricordava il freddo quando aveva valicato i Pirenei.

Isabella Este

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 812
  • Honour: 1
Re: Casato estense: segreti di una famiglia nobile
« Reply #32 on: 20 February, 2013, 12:25:54 AM »
Isabella fece ritorno seguita da Bartolo che trasportava un vassoio colmo di prelibatezze.

Attraversando l’ingresso per raggiungere il salottino lo sguardo le cadde sulla panca sopra la quale aveva depositato la scatola di legno che aveva rinvenuto nello studio del padre e le tornò alla mente che ancora doveva leggere alcune pergamene che non aveva fatto in tempo a visionare… la curiosità si riaffacciò forte in lei.. ma quello non era proprio il momento opportuno per mettersi a leggere quindi scrollandosi il pensiero dalla mente proseguì.

Entrò nel salottino dove Selene ed il Capitan Berton stavano colloquiando… a quanto pareva avevano delle conoscenze in comune…

Bartolo posò il vassoio sul tavolo. Tisane, acquavite, pane abbrustolito, torta di mele, miele, marmellata di fichi e di viole e poi salumi e formaggi  vari, invitavano gli ospiti ad una piacevole degustazione

Il Capitano face intendere che aveva un motivo ben preciso per quella visita che in effetti sembrava inaspettata

Isabella attese che i due finissero di interloquire e poi si rivolse alla nipote…

Dunque mia cara conoscete il Capitano Berton....volete invitare il nostro ospite a rifocillarsi attingendo come meglio gli aggrada da questo vassoio?

Prego Capitano  - proseguì rivolgendosi al cavaliere  -non fate complimenti.. servitevi pure mentre ci narrate del motivo che vi ha spinto a bussare a questa porta giacché nessuno era a conoscenza che casa Este fosse aperta quest’oggi.. o è forse stata solo una combinazione? – poi aggiunse - ... perdonate… non mi son nemmeno presentata… sono Isabella Este Baronessa di Sassocorvaro e Vassallo del Granducato di Urbino... zia di Madonna Selene
« Last Edit: 20 February, 2013, 12:27:45 AM by Isabella Este »
" Il mio segreto è una memoria che agisce a volte per terribilità"

Alberto Berton

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 1471
  • Honour: 0
Re: Casato estense: segreti di una famiglia nobile
« Reply #33 on: 20 February, 2013, 06:16:48 PM »
Isabella fece ritorno seguita da Bartolo che trasportava un vassoio colmo di prelibatezze.

Entrò nel salottino dove Selene ed il Capitan Berton stavano colloquiando… a quanto pareva avevano delle conoscenze in comune…

Bartolo posò il vassoio sul tavolo. Tisane, acquavite, pane abbrustolito, torta di mele, miele, marmellata di fichi e di viole e poi salumi e formaggi  vari, invitavano gli ospiti ad una piacevole degustazione



Abituato alla frugale ospitalità di certi Re, Duchi e Conti, Berton strabuzzò gli occhi alla vista di tutto quel ben di Theos. Fosse stato uno de' tanti ospiti di un convivio, avrebbe iniziato a biascicare monosillabi dedicando ogni sua attenzione all'arte ossidionale del buffet, ma seppe contenersi.

"Beatriz sta bene - fece ingollando un crostino col formaggio - ma vedo in su occhi qualcosa de triste.  Forse c'è un'ombra nigra da dissipar?" e su questa domanda sparì un crostino al salame.

"In verdad cercavo soprattutto donna Isabella, o del meno il su famos salotto di letterati. E questo ve riguarda tutte e dos. Scrivo el vuestro idioma melior que no parlo, porquè quando scrivo ho tiempo per corrigermi, ma se parlo mi vince fretta ed emoccion, ed oggi qui questo effetto è doblo"- pausa per un generoso sorso di acquavite.

" Vorrei portare nueva vida ad una attividad utile e bella per il mondo tutto, ma non puedo farlo sol. Si me date assistenza forse se puede, e buscamo alguna satisfaccion" ora toccò alla torta di mele.


(RIP) Selene Este

  • General group
  • Sr. Member
  • *
  • Posts: 365
  • Honour: 0
Re: Casato estense: segreti di una famiglia nobile
« Reply #34 on: 20 February, 2013, 11:30:32 PM »
Selene annuì.

"Sì zia abbiamo alcune conoscenze in comune."

Guardò il vassoio colmo di cibi.
"Aveva mangiato? Probabilmente no." Pensò.

