Author Topic: Ordinazione a Sacerdote di Pimpo de Pimpi  (Read 1349 times)

(RIP) Clodoveo Hohenstaufen

  • General group
  • Jr. Member
  • *
  • Posts: 80
  • Honour: 0
  • PULVIS ET UMBRA SUMUS
Ordinazione a Sacerdote di Pimpo de Pimpi
« on: 17 December, 2011, 05:47:46 PM »
Mons. Hohenstaufen , dopo un fitto carteggio con Messer Pimpo de Pimpi , si era convinto della genuina Vocazione e Bontà dell'uomo che gli era stato segnalato.
Giunse dunque in Baviera e fece annunciare dal banditore cittadino che presto si sarebbe tenuta la Cerimonia di Ordinazione per il nuovo Parroco di Oberbayern.

« Last Edit: 17 December, 2011, 06:41:28 PM by Clodoveo Hohenstaufen »

Sisto V

  • General group
  • Full Member
  • *
  • Posts: 119
  • Honour: 0
Re: Ordinazione a Sacerdote di Pimpo de Pimpi
« Reply #1 on: 18 December, 2011, 04:32:24 AM »
Il giovane Pimpo era colmo di gioia per la visita di Sua Eccellenza Mons. Hohenstaufen e attendeva con trepidazione di incontrarlo di persona dopo le molte missive scambiate.
Non sapeva se sentirsi pronto o meno a quello che lo aspettava, ma Tehos lo aveva chiamato a se ed avrebbe obbedito.
Sommo Pontefice di Santa Romana Chiesa
Rettore del Pontificio Seminario Teologico di Roma

picture removed by CrazyToe
signature was not edited despite friendly request

(RIP) Clodoveo Hohenstaufen

  • General group
  • Jr. Member
  • *
  • Posts: 80
  • Honour: 0
  • PULVIS ET UMBRA SUMUS
Re: Ordinazione a Sacerdote di Pimpo de Pimpi
« Reply #2 on: 18 December, 2011, 10:35:06 AM »
Quella domenica la Cattedrale era gremita di persone , la città era stata per lungo tempo senza un Parroco ed ora in molti si accalcavano per seguire da vicino la cerimonia.

Il Vescovo fece inginocchiare Pimpo de Pimpi ed iniziò a recitare  la Liturgia dell'Ordinazione.


"Figlio carissimo prima di ricevere l'Ordine del Presbiterato devi manifestare davanti al popolo di Dio la volontà di assumerne gli impegni.

Vuoi esercitare il Ministero Sacerdotale per tutta la vita nel grado di Presbitero come fedele cooperatore dell'ordine dei Vescovi nel servizio del popolo di Dio, sotto la guida dello Spirito Santo?
Vuoi adempiere degnamente e sapientemente il ministero della Parola nella Predicazione dei Sacri Libri e nell' insegnamento della Fede Teologica?
Vuoi Celebrare con devozione e fedeltà i misteri di Immanuel secondo la tradizione della Chiesa,specialmente nel sacrificio eucaristico e nel sacramento della riconciliazione a lode al Signore e per la santificazione del popolo teologico?
Vuoi insieme a noi implorare la divina misericordia per il popolo affidatovi dedicandoti assiduamente alla preghiera come comandato dal Signore?
Vuoi essere sempre più unito strettamente a Immanuel Sommo Sacerdote che come vittima pura si è offerto al Padre per noi consacrando tu stesso al Signore insieme a lui per la salvezza degli uomini?
Prometti a me e miei successori filiale rispetto e obbedienza?"



Sisto V

  • General group
  • Full Member
  • *
  • Posts: 119
  • Honour: 0
Re: Ordinazione a Sacerdote di Pimpo de Pimpi
« Reply #3 on: 18 December, 2011, 01:51:12 PM »
Leggermente in soggezione per via della folla che riempiva la Cattedrale, Pimpo prese coraggio e, inginocchiato, rispose <<Lo voglio>> ad ogni domanda posta da Mons. Hohenstaufen.

Infine promise obbedienza e rispetto a lui ed alla Chiesa.
Sommo Pontefice di Santa Romana Chiesa
Rettore del Pontificio Seminario Teologico di Roma

picture removed by CrazyToe
signature was not edited despite friendly request

(RIP) Clodoveo Hohenstaufen

  • General group
  • Jr. Member
  • *
  • Posts: 80
  • Honour: 0
  • PULVIS ET UMBRA SUMUS
Re: Ordinazione a Sacerdote di Pimpo de Pimpi
« Reply #4 on: 18 December, 2011, 02:43:20 PM »
ll Vescovo impose le mani sul capo del candidato inginocchiato dinnanzi a lui e disse:

"Signore, Padre Santo, Dio onnipotente ed eterno, artefice della dignità umana, dispensatore di ogni grazia, che fai vivere e sostieni tutte le creature, e le guidi in una continua crescita: assistici con il tuo aiuto. Per formare il popolo sacerdotale tu hai disposto in esso diversi ordini, con la potenza dello Spirito Santo che è il Logos, i ministri del Messia tuo Figlio.

Nell’antica alleanza presero forma e figura i vari uffici istituiti per il servizio liturgico.
Nella pienezza dei tempi, Padre santo, hai mandato nel mondo il tuo Figlio, Immanuel, Apostolo e pontefice della fede che noi professiamo.
Per opera dello Spirito Santo che è il Logos, egli si offrì a te, vittima senza macchia, e rese partecipi della sua missione i suoi apostoli consacrandoli nella verità.
Tu aggregasti ad essi dei collaboratori nel ministero per annunziare e attuare l’opera della salvezza.
Ora, o Signore, vieni in aiuto alla nostra debolezza e donaci questi collaboratori di cui abbiamo bisogno per l’esercizio del sacerdozio apostolico.

Dona, Padre onnipotente, a questo tuo figlio la dignità del presbiterato. Rinnova in lui l’effusione del tuo spirito di santità; adempia fedelmente, o Signore, il ministero del secondo grado sacerdotale da te ricevuto e con il suo esempio guidino tutti a un’integra condotta di vita.
Sia degno cooperatore dell’ordine episcopale, perché la parola dei Sacri Scritti mediante la loro predicazione, con la grazia dello Spirito Santo che è il Logos, fruttifichi nel cuore degli uomini, e raggiunga i confini della terra.
Sia insieme con noi fedeli dispensatore dei tuoi misteri, perché il tuo popolo sia rinnovato con il lavacro di rigenerazione e nutrito alla mensa del tuo altare; siano riconciliati i peccatori e i malati ricevano sollievo.
Sia unito a noi, o Signore, nell’implorare la tua misericordia per il popolo a loro affidato e per il mondo intero. Così la moltitudine delle genti, riunita a Immanuel, diventi il tuo unico popolo, che avrà il compimento nel tuo regno.
Per il nostro Signore Immanuel tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo che è il Logos, per tutti i secoli del secoli

Amen"


Il Vescovo unse poi con il Sacro Crisma i palmi delle mani del neo-sacerdote dicendo :

"Il Signore Immanuel che il Padre ha consacrato in Spirito Santo e potenza, ti custodisca per la santificazione del suo popolo e per l'offerta del sacrificio."

 Fatto ciò , abbracciò fraternamente Padre Pimpo e concluse il Rito con il tradizionale bacio sulla fronte

"Adesso andate in Pace Figliolo"