Author Topic: Sala Ricevimenti  (Read 3339 times)

(RIP) Isabella Este

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 790
  • Honour: 1
Sala Ricevimenti
« on: 14 May, 2012, 01:37:52 PM »
« Last Edit: 02 December, 2013, 11:41:04 PM by Isabella Este »
" Il mio segreto è una memoria che agisce a volte per terribilità"

(RIP) Isabella Este

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 790
  • Honour: 1
Re: Sala Ricevimenti
« Reply #1 on: 02 December, 2013, 11:53:03 PM »
Erano giorni e giorni se non settimane o mesi che Isabella si era riproposta di riordinare tutti i volumi, le pergamene e i vari atti ufficiali nella Biblioteca di Palazzo, ma per un motivo o per l'altro non l'aveva mai fatto. Quel giorno però, stanca di dover cercare in mille luoghi varie documentazioni che le occorrevano, si era decisa.

Il lavoro di catalogazione e archiviazione sarebbe stato lungo e complesso e certamente da sola non sarebbe riuscita a farlo, quindi pensò di rivolgersi ad una persona di sua fiducia, che per elevazione culturale e passione per la scrittura, di certo l'avrebbe aiutata.

Così chiamò il maggiordomo

Vogliate cortesemente recarvi dal Signor Prefetto Bartolomeo Visconti - gli fece -   e ditegli che la Duchessa Isabella lo attende a Palazzo per convenir con lui..

L'uomo annuendo si riverì e lasciò la grande sala dove era stato chiamato per recarsi a casa del Prefetto.

Isabellanell'attesa iniziò a raccogliere alcune carte sparse sullo scrittoio...
" Il mio segreto è una memoria che agisce a volte per terribilità"

(RIP) Bartolomeo Visconti

  • General group
  • Baby Member
  • *
  • Posts: 18
  • Honour: 0
Re: Sala Ricevimenti
« Reply #2 on: 03 December, 2013, 12:43:53 AM »
Dopo una lunga giornata lavorativa trascorsa ad informare e preparare pietanza presso la sua locanda,
Bartolomeo si apprestava a ritirarsi a riposare ma ,quella sera, giugendo nei pressi di  a casa scorse
una figura sull'uscio della sua abitazione.
La cosa inizialmente lo preoccupò, in quanto non aspettava nessuna visita quella sera.

Con il sopraggiungere in prossimità della sua abitazione, riuscì a dar un volto a quella figura, si trattava
del maggiordomo della stimata Vassalla Isabella.

Il maggiordomo riconoscendo Bartolomeo, gli si fece incontro

Buonasera Signor Prefetto - gli fece -  la nostra amata Vassalla Vi manda a chiamare.
Vorrebbe che Vi recaste a castello in quanto avrebbe da conversare con Voi di una questione a me sconosciuta.

Bartolomeo, incuriosito da quella inaspettata chiamata,  annui e , in compagnia del maggiordomo reale, si
diresse a castello.




(RIP) Bartolomeo Visconti

  • General group
  • Baby Member
  • *
  • Posts: 18
  • Honour: 0
Re: Sala Ricevimenti
« Reply #3 on: 03 December, 2013, 04:35:55 PM »
Una volta giunti a castello, il maggiordomo fece strada al Visconti tra i lussureggianti corridoi.
Giunsero cosi ad una stanza sulla cui porta vi era una targa che riportava la scritta BIBLIOTECA

Il maggiordomo dapprima bussò e, in seguito all'invito di entrare proveniente da una voce all'interno di quella stanza,
apri la porta ed i due entrarono.

La stanza , come fedelmente riportava la targa, era la famosa Biblioteca reale di Urbino dove si diceva erano custodite opere
e scritti di grande valore. Il  Visconti ne rimase stupefatto e entusiasta di aver l'onore di trovarsi in quel luogo quando ecco che
gli si presentò difronte la Vassalla Isabella Este.

Saluti a Voi stimata Vassalla - disse il Visconti - Mi avete mandato a chiamare? A cosa devo questo enorme piacere?

