Author Topic: MAUSOLEO DI RE ODDANTONIO MONTEFELTRO  (Read 975 times)

Isabella Este

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 592
  • Honour: 1
MAUSOLEO DI RE ODDANTONIO MONTEFELTRO
« on: 05 April, 2017, 04:01:36 PM »




Oddantonio Montefeltro è stato il primo Re di questo mondo.

Egli salì al Trono come I Duca dell’allora Ducato di Urbino il giorno 10 Settembre 1310 e  diventò Granduca  del Montefeltro,  Granducato composto da Urbino e Siena, con onorificenza assegnatagli da Papa Anselmo Benvenuti II nel 1311.

Quando nel 1315  i Regni di Urbino, Siena, Cagliari, Firenze e Milano si fusero , creando il Regno d’Italia , Oddantonio divenne Primo Re d’Italia e restò in carica fino al giorno della sua morte avvenuta per omicidio, il 27 Marzo 1317.


Oddantonio Montefeltro fu e resta un Magno Sovrano che difese la sua terra e il suo dilettissimo popolo con  grande coraggio ed eroismo e per essi non rinunciò a perdere la sua stessa vita.

Dell’onestà e dell’etica fece suo vessillo di esistenza e molte son le sue gesta a testimonianza perpetua di queste sue virtù. 

I suoi innumerevoli nemici furono da Egli affrontati sempre a viso aperto e mai usando le armi dell’inganno, della falsa lusinga e della doppiezza come essi invero gli riservarono, altresì i suoi Alleati furono considerati parte del suo sangue e come tali stimati e ricambiati nella profonda lealtà che gli dimostrarono.

L’Onore e l’Orgoglio che nutriva per il suo amato Regno, lo fecero agire sempre incurante dei pericoli corsi, assumendo su di sé ogni responsabilità e accettando le ritorsioni che puntualmente ebbero ferocemente a colpirlo. Ne è prova il suo omicidio che lava oggi ogni giudizio su chi gli fu accanto fino alla fine, i suoi cari, i suoi amici, il suo popolo e su Egli stesso.

Egli morì non con una spada in mano, ma con un martello, dato che costruì il suo Glorioso Regno con il sudore della fronte e fu sempre il primo a dare l'esempio di instancabile lavoratore.

In suo onore viene edificato  un mausoleo per accogliere le sue spoglie.  In questo sacro luogo riposerà finalmente in pace per l’eternità.






Sono nato all’alba dei Tempi
Sono morto nel giorno della loro fine
Io sono Oddantonio Montefeltro
.






Ad perpetuam rei memoriam.



" Il mio segreto è una memoria che agisce a volte per terribilità"

Isabella Este

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 592
  • Honour: 1
Re: MAUSOLEO DI RE ODDANTONIO MONTEFELTRO
« Reply #1 on: 05 April, 2017, 04:02:38 PM »
" Il mio segreto è una memoria che agisce a volte per terribilità"

Isabella Este

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 592
  • Honour: 1
Re: MAUSOLEO DI RE ODDANTONIO MONTEFELTRO
« Reply #2 on: 10 April, 2017, 11:49:18 AM »
" Il mio segreto è una memoria che agisce a volte per terribilità"

Isabella Este

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 592
  • Honour: 1
Re: MAUSOLEO DI RE ODDANTONIO MONTEFELTRO
« Reply #3 on: 16 April, 2017, 11:43:13 AM »
" Il mio segreto è una memoria che agisce a volte per terribilità"

Isabella Este

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 592
  • Honour: 1
Re: MAUSOLEO DI RE ODDANTONIO MONTEFELTRO
« Reply #4 on: 24 April, 2017, 11:29:27 PM »
I giorni passavano ma Isabella non dimenticava Oddantonio e come ogni giorno si recava in lacrime sulla sua tomba a deporre un mazzo di fiori.



" Il mio segreto è una memoria che agisce a volte per terribilità"

Isabella Este

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 592
  • Honour: 1
Re: MAUSOLEO DI RE ODDANTONIO MONTEFELTRO
« Reply #5 on: 30 April, 2017, 12:53:58 PM »
" Il mio segreto è una memoria che agisce a volte per terribilità"

Isabella Este

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 592
  • Honour: 1
Re: MAUSOLEO DI RE ODDANTONIO MONTEFELTRO
« Reply #6 on: 14 May, 2017, 11:12:44 AM »
" Il mio segreto è una memoria che agisce a volte per terribilità"

Clemente De Ponte

  • General group
  • Jr. Member
  • *
  • Posts: 69
  • Honour: 0
Re: MAUSOLEO DI RE ODDANTONIO MONTEFELTRO
« Reply #7 on: 16 May, 2017, 11:04:22 PM »
I giorni passavano ma Isabella non dimenticava Oddantonio e come ogni giorno si recava in lacrime sulla sua tomba a deporre un mazzo di fiori.





