Author Topic: Regolamento e Composizione della Nobiltà di Sicilia et Napoli  (Read 1662 times)

(RIP) Armando Chiaramonte

  • General group
  • Full Member
  • *
  • Posts: 124
  • Honour: 0
Regolamento e Composizione della Nobiltà di Sicilia et Napoli
« on: 26 September, 2011, 01:45:15 AM »
Quote
LIBRO IV: DELLA NOBILTA' DI SICILIA ET NAPOLI
PARAGRAFO I - La Nobiltà

Art. 1. I titoli della nobiltà reale sono i seguenti, in ordine gerarchico:

- Re di Sicilia et Napoli
- Principe Ereditario
- Principe di Napoli
- Principe di Sicilia

- Alta nobiltà che comprende:
* Duca
* Marchese
* Conte

- Bassa nobiltà che comprende:
* Visconte
* Barone
* Cavaliere (se facente parte di un Ordine Cavalleresco)


Art. 2. della nobiltà acquisita senza feudi (crediti)
La nobiltà IG, in quanto acquistata, è un diritto inalienabile, seppur transitorio, che consente di far precedere il proprio nome da un titolo nobiliare.
Coloro che acquistano la Nobiltà IG verranno nominati Nobiluomini o Nobildonne.
Alla nobiltà IG non viene attribuito nessun feudo reale, ma solo il titolo.


PARAGRAFO II - Delle Nobilitazioni

Art. 1. della scelta delle terre da attribuire
La scelta del feudo da attribuire alla nomina spetta al Sovrano legittimo riconosciuto da Santa Teologica Romana Chiesa per i titoli dell'Alta Nobiltà.
Per i titoli della Bassa Nobiltà la scelta spetta all'Alto nobile al quale fanno riferimento i feudi che l'Alto nobile avrà deciso di assegnare.

Art.2. Del coniuge del possessore di Titolo Nobiliare
Al Consorte di un Nobile da barone in poi è concesso il privilegio di appellarsi, a titolo puramente onorifico, con il titolo del coniuge più la parola "consorte"; ovvero la moglie del Barone di XXX potrà essere chiamata Baronessa consorte di XXX. Qualora l'unione venisse meno decade ogni tipo di privilegio.


PARAGRAFO III - Dell' Accumulo di Titoli

Art.1. Un nobile può avere un numero indefinito di titoli e portarli in ordine gerarchico. Esempio: “XY, Marchese di Butera, Conte di Enna, Barone di Melfi, Cavaliere di Santità.”
Un Alto nobile può inoltre portare i titoli di Bassa Nobiltà presenti nel suo feudo che non ha ancora assegnato ad alcuno.


PARAGRAFO IV - Dei Testamenti e dell' Ereditarietà del Titolo nobiliare

Art. 1. Tutti i nobili hanno diritto a redigere un testamento che dovrà essere reso pubblico e noto al Sovrano o ad una assemblea nobiliare.

Art. 2. Solo i Nobili a partire dal titolo di Barone possono redigere un Testamento nel quale indicano chiaramente l’erede designato per il/i feudo/i in loro possesso.

Art. 3 In assenza di testamento il Titolo può essere lasciato in eredità, se reclamato, a (in ordine di importanza se in assenza nella linea di successione):
- Figli (maschi e femmine)
- Consorte (maschio o femmina)
- Nipoti (figli di figli)
- Fratelli/Sorelle
il Titolo verrà assegnato al più anziano di genere maschile
se presenti parenti di pari grado, in caso di assenza di eredi di questo tipo di ricorrerà alla discendenza femminile.

Art. 4. I Titoli nobiliari in possesso di ecclesiastici alla morte del Nobile seguiranno le seguenti linee successorie differenti dall'articolo 3:
- Fratelli/Sorelle
- Nipoti (figli di fratello o sorella)

Art. 5. In assenza di reclami di eredità il titolo di Alta Nobiltà tornerà a disposizione del Sovrano, se di Bassa Nobiltà tornerà a disposizione dell'Alto Nobile detentore del feudo.

Art. 6. Nel caso in cui l'erede designato all’interno del Testamento o la persona a cui spetti il titolo tramite primogenitura decida di non accettarlo è data facoltà all’erede stesso di decidere se abdicare in favore del secondogenito o di un altro fratello ritenuto da egli meritevole. Nel caso in cui anch’egli decidesse di rinunciare al Titolo, quest’ultimo tornerà a disposizione del Sovrano o dell'Alto nobile di riferimento.

Art. 7. In tutti gli altri casi non previsti dal presente Regolamento, il Titolo nobiliare torna al Sovrano o Alto Nobile detentore del feudo di Bassa Nobiltà.


PARAGRAFO V - Dei Doveri del Nobile

Art. 1. Ogni Nobile ha il dovere una volta ricevuto il Titolo di effettuare il giuramento di fedeltà al Sovrano Legittimo e riconosciuto dalla Santa Sede, e se Basso Nobile all'Alto Nobile di riferimento ed al Sovrano Legittimo.

Art. 2. Inoltre ogni Nobile dovrà esporre sempre un blasone della Famiglia di appartenenza sul proprio scudo (firma)

Art. 3. E' inoltre dovere di ogni Nobile comportarsi in modo consono al proprio rango in ogni occasione.