(RIP) Isabella Este

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 790
  • Honour: 1
Re: Sala Ricevimenti
« Reply #4 on: 03 December, 2013, 06:29:23 PM »
Prefetto carissimo - replicò Isabella  facendosi incontro all'uomo e allungando il braccio per il baciamano -Grazie per avermi raggiunto tanto lesto...spero non v'abbia distolto da qualche uffizio urgente...fa freddo stasera continuò lei prolissa come sempre senza nemmeno dar al pover uomo il tempo di replicare - andiamo di là nel salotto dove c'è un bel fuoco ad attenderci e vi parlerò di ciò che avrei in mente di fare... di fare col vostro cortese aiuto et accondiscendenza s'intende...

E così dicendo la Duchessa prese il Prefetto sotto braccio e s'incamminò verso la saletta dei ricevimenti
" Il mio segreto è una memoria che agisce a volte per terribilità"

(RIP) Bartolomeo Visconti

  • General group
  • Baby Member
  • *
  • Posts: 18
  • Honour: 0
Re: Sala Ricevimenti
« Reply #5 on: 03 December, 2013, 06:42:49 PM »
Il Visconti , fin dal momento in cui ebbe l'incontro con il maggiordomo reale, iniziò
a pensare quale sarebbe stato il motivo per il quale era stato convocato a Palazzo
dalla Vassalla.
Ora, dopo aver udite le parole della Este, era ancor più confuso e non riusciva a dare una
spiegazione a questo incontro, ma al tempo stesso ne era altamente incuriosito.

Non conosco ancora il motivo della vostra convocazione - disse  mentre camminarono lungo la stanza -
ma  già sapete benissimo che avete tutto il mio appoggio per qualsiasi cosa Voi abbisognate.


(RIP) Isabella Este

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 790
  • Honour: 1
Re: Sala Ricevimenti
« Reply #6 on: 03 December, 2013, 06:56:30 PM »
Isabella notò l'aria un poco perplessa del Visconti e gli si rivolse ridendo

non temete Bartolomeo... non vi ho fatto convocare per attizzare di tanto in tanto il fuoco nel camino...

Il Prefetto rise con lei e insieme, giunti ormai nel salottino, si accomodarono sul divano

Prima di parlarvi delle pazzie che di tanto in tanto mi balenano per la mente alimentando i miei nobili deliri disse lei ironicamente permettetemi di offrirvi qualcosa
e così dicendo Isabella ordinò al servitore di portare due tazze di una qualche tisana calda

Poi riprese a rivolgersi al Visconti

Come va ad Orvieto Bartolomeo? siete lieto del feudo che Sua Grazia Oddantonio ha voluto concedervi... meritatamente aggiungerei..

« Last Edit: 03 December, 2013, 10:20:37 PM by Isabella Este »
" Il mio segreto è una memoria che agisce a volte per terribilità"

(RIP) Bartolomeo Visconti

  • General group
  • Baby Member
  • *
  • Posts: 18
  • Honour: 0
Re: Sala Ricevimenti
« Reply #7 on: 03 December, 2013, 07:17:20 PM »
Ad esservi sincero - replicò il Visconti - quando venni convocato da Sua Grazia mi sarei
aspettato di tutto fuorchè di essere nominato ad una carica tanto importante.
Quell'atto di investitura, fu per me fonte di stupore e di incredulità.

Il Visconti si mise così a raccontare , nel mentre sorseggiava la sua tisana, il momento in cui venne eletto
 a ricoprire la carica di vassallo di Orvieto e, a tratti, il suo volto lasciava intendere che ,
 anche in quel momento, stesse riassaporando le stesse emozioni
provate tempo addietro.

Ma suvvia - prosegui il prefetto  - non tenetemi sulle spine. A cosa devo l'onore per la vostra convocazione?


