Author Topic: What is this place?  (Read 1356 times)

(RIP) Augustus Kyprianos Tzimiskes

  • General group
  • Full Member
  • *
  • Posts: 102
  • Honour: 0
What is this place?
« on: 07 December, 2011, 09:47:29 PM »
Ave.

You reached the Golden Horn and you are landed in the Byzantine Empire.
This is only Holy Roman Empire in this world and yes, is ruled by the unique true Emperor of this world.


The Empire is the eldest son of the Ancient Roman Empire and the mother is the Greece.
The Empire is multiculturals: this land, called in past time "Tracia" was a huge commercial center populated by Greeks, Italians, Arabs, Persians, Goths, Armenians, Russians, Bulgarians, Serbs, Hebrews and Africans.
In the last times, population from glacial Northen Europe migrated here.

The Empire have a troubled story, marked by treasons, rebellions and wars.
Long time ago, when Attila the Hun reached the ramparts of our Holy City, Byzantium, called Costantinopolis, the city of our First Emperor, Costantine the Great, in any way he could overcome the defense system built by our engineers.

One hundred years after, the Holy Emperor Justinian I defeated any enimes using our technology to subdue the barbarians and freed the Mediterranean from the barbarian threat.
Emperor Heraclius, when the power of the Persian Empire was uncontrollable, rejected the Persian Horde helped by the Holy defense of the City made by Patriarch Sergius. His army, so, freed the Cappadocia, the land that now is the home of the Turks, and freed Jerusalem, the Holy city, too, from the Persians.
Emperors Ioannes Tzimiskes I and Basil II subdued the Balkans.

During the last 300 years, our dominions over Italy was conquested by Normans and Longbeards. New powers and new dynasties are growing in the center of Europe, but nothing of them can really pretend the Holy offspring from the Roman Empire.

Also if due to continual conspiracies, the palace intrigues, and the decline of the bureaucrats the Empire lost the supreme role over Balkans and Greece, a new hope is raising: Emperor Augustus Kyprianos Tzimiskes!
An eminent philosopher, tactician and sage who has promised to restore the ancient power to make free mankind, once again, from the false beliefs and brutalities.

Our civilization, over time, has managed to combine the most sacred devotion to justice to a laborious inclination for science and technology.
We control the Greek Fire to incinerate our enemies, we teach the Philosophy of the Ancient and the Theology of the Saints, the Justice of the Emperors and the Mastery in the building.
Our ships and our knights are Cathaphrats, well armored. Our preparation for the defense is a witness of our love for Life. Our music is deep and spiritual, who bear sin in his heart fear our voices!
We respect any culture and accept differences, and we claim respect for our doctrine.

Elegance against ignorance! Differences against indifference! Wit against shit!
« Last Edit: 07 December, 2011, 10:58:19 PM by Augustus Kyprianos Tzimiskes »

(RIP) Augustus Kyprianos Tzimiskes

  • General group
  • Full Member
  • *
  • Posts: 102
  • Honour: 0
Re: What is this place?
« Reply #1 on: 07 December, 2011, 09:54:45 PM »
Hai raggiunto il Corno d'Oro e sei sbarcato nell'Impero Bizantino.
Questo è solo il Sacro Romano Impero in questo mondo e, sì, è governato dallunico vero Imperatore in questo mondo.

L'Impero è il figlio maggiore del l'Antico Impero Romano, e la Grencia ne è madre.
L'Impero è multiculturale: questa terra, chiamata in passato del tempo "Tracia" era un grande centro commerciale popolato da greci, italiani, arabi, persiani, Goti, armeni, russi, bulgari, serbi, ebrei e africani. Negli ultimi tempi, popolazioni di origine del glaciale Nord Europa sono migrati qui.

L'Impero ha una storia travagliata, segnata da tradimenti, le ribellioni e le guerre.
Molto tempo fa, quando Attila l'Unno ha raggiunto i bastioni della nostra Città Santa, Bisanzio, chiamata Costantinopoli, la città del nostro Primo Imperatore, Costantino il Grande, in alcun modo avrebbe potuto superare il sistema difensivo costruito dai nostri ingegneri.

Cento anni dopo, il Santo Imperatore Giustiniano I sconfisse ogni nemico utilizzando la nostra tecnologia per sottomettere i barbari e liberò il Mediterraneo dalla minaccia dei barbari.
L'Imperatore Eraclio, quando il potere dell'impero persiano era incontrollabile, ha respinto l'Orda Persiana, aiutato dalla sacra difesa della Città fatta dal patriarca Sergio. Il suo esercito, così, liberò la Cappadocia, la terra che ora è la casa dei turchi, e liberò anche Gerusalemme, città santa, dai persiani.
Gli Imperatori Giovanni I Zimisce e Basilio II hanno sottomesso Balcani.

Nel corso degli ultimi 300 anni, i nostri domini in Italia sono stato conquistati dai Normanni e Longobardi. Nuovi poteri e nuove dinastie sono sempre più al centro dell'Europa, ma nessuno di loro può davvero pretendere la discendenza dal Sacro Romano Impero.

Anche se a causa di continui complotti, intrighi di palazzo, e il declino dei burocrati, l'Impero perso il suo ruolo sui Balcani e la Grecia, una nuova speranza si sta sollevando: l'Imperatore Augusto Zimisce Kyprianos!
Un eminente filosofo, tattico e savio che ha promesso di ristabilire l'antico potere per rendere l'uomo libero, ancora una volta, dalle false credenze e dalla brutalità.

La nostra civiltà, nel tempo, ha saputo coniugare più sacro culto per la giustizia ad una laboriosa inclinazione per la scienza e la tecnologia.
Noi controlliamo il Fuoco Greco per incenerire i nemici, insegniamo la filosofia degli Antichi e la Teologia dei Santi, la giustizia degli Imperatori e la maestria nella costruzione.
Le nostre navi ei nostri cavalieri sono Catafratti, ben corazzati. La nostra preparazione per la difesa è una testimonianza del nostro amore per la Vita.
Noi rispettiamo ogni cultura e accettiamo le differenze, e pretendiamo il rispetto per la nostra dottrina.