Author Topic: Pigghialu, pigghialu! Avventure in locanda  (Read 707 times)

(RIP) Alessia Comneco

  • General group
  • Baby Member
  • *
  • Posts: 25
  • Honour: 0
Pigghialu, pigghialu! Avventure in locanda
« on: 15 April, 2018, 03:40:24 PM »
Dopo circa tre giorni di viaggio, un vero abominio tra Pigghialu e lu sceccu (l'asino) tirò le redini e restò senza fiato.
La vallata che le si poneva innanzi sbocciava davanti ai suoi occhi in lussureggiante livrea primaverile.
I mandorli in fiore parevano un leggiadro manto che si estendeva sino al mare e colmavano la vista oltre che innondare le nari di un dolce profumo.

Colse subito la fragranza e immaginò quei deliziosi frutti impastati a farina per farne deliziosi biscotti, il forno rimaneva la sua attività principale. Bottega che avrebbe cercato di aprire subito.

La razzia subita a Palermo l'aveva messa in ginocchio ma non aveva chinato la testa e aveva lavorato sodo per poter nuovamente avere ciò che le era stato distrutto da alleanze ignobili.
Fiera e senza mai chinare la testa aveva proseguito per la sua strada e lì era giunta per iniziare nuovamente.

Ancora Agrigentum o Girgenti, come la conosceva lei, mormorò la sua storia e la distolse da quei cupi pensieri, mesi di silenzio, impossibilitata anche solo a proferiire parola si stavano liquefando come neve al sole.

Mentre mirava le dolci colline che morbide giungevano e si immegevano nel mare, Empedocle visitò il suo pensiero.

Fuoco, aria, acqua e terra. I quattro elementi. Ivi tutto vi era racchiuso.



(RIP) Alessia Comneco

  • General group
  • Baby Member
  • *
  • Posts: 25
  • Honour: 0
Re: Pigghialu, pigghialu! Avventure in locanda
« Reply #1 on: 15 April, 2018, 05:43:44 PM »
A Palermo aveva pregato moltissimo e le sue suppliche non erano rimaste solo vani pensieri.

Una volta raggiunta la sua meta aveva mandato Pigghialu a perlustrare il borgo.

Se lo vedeva acquattato e in procinto di compiere il balzo scartava il luogo.

"Ratti in abbondanza, spostiamoci mio insubordinato guardiano."


Se le vibrisse tremolavano e il nasino fremeva scartava l'ubicazione.

Finalmente trovò il luogo adatto visto che Pigghialu restò ozioso per ore.

Trovò il sensale e contrattò fino all'ultimo denaro per ottenere la casupola idonea da trasformare in forno ma non fu paga e ancora tediò il brizzolato uomo.

Un altro fabbricato faceva al caso suo.
"Qui sorgerà la fornace! E se la chiamassimo la bottega di Ceira?
In fondo fu lei a donare al mondo la creta."


La sua dimora sarebbe stata vicino al forno, sapeva quanto Pigghialu fosse pigro e quanto si deliziasse di passeggiate di pochi centimetri, un paio di metri sarebbe risultato,  per le sue feline zampe, offensivo. Vellutati e delicati polpastrelli, povero Pigghialu...
« Last Edit: 15 April, 2018, 05:56:59 PM by Alessia Comneco »

(RIP) Alessia Comneco

  • General group
  • Baby Member
  • *
  • Posts: 25
  • Honour: 0
Re: Pigghialu, pigghialu! Avventure in locanda
« Reply #2 on: 30 October, 2018, 03:10:40 PM »
"Pigghialuuuuu... Pigghialuuuuu...

Nefasto di un gatto dove ti sei cacciato? Vagabondo!

Pigghialuuuuu... Pigghialuuuuu...

Siamo pieni di ratti dove diamine sei?

Pigghialuuuuu... Pigghialuuuuu...

Forza mettiti nel carretto che ce ne andiamo da qui per sempre."


Mai un gatto s'era visto si mesto, guardò il mare e parve sospirare ma Alessia aveva tutt'altri epiteti nella mente.

E venne Virgilio e la descrisse.