(RIP) Isabella Este

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 790
  • Honour: 1
Re: Sala Ricevimenti
« Reply #8 on: 03 December, 2013, 10:48:24 PM »
Prima di svelarvi il motivo della vostra convocazione- fece così Isabella dopo aver preso un lungo sorso di tisana   - vorrei restare ancora sul tema della Vostra investitura a Vassallo... vedete Bartolomeo in molti credono che raggiungere un simil traguardo sia solo una mera questione di potere, un blasone che si va ad aggiungere ad altri già appuntati sul nostro petto, un simbolo della nostra potenziale influenza, un titolo da sbandierare per vanagloria... tuttavia essere un Vassallo, almeno nella mia idea, è fatto che va oltre queste faccende et anzi che forse rappresenta il loro esatto contrario

La Duchessa prese una pausa per poi riprendere

Un Vassallo non deve essere altro che l'estensione del suo Signore...  il suo indefesso appoggio quand'egli è affaticato ed oberato dagli innumerevoli e gravosi uffizi che richiamano la sua attenzione. Un Vassallo deve essere il primo servitore del Feudo e della gente che lo popola, primo in assoluto del suo Sovrano dal quale umilmente deve essere guidato. Questo non solo éleva a nobile il Vassallo, ma lo rende figura di buon esempio per tutto il popolo. Io so che Sua Grazia, nel momento in cui decise di affidarvi il feudo di Orvieto riconobbe in Voi queste virtù e volle gratificarvi per rendervene pubblico atto.   

Isabella prese così la mano di Bartolomeo tra le sue  e proseguì dicendo

So che servirete Oddantonio con lealtà e per questo non posso che rendervene infinite grazie..

Poi alleggerendo il tono della conversazione fece

Suvvia allora.. veniamo al motivo del nostro incontro. Avete visto con i Vostri occhi poco fa Bartolomeo in che stato si trova la nostra Biblioteca... volumi e pergamene sparsi dappertutto... sistemati nei ripiani a caso... la confusione regna sovrana! Avrei dunque pensato di sistemar meglio la catalogazione e il posizionamento dei vari libri ma per farlo ho bisogno dell'aiuto di una persona di cultura come voi... sareste disposto ad aiutarmi in quest'opera?

In attesa della risposta del Prefetto, Isabella riprese la tazza ancora calda e sorseggiò il dolce infuso
" Il mio segreto è una memoria che agisce a volte per terribilità"

(RIP) Bartolomeo Visconti

  • General group
  • Baby Member
  • *
  • Posts: 18
  • Honour: 0
Re: Sala Ricevimenti
« Reply #9 on: 03 December, 2013, 11:31:49 PM »
Bartolomeo restò talmente stupito e alquanto emozionato all'udire cotanti complimenti rivoltigli da Isabella,
che per qualche attimo rimase in silenzio, sorseggiando dalla calda tazza che teneva tra le mani.
Le parole della vassalla, in effetti, permisero al Visconti di sentirsi ancor più devoto non solo ad Urbino che tempo addietro
seppe accoglierlo nonostante un iniziale diffidenza in quanto straniero, ma anche , e soprattuto, 
a Sua Grazia Oddantonio che dall'alto della sua magnificenza lo volle eleggere quale suo fedele collaboratore in
quel di Orvieto.

Certamente Isabella
-  disse riprendendosi dalla sua  momentanea "assenza" - Sarà un piacere potervi essere utile
in questa opera di inventario e di catalogazione della Biblioteca Reale.
Con quale criterio vorresti sistemare le varie opere ivi presenti?
Come vorreste procedere?
« Last Edit: 04 December, 2013, 01:08:21 AM by Bartolomeo Visconti »

(RIP) Isabella Este

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 790
  • Honour: 1
Re: Sala Ricevimenti
« Reply #10 on: 04 December, 2013, 01:03:28 AM »
Intanto possiamo recarci di la in Biblioteca Bartolomeo

Detto così Isabellasi alzò dal sofà e fece strada al Prefetto
" Il mio segreto è una memoria che agisce a volte per terribilità"

(RIP) Isabella Este

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 790
  • Honour: 1
Re: Sala Ricevimenti
« Reply #11 on: 05 December, 2013, 12:52:16 PM »
Code: [Select]
OFF - Ndr: il presente topic si alternerà con quello titolato Biblioteca di Palazzo Montefeltro
 http://rpforum.medieval-europe.eu/index.php/topic,9284.0.html
" Il mio segreto è una memoria che agisce a volte per terribilità"

(RIP) Isabella Este

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 790
  • Honour: 1
Re: Sala Ricevimenti
« Reply #12 on: 06 December, 2013, 10:53:53 AM »
Per tutto il giorno precedente Isabella, aiutata da Bartolomeo e da una schiera di servitori, aveva fatto la spola tra la Biblioteca e la Sala trasportando pile di volumi e carte impolverate.

