Author Topic: Lettere del Reggente Lannus Faul ai Fratelli della Repubblica  (Read 1836 times)

(RIP) Lannus Faul

  • General group
  • Jr. Member
  • *
  • Posts: 59
  • Honour: 0
  • - Spiritus Vivificat -
Lettere del Reggente Lannus Faul ai Fratelli della Repubblica
« on: 24 December, 2011, 01:44:54 PM »
Lettera n. 1, 19 dicembre 1311


Saluto ai Fratelli della Repubblica


Fratelli della Repubblica,
due mesi fa, un gruppo di sognatori stretti intorno alla Compagnia di San Lanno, si mise in cerca di una terra dove non esistessero più né servi né signori, ma solo uomini liberi, dove i regnanti non fossero nominati per successione o clientelismo, ma fossero eletti dai loro concittadini e si distinguessero per l'impegno ed il lavoro e non per il denaro che possedevano.
Questi uomini individuarono in Siena, allora governata da un tiranno straniero che svuotò delle risorse la città per portarle lontano, la loro terra promessa. Trovarono all'interno della stessa città altri uomini liberi di spirito, seppur ancora incatenati alla schiavitù ed insieme si organizzarono nella Legione Etrusca, che condusse la rivoluzione di Siena e che divenne l'esercito della neonata Repubblica.
Il 20 novembre del 1311 al grido di "Patria e Libertà" scoppiava finalmente la rivoluzione che avrebbe liberato Siena e tutti i suoi cittadini, non più sudditi.
Patria nel senso che Siena non doveva più essere assoggettata a nessun potere straniero e Libertà nel senso che tutti gli uomini dovevano essere uguali e prima nazionale in questo mondo, gli stessi cittadini avrebbero eletto i loro governanti, che dovevano rispondere del loro operato all'intera cittadinanza e non ai soliti pochi nobili.
Il Popolo fa la storia e la storia di Siena nasce da queste premesse. Dopo pochi giorni un referendum popolare approvò la Legge Fondamentale ed oggi, finalmente il primo governo democraticamente eletto della storia è nato.

Il sottoscritto è stato scelto come rappresentante di questo sogno di Libertà a cui tutti partecipiamo.
La Repubblica appartiene a tutti i suoi cittadini, è una grande comunità a cui tutti siamo chiamati a collaborare e contribuire per la sua crescita.
A Siena, Arezzo e Piombino c'è posto per tutti coloro che vorranno impegnarsi.Il tesoro della Repubblica appartiene a tutti quanti e stiamo studiando incentivi per l'apertura di nuove attività. Tutti possono partecipare, tutti possono collaborare, tutti sono fratelli di una grande comunità senza distinzioni di sesso, età, lingua o classe sociale. Per il momento posso segnalare la possibilità di guadagnare 5 monete en un pezzo di pane ogni ora e mezza di lavoro nella Torre di Guardia.
Molto presto arriveranno altre novità e nel frattempo mi pongo a disposizione di tutti i cittadini per ascoltare le vostre proposte o suggerimenti.

Concludendo vorrei presentare il Consiglio di Stato della Repubblica che costituisce il governo:
Consigliere agli Affari Interni ed artigianato: Alceste Capoferro
Consigliere alla Sicurezza: Teocrate Baglioni
Consigliere al Commercio ed alle Risorse: Odoacre Oddoni
Consigliere alle Opere Pubbliche: Caio Alidosi

Lunga vita e prosperità!

« Last Edit: 27 January, 2012, 03:24:21 PM by Lannus Faul »

(RIP) Lannus Faul

  • General group
  • Jr. Member
  • *
  • Posts: 59
  • Honour: 0
  • - Spiritus Vivificat -
Avvio del Programma Risorse
« Reply #1 on: 24 December, 2011, 01:49:57 PM »
Lettera n. 2, 21 dicembre 1311


Avvio Programma Risorse


Fratelli della Repubblica,
come preannunciato ieri, fin da subito il Consiglio di Stato della Repubblica di Siena si è messo al lavoro.
Siena è una comunità di liberi ed uguali e come tale è giusto collaborare e condividere al fine di innalzare il nostro stile di vita e poter portare la Repubblica a competere tra le grandi potenze del mondo.