Upon hearing that a Cross was installed on the tomb, Ponç reflected on the fact that his mind may have been misled by stories of half truths. Indeed, such a Holy Mark sits on the places where only great men lie.

In that regard, the Seu of Barcelona in the name of all the faithful of the archdiocese, retracts the damnation that unrightfully uttered.

Ponç prayed that all those grieving should learn: "A righteus man may have many troubles, but Tehos delivers him from them all. Amen." (34:19 ps)

Given in Barcelona, capilla Comtal santa Agatha on the feast of Beat. Ubaldo bishop of Gubbio


Isabella Este

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 592
  • Honour: 1
Re: MAUSOLEO DI RE ODDANTONIO MONTEFELTRO
« Reply #8 on: 25 June, 2017, 01:04:00 PM »
L'indomani sarebbero stati 3 mesi dalla morte di Oddantonio e Isabella non riusciva ancora a darsi pace.
Quella domenica si recò sulla sua tomba e depose come sempre le rose del giardino di Palazzo Reale, che lei aveva fatto piantare giusto a Marzo.
Erano rose di lacrime e sangue, di tragedia e passione, di ricordo e di morte.

Riposa in pace mio Re, ma non distogliere il tuo sguardo ancora vivo, da noi poveri esseri ancora tristemente viventi.



" Il mio segreto è una memoria che agisce a volte per terribilità"

Alexander VII

  • General group
  • Sr. Member
  • *
  • Posts: 466
  • Honour: 1
  • When sinking, PRAY! -While good hands bail water!
Re: MAUSOLEO DI RE ODDANTONIO MONTEFELTRO
« Reply #9 on: 10 August, 2017, 07:14:35 AM »
  Walking the fortified walls at night, an important  man with a small escort paused under the moon and stars to gaze between the parapets across the myriad rooftops. He looked toward where he had been told the Mausoleum was built. His thoughts slowed and his gaze focused trying to pierce the thin veil of darkness bathed with silver light. After a moment he turned back along the wall and resumed his walk. His questions still stirring in his mind. He and the escort disappeared under an arch. A white dove disturbed from its nesting  sent a quiet and questioning call. This night nothing responded except the whispers of the sleeping city.
Faith Defines All Things; their remembrances clearly defined make them living custom.

Isabella Este

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 592
  • Honour: 1
Re: MAUSOLEO DI RE ODDANTONIO MONTEFELTRO
« Reply #10 on: 02 October, 2017, 01:42:36 PM »
Mio Signore, mio Re, Mio fedele e compianto Oddantonio,

son mesi ormai che ci lasciaste tra questa valle di lacrime e inconsolata vengo a Voi nella speranza che quella dolorosa acqua, che scendendo dai miei occhi si congiunge con questa fredda pietra,  arrivi invero a baciare la vostra anima che sento ancora viva.

Infondete in me quella forza che solo voi aveste, per affrontare quel futuro che percepisco ormai vacuo e privo d’interesse, ma che mi incatena tutt’ora a questa vita.
Semmai poteste guardarci da lassù e mirar ancor le meraviglie di questa Gloriosa terra che ci rese vostra  benedetta Stirpe, non doletevi per le nostre disgraziate esistenze, ma gioite per quel Popolo vostro che ancora dopo sì tanto tempo agisce in vostro nome e per l’onore che gli avete infuso quand’eravate in vita.

Esso è la mia unica consolazione e per esso, Nostro amatissimo Re, agirò affinché, col vostro aiuto, questo Regno possa sempre innalzare il Vessillo delle Virtù che il Montefeltro ci ha donato assieme agli anni felici che abbiamo potuto trascorrere con voi.
Che riposiate in Pace.


Terminata la preghiera Isabella depose un mazzo di rose sulla Tomba di Oddantonio e inginocchiatasi rimase accanto a lui per lungo tempo. Anche quello era un modo per lei di sentirlo ancora vicino.



