Author Topic: Un inaspettato arrivo  (Read 316 times)

Andrea L'enigmista

  • General group
  • Full Member
  • *
  • Posts: 187
  • Honour: 0
  • Incompreso
Un inaspettato arrivo
« on: 06 April, 2018, 02:23:53 PM »
Quel giorno Andrea Malatesta si trovava ad Agrigento e stava facendo la sua solita preghiera per i fedeli e amici in guerra e per quelli costretti a subire i torti di forze più potenti senza possibilità di reagire.
Quando un uomo che non aveva mai visto prima e con un accento serbo gli chiese di essere iniziato verso l'unica vera fede.

Si presentò gentilmente e disse il suo nome:
"Il mio nome è Stepan Nemanjic..."

Il cardinale era un po' stupito del perché un romano non era stato in grado di ottenere facilmente un battesimo nella Repubblica Romana Teologica né tantomeno nel Gran Despotato di Epiro e Albania dove è presente una bella parrocchia. Chiese informazioni al Santo Padre e da Egli venne a sapere che gli aveva suggerito due destinazioni, delle quali aveva scelto proprio Agrigento.

Il cardinale mandò un messaggero al chierico della parrocchia Agrigentina che si trovava fuori città e gli affidò l'importante incarico.

Padre Clemente riuscì con successo a celebrare il suo primo battesimo, che potrebbe essere considerato storico essendo Stepan Nemanjic uno dei pochi fedeli di nazionalità serba e l'unico in vita appartenente alla famiglia Nemanjic, nota per le radici patriarcali.




Andrea era certo che si trattasse di un segno divino.


---------------

That day Andrea Malatesta was in Agrigento and was making his usual prayer for the faithful and friends in war and for those forced to suffer the wrongs of more powerful forces without the possibility of reacting.
When a man he had never seen before and with a Serbian accent asked him to be initiated into the one true faith.

He introduced himself kindly and said his name:
"My name is Stepan Nemanjic ..."

The cardinal was a little amazed at why a Roman had not been able to easily get a baptism in the Theological Roman Republic, nor in the Great Despotate of Epirus and Albania where there is a beautiful parish. He asked the Holy Father for information and he learned that he had suggested two destinations, of which he had chosen Agrigento.

The cardinal sent a messenger to the cleric of the parish Agrigentina who was outside the city and gave him the important task.

Father Clemente successfully succeeded in celebrating his first baptism, which could be considered historical as Stepan Nemanjic was one of the few faithful of Serbian nationality and the only one in life belonging to the Nemanjic family, known for its patriarchal roots.




Andrea was certain that it was a divine sign.
« Last Edit: 06 April, 2018, 03:47:13 PM by Andrea Malatesta »