Per questo, già da ora lanciamo il Programma Risorse, un progetto che ha come finalità quello di coordinarci nel reperimento e nello sfruttamento delle risorse a fini sociali, per la costruzione sia delle opere per la colonizzazione di Arezzo, che per il completamento del campo di addestramento.
Il Programma Risorse prevede la possibilità per alcuni volontari di essere inviati a reperire materie prime nei territori limitrofi.
La Repubblica comprerà le stesse materie prime pagandole 1 moneta d'argento per ogni unità.
Dovete considerare che in meno di due ore di lavoro ad esempio, si riescono a produrre 12 pezzi di legno, quindi è una grande opportunità di lavoro per quanti volessero parteciparvi.
Per poter partecipare al Programma, dovete manifestare la vostra disponibilità al Consigliere Odoacre Oddoni, con il quale discuterete nel dettaglio l'incarico.
Si darà priorità a coloro che già militano nella Legione Etrusca.
Vi ringrazio già per la collaborazione.

Lunga vita e prosperità!
« Last Edit: 15 February, 2012, 09:09:42 PM by Lannus Faul »

(RIP) Lannus Faul

  • General group
  • Jr. Member
  • *
  • Posts: 59
  • Honour: 0
  • - Spiritus Vivificat -
Avvio del Programma Opere Pubbliche
« Reply #2 on: 24 December, 2011, 01:55:39 PM »
Lettera n. 3, 22 dicembre 1311


Avvio Programma Opere Pubbliche


Fratelli della Repubblica!
permettetemi innanzi tutto di ringraziarvi. Numerosi sono i concittadini che hanno risposto all'appello per il reperimento delle risorse, che a solo 48 di distanza dall'avvio del programma, sono lieto di annunciare la partenza di un secondo programma, per la costruzione di Opere Pubbliche.

Il Programma di Opere Pubbliche prevede l'avvio di diversi cantieri, i primi saranno ad Arezzo, quello del mercato e quello della taverna. In seguito, sarà possibile anche lavorare per il completamento del Campo di Addestramento di Siena.
Coordinatore del Programma Opere Pubbiche è il Consigliere Caio Alidosi. Coloro che volessero partecipare e contribuire a questo programma sono pregati di contattarlo per discutere direttamente con lui i dettagli.
Per il momento si stanno coordinando volontari per lavorare nei cantieri, ma si sta già pensando a come prevedere del lavoro retribuito.
Fratelli della Repubblica, la Libertà si conquista giorno per giorno, la Libertà è partecipazione e condivisione.
Lancio un appello quindi a tutti coloro che vogliono distinguersi come validi cittadini perché collaborino con il Consigliere Caio Alidosi.
Invito anche coloro che tanto generosamente hanno risollevato le sorti della città partecipando alla rivoluzione, dicendogli che le rivoluzioni non si esauriscono con un giorno ed abbiamo bisogno ancora di loro.
Vi ringrazio.

Lunga vita e prosperità!
« Last Edit: 15 February, 2012, 09:09:58 PM by Lannus Faul »

(RIP) Lannus Faul

  • General group
  • Jr. Member
  • *
  • Posts: 59
  • Honour: 0
  • - Spiritus Vivificat -
Legione Etrusca
« Reply #3 on: 27 December, 2011, 10:06:09 PM »
Lettera n. 4, 27 dicembre 1311


Legione Etrusca


Fratelli della Repubblica,
mi rivolgo questa volta a voi, per annunciarvi che è riaperto l'arruolamento per la Legione Etrusca.
Molti Regni preferiscono affidare la propria difesa e le proprie guerre a mercenari stranieri.
La Repubblica di Siena invece non userà mai i propri fondi per distruggere, ma solo per costruire ed è per questo che basa la propria sicurezza e la propria difesa esclusivamente su volontari. Infatti se i propri cittadini non sono in grado di lottare per la propria Libertà, allora non sono degni di essere liberi.
E' questo che differenzia la Repubblica dagli altri Regni. Gli abitanti che popolano Siena ed i suoi territori non sono sudditi oppressi, ma cittadini che costituiscono essi stessi la nostra Repubblica e senza di essi non avrebbe senso di esistere.
E' questo che differenzia la Legione Etrusca rispetto agli altri eserciti. La Legione Etrusca infatti non è stata creata per difendere re o nobili signori, ma è stata creata per combattere a favore della Libertà dei popoli e genti italiche oppresse da tiranni o minacciati da invasioni e soprusi.

Libero Popolo di Etruria, esistono molti ed altisonanti titoli nobiliari, antiche stirpi, discendenti di principi o papi, ma nessuno è più nobile di colui che si sacrifica per i propri compagni, che difende i propri ideali, che non ha paura di affrontare i potenti per far prevalere la Giustizia.