A sera, colta dalla stanchezza, si era coricata presto per poter essere di nuovo pronta la mattina seguente a riprendere le attività di trasloco.

Si era infatti ritrovata di buon ora con Bartolomeo per continuare lo spostamento.

Di tanto in tanto tra i vari tomi, Isabella rinveniva qualche vecchia pergamena o libro interessante che invece di depositare nel mucchio di quelli spostati, separava poggiandoli su un tavolo dove li avrebbe potuti poi facilmente consultare prima di ricollocarli tra gli scaffali.

verso mezzo dì Bartolomeo direi di fare una pausa - fece all'uomo che la seguiva per il corridoio nascosto da una torre di libri che gli oscuravano persino il cammino tanto che sovente lo si vedeva ondeggiare nel tentativo di non perdere l'equilibrio - se siete d'accordo potremmo far apparecchiare direttamente nella Sala così avremo modo di iniziare a dare uno sguardo a qualche scritto... sta bene?
" Il mio segreto è una memoria che agisce a volte per terribilità"

(RIP) Bartolomeo Visconti

  • General group
  • Baby Member
  • *
  • Posts: 18
  • Honour: 0
Re: Sala Ricevimenti
« Reply #13 on: 06 December, 2013, 01:52:22 PM »
Certamente Isabella , sta bene - disse Bartolomeo acconsentendo

La sala , che inizialmente si presentava spaziosa e lussuregiante, stava pian piano divenendo una sorta di deposito
di manoscritti e volumi di ogni genere e dimensione.
La confusione iniziava a prender piede in quella stanza , dove l'unico angolo rimasto intaccato
era in prossimità del grande tavolo di legno situato nelle vicinanze camino e del lussureggiante divano.

Ben presto anche il tavolo andò via via occupandosi non di pergamane o quant'altro bensì da invitanti cibarie come ,
in precedenza,  la Duchessa aveva indicato alla sua servitù

Di li a poco , infatti, si udirono i rintocchi del campanile ,sito nella piazza sottostante, che annunciarono il mezzodi.


(RIP) Isabella Este

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 790
  • Honour: 1
Re: Sala Ricevimenti
« Reply #14 on: 07 December, 2013, 03:32:23 PM »
Mezzodì era sopraggiunto in fretta e la tavola era pronta ad accogliere Isabella e Bartolomeo, che affamati si sedettero ad iniziarono a mangiare di gusto alternando il prelibato desinare alla conversazione.

Sapete Bartolomeo - fece la Duchessa - son molti anni ormai che vivo in questo Palazzo dove la cura delle suppellettili e di tutto ciò che lo adorna, è stata sempre mia priorità, tuttavia la Biblioteca è molto che viene trascurata, eppur in essa vi sono quelle memorie che più di ogni altro arredamento testimonieranno ai nostri posteri la vera essenza della nostra terra e del nostro Regno. Ad esse son affidate le virtù che guidarono in nostri avi e che guideranno, per la stessa via, chi verrà dopo di noi...

Isabella fece una pausa e poi riprese

Credo che fosse giunta l'ora di fornire a chi vorrà consultare queste antiche carte , l'agio di poter trovar facilmente un volume o uno scritto in cui forse, nella necessità di ricercar giusto conforto di fronte ad una difficile scelta, possa ricavar utile guida e sostegno. Tra noi è uso raccontar a favella le mirabili gesta dei notabili urbinati, di rievocar eventi accorsi in un recente passato e di raffigurar a parole quello che accadde in questo loco tanto ameno quanto tribolato, però la parola come sapete viaggia di bocca in bocca modificata e talvolta corrotta da una personale interpretazione ed essa può giungere al finale fruitore in maniera distorta. Invece un testo scritto testimonia l'oggettività del fatto riportato e lascia poco spazio all'interpretazione. Ecco perchè è importante dar giusto valore alla biblioteca e al tesoro che essa custodirà nei secoli a venire...convenite con me?
« Last Edit: 07 December, 2013, 03:34:23 PM by Isabella Este »
" Il mio segreto è una memoria che agisce a volte per terribilità"