Author Topic: Buonumore, e cercando spazio per una nuova reliquia  (Read 145 times)

Pico Della Mirandola

  • General group
  • Jr. Member
  • *
  • Posts: 77
  • Honour: 0
Buonumore, e cercando spazio per una nuova reliquia
« on: 21 March, 2020, 07:47:05 PM »
Pico canticchiava, come spesso negli ultimi giorni.

Senza motivo, si sentiva di buonumore. I tanti travagli del mondo ormai spopolato sembravano non interessarlo piu'.

Affilando l'ascia per la battaglia ormai imminente del Cairo, di cui dalla sua nave poteva gia' avvistare l'ombra, gli vennero in mente parole senza senso: colabrodo, carla' barbaschifosa, robertino lo sconfitto, erano sillabe a cui sull'ascia pareva di leggere una dedica. Infatti, guardando bene, sembrava di leggere delle altre parole: "ti attendo, capitano spazzino". Mah, si chiese se non fosse il luccichio del sole sull'affilatura a giocargi dei piacevoli scherzi.

Gli venne in mente un episodio capitato al porto prima di imbarcarsi. Delle bambine, querule e gaie, litigavano piangendo. Una diceva "no, la reliquia non me la devi prendere, no no no, cattivona; chiedo all'arbitro di cambiare le regole del gioco cosi' da non farci attaccare. Anche se i miei avversari mi hanno fatto fessa io di essere surclassata non lo accetto". Discorso strano per una bambina.

Si distolse dai pensieri. Era tempo di prepararsi all'attacco, che questi sgherri nordafricani che avevano osato allearsi con i nemici storici dell'Alleanza andavano ri-bastonati, le lezioni non le capivano proprio. Altro sangue stava per spargersi nel mondo gia' morente.

Fabiotto Borgia

  • General group
  • Sr. Member
  • *
  • Posts: 294
  • Honour: 0
  • Ambassador of Cyrene
Re: Buonumore, e cercando spazio per una nuova reliquia
« Reply #1 on: 21 March, 2020, 08:49:05 PM »
I'd like to order 1000 blackbarries.
Thank you

Pico Della Mirandola

  • General group
  • Jr. Member
  • *
  • Posts: 77
  • Honour: 0
Re: Buonumore, e cercando spazio per una nuova reliquia
« Reply #2 on: 22 March, 2020, 02:07:31 AM »
Certainly !

Don't worry for the price, it's a special one for you. I'll just take what is fair.

Don't worry for the delivery, I'm coming straight at your door.

See you soon.

Pico torno' ad affilare l'ascia che la prossima battaglia era vicina, cantando un ritornello simpatico: "andiam andiam, andiamo a razziar" e poi un altro "andiam andiam, andiamo a reliquiar".......para para para para pa ra pa ra

Pico Della Mirandola

  • General group
  • Jr. Member
  • *
  • Posts: 77
  • Honour: 0
Re: Buonumore, e cercando spazio per una nuova reliquia
« Reply #3 on: 25 March, 2020, 05:06:52 PM »
"andiam andiam, andiamo a razziar"  .......para para para para pa ra pa ra......

"andiam andiam, andiamo a reliquiar".......para para para para pa ra pa ra......

Pico era finalmente felice, la notizia del ritrovamento della sua Regina Isabella aveva riportato un barlume di speranza nella sua vita.

Sulla nave che, nuovamente, lo portava verso il Cairo, penso' a questi pretacci che continuavano a nascondersi nelle periferie, nelle dune sabbiose e nelle montagne attorno a quella citta' un tempo fiorente. Quante chiese avrebbe ancora dovuto abbattere prima che i pretonzoli si consegnassero con le loro  reliquie ai vincitori ? Nell'ultimo raid aveva tagliato la barba ad un paio, prima di spedirli a miglior vita. Si ricordo' di quel pretino che era riuscito a farsi sotto dalla paura prima di avere tagliata la gola; questa era la qualita' di questi pretuzzi mistici.