Figli dell'Indomita Repubblica, passeranno i regni, cambieranno i principi, ma per sempre si narreranno le storie di epiche battaglie, di scontri leggendari dove un irriducibile gruppo di uomini liberi non ebbe timore di affrontare qualsivoglia esercito. Ed allora, quando si racconterà tutto ciò, non vorrete essere tra coloro che, con onore ed orgoglio, potranno esclamare "io c'ero"?
Quindi miei compagni è per tutto questo che dovete assolutamente militare nella Legione e contattare già da ora il Comandante Teocrate Baglioni, per poter iniziare immediatamente l'addestramento. Inoltre il Regolamento lo troverete negli annunci del Governo.
Dobbiamo ricordarci sempre che la Libertà è un bene prezioso, che va difeso, custodito e protetto e tutto questo potrete fare militando nella Legione Etrusca.

Lunga vita e prosperità!
« Last Edit: 15 February, 2012, 09:08:33 PM by Lannus Faul »

(RIP) Lannus Faul

  • General group
  • Jr. Member
  • *
  • Posts: 59
  • Honour: 0
  • - Spiritus Vivificat -
Avvio Programma Sostegno Artigianato
« Reply #4 on: 02 January, 2012, 11:19:10 PM »
Lettera n. 5, 2 gennaio 1312


Avvio Programma Sostegno Artigianato


Fratelli della Repubblica,
mi rivolgo a voi, in questi primi giorni dell'anno nuovo, per annunciare finalmente il lancio dell'ultimo programma per incentivare le attività artigianali e la produzione nella nostra Repubblica.
Prima di tutto vorrei farvi notare che è stata modificata la legge sul pane e che il limite giornaliero per l'acquisto di pagnotte da parte di un singolo cittadino è stato elevato a 7.

Detto questo sono lieto di illustrarvi il PROGRAMMA DI SOSTEGNO ALL'ARTIGIANATO, con il fine di dotare quanti lo vorranno di beni immobili (botteghe, case e campi) per garantire a tutti i cittadini una qualità di vita degna e decorosa.
Il Programma prevede il finanziamento del 50% del costo della bottega, casa o campo che vorrete acquistare (anche insieme se avrete l'altro 50%).
Il finanziamento ricevuto non si dovrà restituire, ma il beneficiario dovrà impegnarsi a vendere sul mercato i beni prodotti ad un prezzo consigliato dalle autorità della Repubblica stessa, al fine di consentire a tutti di accedere ad ogni qualità di beni.
Si darà naturalmente priorità a quanti vogliano aprire una locanda (ne servono almeno altre due in città), a coloro che ancora non hanno botteghe e coloro che sono volontari della Legione Etrusca.
Chi non avrà il 50% che deve porre, la Repubblica offrirà opportunità di lavoro affinché al più presto si raggiunga l'altro 50%.
Responsabile del Programma è il Consigliere Alceste Capoferro che dovrete contattare per accedere al Programma e che vi illustrerà i dettagli.

Lunga vita e prosperità!
« Last Edit: 27 January, 2012, 03:25:21 PM by Lannus Faul »

(RIP) Lannus Faul

  • General group
  • Jr. Member
  • *
  • Posts: 59
  • Honour: 0
  • - Spiritus Vivificat -
Dopo un mese di lavoro
« Reply #5 on: 23 January, 2012, 12:16:18 AM »
Lettera n. 6, 22 gennaio 1312

Dopo un mese di lavoro


Fratelli della Repubblica,
è trascorso un mese da quando il nuovo governo, democraticamente eletto dal Popolo, ha iniziato a lavorare.
Molte sono le cose fatte, moltissime sono quelle ancora che abbiamo intenzione, tutti insieme, di portare a termine.
Dovrei ringraziare molti, moltissimi cittadini, volontari della Legione Etrusca, Senatori e membri del Consiglio di Stato, sono talmente tanti che preferisco non fare i loro nomi, perché l'elenco comprenderebbe quasi la totalità dei cittadini della nostra amata Repubblica.
Ad un mese possiamo dare per realizzato già un punto del nostro programma, infatti, mentre vi scrivo, manca solo un'ora per la conclusione della costruzione della Taverna ad Arezzo che insieme al Mercato, costituiscono la prima tappa della colonizzazione.
Da questo momento ci dedicheremo alla costruzione del Campo di Addestramento a Siena, prima di tutto raccogliendo le risorse necessarie, quindi invito tutti i cittadini che vogliano partecipare a contattare il Consigliere Caio Alidosi.
La città è pronta ad acquistare qualsiasi quantità di argilla, ferro, pietra e legno che vogliate produrre a 1 moneta il pezzo. Per ulteriori dettagli per favore mettetevi in contatto con Caio Alidosi.
Diverse inoltre sono state le botteghe che sono state aperte con i finanziamenti della Repubblica, ricordo che la Repubblica finanzia sono al 50% per chi vuole acquistare un bene immobile in uno dei territori sotto il suo controllo. Chi voglia accedere a questo programma può contattare il Consigliere Odoacre Oddoni, per discutere i dettagli.
Infine volevo far notare che in un mese abbiamo raddoppiato i territori sotto il nostro controllo, passando da 3 a 6, questo grazie all'impegno ed all'organizzazione della Legione Etrusca.
Inoltre abbiamo ratificato due importanti trattati che garantiscono ai nostri cittadini il libero sfruttamento delle risorse in gran parte dei territori italiani, in particolare nel Regno di Sardegna, nella Repubblica di Genova, nella Repubblica di Venezia e nel Regno di Sicilia. Con quest'ultimo stato inoltre è stato sottoscritto anche un trattato per la mutua difesa dei nostri confini, rendendoli più sicuri da aggressioni esterne, dai nemici della Libertà che vedono la prosperità di Siena e della Repubblica come un insulto e una sfida al loro assolutismo. Chi voglia leggere il testo completo dei trattati può farlo liberamente (http://www.medieval-europe-rp.eu/index.php?topic=5678.0), non avendo questo governo segreti con i propri cittadini.
Ribadisco, salutandovi, che moltissime sono le cose da fare, ma insieme ce la faremo, rendendo la nostra civiltà, la nostra comunità, la più grande e splendente di questo mondo.
Lunga vita e prosperità!