Quote
OOC// Vorrei dire che quello che scrivo in Rp rappresenta veramente il mio sentimento di grande dispiacere per la perdita di un grande compagno di viaggio in questo luogo, un grande giocatore che ha fatto la Storia di questo gioco e una persona che meritava di restare tra noi al di là delle possibili divergenze che sono sorte. Scusate l’off topic ma sentivo di esprimere questo mio pensiero in memoria di Odda.
OOC // I would say that what I write in Rp really is my feeling of great sorrow for the loss of a great traveling  friendin this place, a great player who made the story of this game and a person who deserved to be among us beyond the possible divergences that have arisen. Sorry for the off the topic but I felt expressing this thought in memory of Odda.
" Il mio segreto è una memoria che agisce a volte per terribilità"

Teodoro Sidonio

  • General group
  • Full Member
  • *
  • Posts: 143
  • Honour: 0
Re: MAUSOLEO DI RE ODDANTONIO MONTEFELTRO
« Reply #11 on: 04 October, 2017, 11:32:13 PM »
Fu con circospezione che Teodoro fece il suo ingresso nel vestibolo del Mausoleo.

Si guardò intorno , esaminando con calma le pareti affrescate che narravano la vita e le gesta del Duca di Urbino. Entrò poi nella sala principale , un enorme vano a pianta ottagonale sovrastato da un'alta cupola tronca, decorata in modo da riprodurre  un cielo stellato.
Sotto la cupola , esattamente al centro dell'ottagono , sorgeva il monumento funebre del Montefeltro , circondato da un emiciclo di gonfaloni. Tra i tanti ,Teodoro riconobbe quelli di Siena , Firenze e Genova.

Teodoro s'avanzò di qualche passo , quando scorse nella penombra una figura femminile inginocchiata innanzi al sepolcro. La luce delle torce faceva risplendere i suoi capelli , del colore del grano maturo. Poggiata sopra il suo capo , la Corona Ferrea luccicava come se ardesse di una fiamma interna.
Teodoro non ebbe difficoltà nel riconoscere la Regina Isabella , giacchè era cosa nota il fatto che ella amasse trascorrere il suo tempo non occupato dagli affari di stato accanto al feretro del suo defunto Re.
il prelato stava per chiedersi come mai ella fosse senza scorta , quando vide sbucare due balestrieri da dietro ai gonfaloni.
Nel silenzio più assoluto ,esprimendosi a gesti per non disturbare la loro Regina , intimarono a Teodoro di fermarsi. Teodoro , anch'egli in rigoroso silenzio , allargò le braccia per mostrare loro che era disarmato. Nel compiere quest'azione , scostò il mantello , scoprendo la grande croce rossa di San Giacomo cucita sul suo abito talare.  La guardia più giovane  si allarmò e puntò la propria arma su di lui.
         
"Ecco ,così stupidamente muore Teodoro Sidonio" -pensò tra sè il Vescovo-"Ridotto come un puntaspilli da una recluta che non conosce l'Ordine di Santiago"

I balestrieri si scambiarono uno sguardo , poi il più anziano dei due sussurrò qualcosa all'altro. Entrambi gli rivolsero un saluto militare e poi si ritirarono dietro i gonfaloni.

"Sia lodato Teos"- pensò Teodoro - "La mia presenza in città è già stata segnalata"
Quindi si avvicinò alla Regina e , dopo essersi fatto il segno del Triangolo e del Cerchio , si inginocchiò accanto a lei.
Continuando a guardare avanti a sè , le parlò.

"Si dice che conversare coi nostri defunti sia  in assoluto una delle forme più pure di preghiera.
Per questo motivo, dovremmo bandire la tristezza quando parliamo con loro. Non piangiamo per averli persi , ma ringraziamo per averli avuti.
"
« Last Edit: 05 October, 2017, 01:45:47 AM by Teodoro Sidonio »

Isabella Este

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 592
  • Honour: 1
Re: MAUSOLEO DI RE ODDANTONIO MONTEFELTRO
« Reply #12 on: 05 October, 2017, 05:22:59 PM »
"Si dice che conversare coi nostri defunti sia  in assoluto una delle forme più pure di preghiera.
Per questo motivo, dovremmo bandire la tristezza quando parliamo con loro. Non piangiamo per averli persi , ma ringraziamo per averli avuti."


Inginocchiata, col capo chino e gli occhi chiusi, Isabella ebbe un sussulto quando sentì parlare qualcuno proprio al suo fianco.

Si voltò di scatto, come svegliatasi di soprassalto e offrì il suo sguardo ancora lucido di commozione alla persona che le si rivolgeva.
Fece rapidamente mente locale ma non riuscì nell’immediato a riconoscere l’uomo inginocchiato accanto a lei. Sotto il mantello s'intravvedeva  la seta rossa del noto abito Vescovile, era dunque un Ecclesiastico.