Attese che l'ospite si servisse e poi allungò la mano prendendo del pane tipicamente ferrarese, una coppia, le era sempre piaciuto.

Rimase in ascolto, parlava del salotto letterario di zia Isabella, lei ne sapeva poco era da molto che non aveva modo di frequentarla ed era rimasta all'Urbino che si stava sviluppando, non solo come Regno, ma anche nelle arti e nella letteratura.


Alberto Berton

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 1471
  • Honour: 0
Re: Casato estense: segreti di una famiglia nobile
« Reply #35 on: 21 February, 2013, 05:49:44 PM »
Avendo recuperato calore dentro e fuori, Berton si scostò dal camino e dal vassoio e proseguì.

"Nell'anno passado ho avuto l'onor di collaborar ad un periodico en italiano stampado da Messer Guglielmo di Valenza. Il foglio era muy interessante, porchè consentiva di intiendere un poco quel che capitava in varie parti del mundo. Lo stampador, poi, pagava muy bien. El problema era che bisognava siempre aver almeno due pezzi a signatura diversa,  e a un cierto punto son rimasto sol".

Fece una pausa guardando le due dame, e si accinse a concludere il discorso. "Così ho pensado di provare a coinvolgere nella pubblicacion le più belle penne del pays. Son venuto qui esperando di trovarne almeno una, ed ho avudo più fortuna que pensavo.

Isabella Este

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 812
  • Honour: 1
Re: Casato estense: segreti di una famiglia nobile
« Reply #36 on: 21 February, 2013, 11:49:35 PM »
Isabella ascoltava il Capitan Berton mentre tra un boccone e l'altro, tra una parola in lingua italica et una in in quella valentiana annunciava finalmente il motivo della  sua visita.

Un circolo letterario... il Capitano chiedeva collaborazione per un periodico pubblicato da tal editore Guglielmo de Valenza che Isabella aveva avuto l'onore di conoscere tanto tempo addietro, ma con il quale non aveva mai avuto maniera di stringere rapporti culturali..


La Vostra fama di Cavaliere a noi nota mi señor celava quella di scrittore cui ci era invero negata la conoscenza gli si rivolse la dama pennino et calamaio son le armi preferite nostre e se esse posson esser usate per magnificare la nobile causa della cultura.. bene... non sarò io ad aver timore d'impugnarle. Mi lusinga che abbiate pensato a Noi come vostre collaboratrici anche se per la verità lo tempo a nostra disposizione per sollazzar lo nostro ingegno è ristretto a pochi momenti di pausa nell'azione giornaliera di amministratrice dello Granducato de Urbino... per quel che mi riguarda farò quanto in mia facoltà per accontentarvi Sir Berton...

poi rivolgendosi a Selene

Che ne dici mia cara possiamo assecondare le richieste dello nostro gradito ospite?
" Il mio segreto è una memoria che agisce a volte per terribilità"

Alberto Berton

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 1471
  • Honour: 0
Re: Casato estense: segreti di una famiglia nobile
« Reply #37 on: 23 February, 2013, 09:42:50 AM »
Mi lusinga che abbiate pensato a Noi come vostre collaboratrici anche se per la verità lo tempo a nostra disposizione per sollazzar lo nostro ingegno è ristretto a pochi momenti di pausa nell'azione giornaliera di amministratrice dello Granducato de Urbino... per quel che mi riguarda farò quanto in mia facoltà per accontentarvi Sir Berton...[/i][/b]

"Feliz di saber che ci penserete" - disse Berton - " E ora è melior que prenda congedo, mi avete già dedicado muy del vuestro tempo, e la strada per my casa non è breve".


(RIP) Selene Este

  • General group
  • Sr. Member
  • *
  • Posts: 365
  • Honour: 0
Re: Casato estense: segreti di una famiglia nobile
« Reply #38 on: 27 February, 2013, 11:08:37 PM »
Selene si era persa nei ricordi per un attimo, aveva avuto modo di leggere quelle pubblicazioni del nobile Guglielmo di Valenza.

Che ne dici mia cara possiamo assecondare le richieste dello nostro gradito ospite?

"Zia per assecondarlo è possibile, rimane un intoppo, non così importante ovviamente, ma neppure secondario.
Si può scrivere, ma senza avere un'idea dell'argomento da trattare non è sempre semplice."


Rimase pensierosa.

"Certo anche solo narrare le leggende potrebbe essere un tema. Ci penserò"


Intanto il Capitano stava chiedendo il permesso di congedarsi.

"Scusate voi se mi sono immersa nei miei pensieri lasciando quasi sospese le vostre domande."