Lannus Faul,
Reggente della Repubblica di Siena
« Last Edit: 27 January, 2012, 03:25:36 PM by Lannus Faul »

(RIP) Lannus Faul

  • General group
  • Jr. Member
  • *
  • Posts: 59
  • Honour: 0
  • - Spiritus Vivificat -
Due città un Popolo!
« Reply #6 on: 27 January, 2012, 03:22:50 PM »
Lettera n. 7, 27 gennaio 1312

Due città un Popolo!

Fratelli della Repubblica,
oggi è un gran giorno, notte tempo infatti la Libertà, nostro unico vessillo, ha compiuto una delle vittorie più sorprendenti e fiammante ora sventola maestosa sulla fiera città di Cagliari.

Infatti stanotte, il nostro Consigliere di Stato, il Conte Odoacre Oddoni, approfittando della fuga del tiranno di Cagliari, ha colto al balzo l'occasione e con una operazione degna di un eroe è riuscito a salire sul trono dell'isola che tutto si meritava, tranne che essere depredata e sfruttata sino all'ultimo per poi essere così deprecabilmente abbandonata.

Il conte Oddone, come ogni campione della Libertà che si rispetti, sta già lavorando per dare nuova linfa ai sardi, non più sudditi, ma liberi cittadini.
Presto si fomerà un governo provvisorio a Cagliari ed insieme, senesi e sardi, intrecceremo per sempre i nostri destini, unificando in meno tempo possibile i due Stati in un'unica grande Patria Italica, dove non esistano né servi né signori, ma solo fieri, coraggiosi, uomini liberi.
Brindiamo dunque e festeggiamo, perché oggi, ciò in cui crediamo, in un'Italia libera, forte e unita, ha ottenuto una vittoria immemorabile.

Lunga vita e prosperità!


Lannus Faul
Reggente della Repubblica di Siena

« Last Edit: 27 January, 2012, 03:25:51 PM by Lannus Faul »

(RIP) Lannus Faul

  • General group
  • Jr. Member
  • *
  • Posts: 59
  • Honour: 0
  • - Spiritus Vivificat -
Confederazione dei Popoli Italici
« Reply #7 on: 15 February, 2012, 08:41:02 PM »
Lettera n. 8, 31 gennaio 1312

Confederazione dei Popoli Italici

Fratelli della Repubblica!
come annunciato qualche giorno fa, molte cose sono cambiate ed il Senato della Repubblica di Siena si è fuso ieri con i delegati del Regno di Sardegna, formando una Confederazione dei Popoli Italici.
La nostra amata Siena, si è ormai eretta come un faro di Libertà tra le genti italiche, andando a formare quello che al momento risulta essere lo Sato più grande del mondo conosciuto, unendosi con i territori Sardi.
Al fine di una maggiore condivisione e partecipazione vi inviamo la copia del giuramento del Fanum Voltumnae, luogo sacro ai nostri antenati Etruschi.