"Arduus inde Acragas ostentai maxima longe moenia, magnanimum quondam generato!"
(Virgilio - Di poi l’alto Agragante ci mostra da lontano le mura grandiose della città, un tempo madre di generosi cavalli)

Commentò ad alta voce ciò che ne sarebbe rimasto.
"Delle generosi madri resteranno solo gli "sarcoptes scabiei" sotto armature lucenti!"

Pigghialu con le orecchie che ormai erano un tutt'uno con la testa da tanto erano all'indietro emise un soffio sordo e profondo.
Un umano avrebbe potuto intenderlo come "avrò prima o poi la vostra pelle..."

(RIP) Alessia Comneco

  • General group
  • Baby Member
  • *
  • Posts: 25
  • Honour: 0
Re: Pigghialu, pigghialu! Avventure in locanda
« Reply #3 on: 30 October, 2018, 04:24:13 PM »
Concia e pesta si avvicinò al suo gatto.
Al suo gatto si fa per dire Pigghialu era di indole libera e mal concepiva l'essere definito prorpietà di qualcuno

"Rimani sul carretto, non farti venire brutte idee. I tuoi artigli sono armi inutili quindi non strafare.
Osserva e preserva il ricordo per il futuro."


Mentre gli faceva i grattini dietro le orecchie gli sussurrò:
"ti dirò è stato soddisfacente fare ciao ciao con la manina a manu ciau o come cavolo si chiama, non era in buona salute quando mi è capitato a tiro, probabilmente gli amichetti avevano iniziato a penetrare sotto la corazza luccicante e il prurito è stato mio migliore alleato ma non m'importa più di tanto, è concio e pesto quanto me!"

Emise un rantolo e crollò al suolo.

(RIP) Alessia Comneco

  • General group
  • Baby Member
  • *
  • Posts: 25
  • Honour: 0
Re: Pigghialu, pigghialu! Avventure in locanda
« Reply #4 on: 30 October, 2018, 05:01:50 PM »
Tra la vita la morte vi era un muro oscuro, difficile da smantellare.
Voci su voci la raggiungevano alcune amiche, altre malevoli.

Un nome echeggiva nella sua mente, Palmierino?
"Chi è mai costui?"

Qual motivo per denigrarlo a lei parve uomo di fede e di intonso e immacolato bianco vestito e nel delirio le diceva:

"Alessia svegliati, credici e non ti curar di loro. Le serpi hanno veleni meno letali in seno"

Aprì gli occhi lentamente per poi cadere nuovamente nell'oblio.

Si ricordò.

"Si era recata in Corsica e aveva estratto oro dalle miniere e una pepita pura estratta era stato il dono per la sua fatica, era splendida e emetteva bagliori alla luce del sole che non potevano essere espressi a parole ma a lei non serviva, l'aveva quindi donata alla Chiesa locale e tal  Palmierino le aveva risposto, parole colme di beatidudine e non si perdevano nei salamelecchi della conseutidine.
Poteva essere quindi malevola come persona?
Sicuramente no ma difficilmente si vede la trave nel proprio occhio e più facile intravedere le pagliuzze negli occhi altrui."


Il delirio continuava


(RIP) Alessia Comneco

  • General group
  • Baby Member
  • *
  • Posts: 25
  • Honour: 0
Re: Pigghialu, pigghialu! Avventure in locanda
« Reply #5 on: 30 October, 2018, 07:33:51 PM »
Pigghialu non muoveva vibrissa ma molto avrebbe potuto dire se solo avesse potuto esprimersi come un essere umano.

"Ah Girgenti vita e impero delle genti
della storia incotaminata beltade
vestita da vestigia imponenti.

L'Ungherese non bussa alla porta
Il Prussiano l'accompagna tronfio
a all'Urbe mirano strafottenti.

La guerra non ha sua dimora
solintaria brama e invano ora
ma di sterile conquista s'ora."


Aveva un suo lato poetico, tra una pulce e l'altra, ma in pochi potevano coglierlo, non certo gli zoticoni che stavano tentando in modo arrogante di sovrastare la città, che di storia alle spalle ne aveva assai.

"Pigghialu pensa ai ratti e non a sublimare i grandi oratori. Sttt taci con quelle fusa."

Tornò nel suo doloroso dormiveglia.