Alberto Berton

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 1471
  • Honour: 0
Re: Casato estense: segreti di una famiglia nobile
« Reply #39 on: 28 February, 2013, 07:28:23 PM »

"Zia per assecondarlo è possibile, rimane un intoppo, non così importante ovviamente, ma neppure secondario.
Si può scrivere, ma senza avere un'idea dell'argomento da trattare non è sempre semplice."


Rimase pensierosa.

"Certo anche solo narrare le leggende potrebbe essere un tema. Ci penserò"



"Lo so, madonna - intervenne Berton - questo è il mismo problema mio. La soluccion è scrivere di ciò che si conosce melior, e chiedere allo stampador se il soggetto puede interessar. Son seguro che usted conosce tante cose da narrar. Ed ora chiedo congedo, che my strada è ancora lunga"


Isabella Este

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 812
  • Honour: 1
Re: Casato estense: segreti di una famiglia nobile
« Reply #40 on: 01 March, 2013, 12:13:39 AM »
Il Capitan Berton si stava congedando e Isabella allungò il braccio per ricevere il baciamano...

E' stato un vero piacere Capitano conoscervi e vi ringrazio della cortese visita di cui ci avete voluto omaggiare...ci scriveremo per ragguagliarci sulla collaborazione letteraria...per ora vi ringrazio e se avete occorrenza di qualsiasi cosa sapete  che potete contare su di noi... vogliate portare i nostri saluti a Vostra Grazia Fabio Massimo Vostro Signore... e dicendo così Isabella si riverì al Cavaliere in segno di ossequio

" Il mio segreto è una memoria che agisce a volte per terribilità"

Alberto Berton

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 1471
  • Honour: 0
Re: Casato estense: segreti di una famiglia nobile
« Reply #41 on: 02 March, 2013, 12:56:56 AM »
Il Capitan Berton si stava congedando e Isabella allungò il braccio per ricevere il baciamano...


Berton fu lesto ad eseguire il gesto richiesto, con tutta la grazia a lui possibile, ma forse indugiandovi qualche momento in più di quanto convenzione impone.

A Dama Selene, apparentemente men propensa a tal forma di omaggio, rivolse invece quel breve e rigido inchino usuale agli araldi che rendono rapporto.


(RIP) Selene Este

  • General group
  • Sr. Member
  • *
  • Posts: 365
  • Honour: 0
Re: Casato estense: segreti di una famiglia nobile
« Reply #42 on: 07 March, 2013, 11:59:06 PM »
Selene rispose al saluto. Non era avvezza al baciamano, troppo abituata a tenere con sè sempre la spada.

"Vi auguro un viaggio di rientro tranquillo."

(RIP) Selene Este

  • General group
  • Sr. Member
  • *
  • Posts: 365
  • Honour: 0
Re: Casato estense: segreti di una famiglia nobile
« Reply #43 on: 19 March, 2013, 11:59:22 PM »
Il Capitano era partito, era giunto il momento anche per Selene di rimettersi in viaggio.

"Zia cara, ora ci siamo ritrovate e in futuro ci incontreremo ancora.
Come sai per me viaggiare è come respirare, non posso restarne a lungo priva."


Fece una pausa.

"Verrò a trovarti ad Urbino, ci sarà l'occasione."

Isabella Este

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 812
  • Honour: 1
Re: Casato estense: segreti di una famiglia nobile
« Reply #44 on: 21 March, 2013, 11:26:25 PM »
E così l'ora dei saluti era giunta...Selene era pronta a partire ed Isabella l'avrebbe seguita fino al bivio che le avrebbe condotte alle rispettive mete...

Facendosi vicino alla nipote la strinse a sé

Sono state ore indimenticabili Selene... potrerò dentro di me il ricordo di questo giorno a lungo... dicendo così aggiunse ti lascio con il cuore conrito per la precoce separazione ma al contempo felice per averti ritrovato....non attendiamo un'altra vita per rivederci... abbiamo perso già troppo tempo... poi la baciò in fronte e le carezzò una gota vieni a farmi visita pure quando vuoi... ad Urbino troverai una casa accogliente e una zia che ti vuol bene...

Abbi cura di te.... riuscì infine a dire, mentre la voce le si rompeva in gola per la commozione dell'addio...

Salutato ancora Bartolo, Isabella prese così le sue cose e salì in carrozza.... con un cenno indicò al cocchiere che si poteva partire.
" Il mio segreto è una memoria che agisce a volte per terribilità"