Quote
Noi, rappresentanti dei cittadini di Cagliari e Siena, qui riuniti dal destino nel bosco sacro del Fanum Voltumnae,
di fronte ai nostri Antenati, al nostro Popolo ed al Mondo tutto,

GIURIAMO
Che ci batteremo sino alla morte per difendere, proteggere, servire e far progredire la CONFEDERAZIONE DEI POPOLI ITALICI, composta da tutte le genti libere della penisola, che qui e ora, con il presente atto costituiamo.
Che Cagliari e Siena ed i loro cittadini formano un unico Popolo con un unico Governo, un unico Senato, un unico esercito e identiche leggi.
Che appena possibile le due città già unite sotto il vessillo della Libertà si costituiranno in un sol Stato, Patria dei giusti e degli uomini liberi.
Che sono pronte ad abbracciare i loro destini a quanti, fratelli italici, condividano i principi della Confederazione dei Popoli Liberi ed anelano ad una società senza più servi né signori, ma composta da uomini e donne uguali di fronte alla legge ed ai loro fratelli.

STABILIAMO
Già da ora di formare un unico Senato con i rappresentanti dei due Popoli e composto dai sottoscrittori del presente giuramento.
Di formare un unico Consiglio di Stato che provvederà al governo, all'amministrazione dei territori comprendenti le città di Cagliari e Siena ed a rappresentare la CONFEDERAZIONE nei consessi internazionali, sotto la guida Lannus Faul.

Che nostro fine sarà unificare i due territori e, ad un mese dal presente atto, convocare elezioni libere e democratiche perché direttamente i cittadini possano scegliere la loro guida

INVITIAMO
Le altre città italiche ad intrecciare i loro destini con i nostri e ad unirsi alla CONFEDERAZIONE DEI POPOLI ITALICI
Alle potenze straniere di considerare già da subito la Repubblica di Siena ed il Regno di Sardegna come un sol Stato.

Lunga vita e prosperità!

Lannus Faul
Reggente della Repubblica di Siena
« Last Edit: 15 February, 2012, 09:08:54 PM by Lannus Faul »

(RIP) Lannus Faul

  • General group
  • Jr. Member
  • *
  • Posts: 59
  • Honour: 0
  • - Spiritus Vivificat -
Avvio lavori al Campo di Addestramento
« Reply #8 on: 15 February, 2012, 09:07:59 PM »
Lettera n. 9, 15 febbraio 1312


Avvio lavori al Campo di Addestramento


Fratelli della Repubblica,
mi giunge in questo momento da parte del Consigliere Caio Alidosi, che finalmente sono state reperite tutte le risorse necessarie per avviare il cantiere del Campo di Addestramento.
E' con immensa gioia quindi, ringraziando Caio Alidosi e quanti hanno contribuito nel reperire le risorse necessarie, che mi rivolgo a voi con questo lieto annuncio.
Il cantiere del Campo di Addestramento della città di Siena ha una storia lunga e travagliata. Avviato quasi un anno fa quando la città faceva capo al Ducato di Urbino, è stato saccheggiato dal tiranno straniero che dominava Siena sino a 3 mesi fa e che ha rubato le risorse presenti per suo tornaconto o per favorire la potenza straniera oltre Alpi per la quale era al soldo.

Oggi, finalmente, ripartendo da zero, possiamo dar via ai lavori, che saranno lunghi, infatti occorreranno per terminarlo, circa 6.000 ore!
A differenza degli alri cantieri posti in essere e già terminati, quello del Campo di Addestramento ha una particolarità importante, infatti chi ci lavorerà e quanto, resterà scolpito per sempre all'ingresso del campo, come futura memoria per le generazioni che verranno.
Quindi dedicare ore di lavoro al cantiere sarà un'opportunità unica che ognuno di noi avrà per dimostrare con i fatti quanto grande sia il nostro amore per la Patria, per la nostra città e per la Libertà.

Invito quindi i cittadini, gli animi nobili di Siena e della Confederazione, i volontari della Legione a dedicarsi alla costruzione di questo cantiere perché rapidamente possa essere il simbolo della Libertà ritrovata.
Così che possa risplendere e testimoniare agli amici ed ai nemici che attraverseranno i nostri confini che possono piegare Siena, che possono saccheggiare le nostre città, che possono renderci stranieri a casa nostra, ma che prima o poi il Popolo ritrova sempre la strada della Libertà, perché gli ideali non si spezzano, perché le città vengono ricostruite e perché l'Italia è abitata da gente fiera che non può essere dominata!
Concludo sottolineando l'importanza che avrà questo cantiere, una volta ultimato, per la nostra amata Legione. Esso sarà l'ultimo, indispensabile, tassello, affinché i nostri volontari diventino veramente imbattibili e possano con onore e gloria portare in alto il vessillo della Libertà.

Lunga vita e prosperità!


Lannus Faul
Reggente della Repubblica di Siena