Author Topic: Santa Messa Domenicale 17/06/1312  (Read 782 times)

(RIP) Argante Gonzaga

  • General group
  • Full Member
  • *
  • Posts: 150
  • Honour: 0
Santa Messa Domenicale 17/06/1312
« on: 27 June, 2012, 07:33:45 PM »
SANTA MESSA DOMENICALE



Cari Fratelli e care Sorelle, siamo qui riuniti per celebrare assieme questo
incontro.


Ebbene si, questo è un incontro davvero importante per noi
tutti, poichè è l'incontro con nostro Padre, è un occasione in più che abbiamo
per avvicinarci a Tehos.



E allora gioiamone e, spogliamoci delle nostre ideologie, dei nostri
pregiudizi, poichè dinanzi all'Altissimo, non siamo altro che bimbi ignudi di
qualsiasi agghindamento.

E allora, beneamati figli di Tehos, riunitevi con me in preghiera, in questo
giorno della settimana, il settimo giorno, lo stesso giorno in cui l'Altissimo,
dopo estenuanti sei giorni di duro operato nella creazione del mondo, decise di
riposarsi.

Preghiamo oggi per tutti i nostri fratelli che hanno sofferto e stanno ancora
soffrendo, per coloro che continuano a vivere e per coloro che ci hanno
lasciati.
Penso  ai fratelli impegnati nelle ultime
battaglie occorse, sia nella difesa che nell'attacco di Milano.

Quante vite si sono spente? Quanti occhi hanno assistito a momenti tragici?
Troppi.

Allora vorrei che ci riunissimo in preghiera per alleviare le loro sofferenze,
per dar pace alle anime dei caduti e ringraziare il Signore per aver
risparmiato la vita ai Cavalieri tornati alle proprie case.


Oh Tehos, Tu che sei Dio Misericordioso, infondi il Tuo benefico tepore ai
sofferenti, fa che le loro ferite siano rimarginate e i momenti di paura siano
presto superati.

Accogli nel Tuo Misericordioso abbraccio le anime dei tuoi figli caduti,
raccogliele dal freddo campo di battaglia e conducile verso la Salvezza del
Regno dei Cieli, poichè essi sono tutti delle vittime; vittime della ciecità
dell'uomo che porta a compiere atti scellerati.

Rendiamo grazie a Tehos per la Sua infinita bontà, perchè ascolti le nostre
preghiere, le preghiere dei Suoi Figli, Figli che imparano dagli errori e si
pentono radunandosi in preghiera.

Grazie anche per aver risparmiato le giovani vite di coloro che hanno
affrontato la paura sul campo di battaglia, permettendogli di tornare alle loro
abitazioni, alle loro famiglie, ai loro cari.

Grande è la nostra fede in Tehos e di questo dobbiamo gioire, poichè ci rende
forti e uniti nella malasorte, permettendoci di superare anche le prove più
dure cui saremo sottoposti lungo il corso della nostra meravigliosa e splendida
vita.

Colgo l'occasione per ringraziarvi di tutto l'impegno che mostrate lavorando
per la parrocchia e con le generose donazioni che alcuni di Voi elargiscono, e presto, grazie alla Vostra generosità, allestiremo un laboratorio erboristico per produrre ogni sorta di rimedio alle più atroci sofferenze che affliggono gli uomini in questi tempi incerti.

Andate in pace adesso e ricordate, Tehos Vi è vicino in ogni momento.
Fate tesoro dei Suoi insegnamenti.