Art. 4. Ogni nobile ha il dovere di risiedere nei territori del Regno di Sicilia et Napoli e di servire e difendere il Sovrano Legittimo e le istituzioni dei due regni. Qualora il Nobile si trasferisca fuori da uno di questi Regni verrà deciso dal Sovrano di concerto con l'Assemblea dei Nobili del regno se far rinunciare al titolo incamerandolo nei Domini diretti della Corona o se trasferirlo ad un familiare ancora residente nel regno.


PARAGRAFO VI - Dell'Assemblea dei Nobili di Sicilia et Napoli

Art. 1. Il Parlamento dei Pari è un'organo presieduto dal Sovrano e composto da tutta la nobiltà di Sicilia et Napoli, fino al titolo di Barone.

Art. 2. Il Parlamento dei Pari ha il compito di accompagnare il Sovrano e di consigliarlo nelle decisioni importanti per i dominii della Corona.

art. 3. Il Parlamento dei Pari ha voce in capitolo nell'assegnazione di titoli nobiliari, vigila sulla correttezza e la fedeltà della Nobiltà Siciliana et Napoletana.

art. 4. Il Parlamento dei Pari può dotarsi di un regolamento interno.

art. 5. Il Parlamento dei Pari sarà custode dell'albo della nobiltà dei Regni di Sicilia et Napoli.

art. 6. Il Sovrano ha diritto di veto sulle delibere del Parlamento dei Pari.


PARAGRAFO VI - Della disponibilità dei feudi di Sicilia et Napoli

Feudi della Parte Siciliana:

- Principato di Palermo (assegnato al Vicerè)

- Duca di Val di Mazara
-- Visconte di Trapani
-- Visconte Di Marsala
-- Barone di Castellammare del Golfo
-- Barone di Salemi

- Duca di Val di Noto
-- Visconte di Lentini
-- Visconte di Modica
-- Barone di Gela
-- Barone di Barrafranca


- Marchese di Val Demone
-- Visconte di Paternò
-- Barone di Adrano
-- Barone di Patti

- Marchese di Ribera
-- Visconte di San Cataldo
-- Barone di Raffadali
-- Barone di Mussomeli

- Conte di Ravanusa
-- Barone di Licata
-- Barone di Riesi

- Conte di Castelbuono
-- Barone Troina
-- Barone di Nicosia


Feudi del Parte Napoletana:

- Principato di Napoli (assegnato al Vicerè)

- Duca di Puglia
-- Visconte di Bari
-- Visconte di Lecce
-- Barone di Trani
-- Barone di Otranto

- Duca di Calabria
-- Visconte di Reggo Calabria
-- Visconte di Catanzaro
-- Barone di Rossano
-- Barone di Tropea

- Marchese di Abruzzo
-- Visconte di Sulmona
-- Barone di Teramo
-- Barone di Lanciano

- Marchese di Capitanata
-- Visconte di Foggia
-- Barone di Venafro
-- Barone di Manfredonia

- Conte di Caserta
-- Barone di Aversa
-- Barone di Gaeta

- Conte di Lucania
-- Barone di Melfi
-- Barone di Salandra
Leone Gregorio I, Sommo Pontefice della Chiesa Teologica Romana

"Getta terrore nei nemici di Tehos e nei tuoi nemici. Ma se il nemico inclina alla Pace, anche tu inclina alla Pace, e abbi fede in Tehos. Egli è Uno che ascolta e sa tutto".
C. 8:60-61

(RIP) Armando Chiaramonte

  • General group
  • Full Member
  • *
  • Posts: 124
  • Honour: 0
Re: Regolamento e Composizione della Nobiltà di Sicilia et Napoli
« Reply #1 on: 26 September, 2011, 01:45:39 AM »
Feudi del Regno di Sicilia





- Principato di Palermo: Morgana Chiaramonte
 

- Ducato di Val di Mazara: ------------------

*Visconte di Trapani: --------------------------
*Visconte Di Marsala: ---------------------------
*Barone di Castellammare del Golfo: -------
*Barone di Salemi: ------------------------------


- Ducato di Val di Noto: Galvano Chiaramonte

*Visconte di Lentini: Morgana Chiaramonte
*Visconte di Modica: --------
*Barone di Gela: -------------
*Barone di Barrafranca: ----


- Marchesato di Val Demone: ------------

*Visconte di Paternò: ------------------
*Barone di Adrano:----------------------
*Barone di Patti: ------------------------


- Marchesato di Ribera: Valerio Chiaramonte

* Visconte di San Cataldo: --------------------
* Barone di Raffadali: --------------------------
* Barone di Mussomeli: -----------------------


- Contea di Ravanusa: Armando Chiaramonte

* Barone di Licata: ------------------
* Barone di Riesi: --------------------



- Contea di Castelbuono: ----------------------

* Barone di Troina: ----------------------
* Barone di Nicosia: ---------------------
« Last Edit: 04 November, 2011, 12:20:57 PM by Leone Gregorio I »
Leone Gregorio I, Sommo Pontefice della Chiesa Teologica Romana

"Getta terrore nei nemici di Tehos e nei tuoi nemici. Ma se il nemico inclina alla Pace, anche tu inclina alla Pace, e abbi fede in Tehos. Egli è Uno che ascolta e sa tutto".
C. 8:60-61