Gli venne in mente la bambina frignante che aveva incontrato ancora sul molo del porto di Urbino prima di imbarcarsi. Giocando con le amiche diceva "Codarda !!!!! Tu  mi attacchi ed io non posso difendermi. Non sono scema e perdente io, sei tu che hai dio dalla tua !!! Gli chiedo che mi sposti da un'altra parte cosi' tu non puoi attaccarmi. E se non lo fa mi suicidio (non suicido, suicidio). " Cacchio ma gia' da bambine imparano a lamentarsi e minacciare (Penso' Pico) ? Speriamo il Regno D'Italia sia capace di migliorare i propri cittadini, che questi brutti esempi fanno male addirittura anche ad un Eroe di Guerra come Pico.

Alas, tempo di prepararsi alla prossima battaglia, la costa e' all'orizzonte.

"andiam andiam, andiamo a razziar"  .......para para para para pa ra pa ra......

"andiam andiam, andiamo a reliquiar".......para para para para pa ra pa ra......para para para para pa ra pa ra

Pico Della Mirandola

  • General group
  • Jr. Member
  • *
  • Posts: 77
  • Honour: 0
Re: Buonumore, e cercando spazio per una nuova reliquia
« Reply #4 on: 09 April, 2020, 12:39:09 AM »
Lo sciacquio era continuo; a causa di una tempesta fastidiosissima la nave era stata costretta ad una rotta di nord ovest, accostando il desertico Nord Africa e dirigendosi verso Roma la dissanguata. Tutto cio' per tornare ad Urbino dal Cairo.

Che piacere era stato tenere tra le mani quella tavolozza che i mistici si ostinavano a chiamare reliquia. L'idea di distruggerla gli era balenata un paio di volte alla mente. Ma niente, Pico era troppo magnanimo e colto per sottrarre pezzi di storia ai posteri.

Il suo pensiero fu distolto da un corvo che volteggiava attorno la nave; nel suo gracchiare Pico sembro' udire la parola Onore. Ma cosa poteva saperne un corvaccio dell'Onore ? A Pico venne da pensare alla gloriosa storia del Regno Italico, che partendo dalla citta' di Urbino aveva, sempre con azioni onorevoli, accorpato tutta la penisola. All'opposto, le azioni dei nefasti reggenti del regno di roma, piene di disonore e trame orride, avevano portato alla inevitabile distruzione di quel regno. Gli venne da pensare alla loro terriblie decisione di allearsi con i lestofanti che usurparono il regno di Sicilia, governato sino ad allora da una Regina accorta ed illuminata. A Pico venne da pensare che la terre Siciliane, ormai abbandonate dai luridi lestofanti che, portando sventura in tutta l'Europa, erano ora in giro per i poveri regni di Spagna a seminare morte e distruzione, parevano aver trovato un minimo di pace al momento.

Il corvaccio commise l'errore di gracchiare ancora. Questo uccello del malaugurio.

Pico, con calma, prese un arco, arma troppo poco usata in questo mondo, poi una freccia;
rimirandola la intinse in una nuova pozione a base di more che gli era stata offerta al Cairo da uno dei preti mistici appena sottomessi, nel tentativo, fallito, di salvarsi la vita.   
Tese la corda, prese la mira, e nel momento in cui il corvaccio sorvolava la nave scocco' il dardo che ando' a conficcarsi esattamente tra le zampe dell'uccellaccio, il quale piombo' cadendo sul ponte della nave.
Pico lo guardo', compiaciuto del buon colpo. La pozione alle more aveva una particolarita', secondo il fu prete. Chiunque ne fosse colpito avrebbe sofferto dolori lancinanti per alcuni minuti prima di schiattare.
Pico' verifico' con il corvaccio che il fu prete avesse detto il vero.

Capitano, disse Pico, dite al cuoco di dare questo corvaccio in pasto agli schiavi; ed i rimasugli al cane.

Ah, finalmente, le sponde del Glorioso Regno Italico erano ora all'orizzonte