Isabella rimase inginocchiata

Nel corso della sua lunga evoluzione,  voi mi insegnate Monsignore,  l’uomo si è adattato ad ogni evento, ad ogni cambio di usi, costumi e di clima e a quanto pare da curvo è divenuto persino eretto. Le capacità di adeguamento di questo miracoloso essere sono infinitamente ampie,  ma credo che alla perdita di una persona cara non riuscirà mai ad adattarsi e vive e vivrà sempre la morte con immenso dispiacere e dolore… anche  questo è uno di quei  misteri che fan di noi esseri umani  gravi ignoranti rispetto ai disegni divini.

Conoscevate il mio Re Eccellenza che siete venuto a rendergli omaggio?




" Il mio segreto è una memoria che agisce a volte per terribilità"

Teodoro Sidonio

  • General group
  • Full Member
  • *
  • Posts: 143
  • Honour: 0
Re: MAUSOLEO DI RE ODDANTONIO MONTEFELTRO
« Reply #13 on: 06 October, 2017, 12:32:50 AM »
Teodoro si voltò , incrociando così lo sguardo della Regina. Notò i suoi occhì ancora segnati dal recente pianto e sentì di provare un sincero rispetto nei confronti del dolore di quella donna. Non gli ci volle molto per capire l'errore in cui era incorso l'eretico De Ponte allorquando , già Primate di Ibera , aveva sguaiatamente salutato la morte del Re d'Italia , augurandogli nient'altro che putrefazione. Per fortuna , una volta tanto , la Storia si era incanalata nel giusto alveo ed ora le candide ossa di De Ponte facevano bella mostra di sè sulla Colonna di Lleida , alla mercè degli uccelli.
Dopo aver scacciato dalla sua mente quell'immagine così cruda , Teodoro si rivolse ad isabella.

-" Perdonate la mia avventatezza , Maestà : solo ora mi rendo conto di non essermi presentato. Sono Padre Teodoro , Vescovo della Diocesi di Burgos e indegno servitore di Nostro Signore. Mi scuso per essere giunto al vostro cospetto così abbigliato , ma non avevo previsto di imbattermi in persone di Alto Rango durante il mio viaggio. Del resto , non vi nascondo di preferire da sempre le umili vesti del pellegrino , quando non sto officiando funzioni religiose."

Teodoro si schiarì la gola e proseguì

"Venendo alla vostra domanda , debbo ammettere di non aver mai avuto l'occasione di interagire direttamente col Vostro Re. Tuttavia , la Casa da cui discendo ha incrociato a più riprese i propri destini con Voi e lui. Studiando le memorie degli Hohenstaufen di Svevia , ho appreso che le nostre linee di sangue si sono ora sostenute , ora combattute , ma sempre con grande rispetto e stima reciproca. Credo che i nomi dei miei avi non vi siano del tutto estranei. Quanto a me , anche se sono un semplice bastardo , ho seguito il richiamo del mio sangue ed ho approfittato di questo fortuito viaggio per giungere qui ad omaggiare Re Oddantonio. Perchè omaggiare lui è un po' come omaggiare i miei congiunti e tutti quelli che hanno reso il mondo ciò che è. Sia onore a loro."

Teodoro aveva pronunciato queste ultime parole con una certa solennità. Dopo qualche secondo di silenzio , tuttavia , il suo volto si aprì in un allegro sorriso. Con un filo di voce , praticamente sussurrando , aggiunse :
"E riguardo a quella faccenda dell'evoluzione dell'Uomo.... è opinione comune che l'essere Umano sia stato creato così com'è oggi circa quattromila anni prima della nascita del Salvatore. Sapete , queste sono idee a cui il volgo tiene parecchio : la terra piatta....gli epicicli dei pianeti ....e insomma , tutte queste amenità. Lasciamo che la gente si crogioli nelle proprie certezze. Non sia mai che qualche esaltato possa in futuro dire che deriviamo tutti dalle scimmie...che il Signore ce ne scampi"
« Last Edit: 06 October, 2017, 12:35:45 AM by Teodoro Sidonio »

Isabella Este

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 592
  • Honour: 1
Re: MAUSOLEO DI RE ODDANTONIO MONTEFELTRO
« Reply #14 on: 06 October, 2017, 05:19:55 PM »
Quello doveva essere il giorno della malinconia assegnato ad Isabella.

Per un fortuito caso aveva incontrato quell’uomo di cui non conosceva nemmeno l’esistenza  e che le veniva a ricordare di persone anch’esse perse anni e anni prima.

Hohenstaufen…. Quel cognome le era sì caro che al sentirlo pronunciare le si strinse il cuore. Era il nome del casato di Alessandro e della sua famiglia, che il destino le aveva fatto incrociare nel suo cammino allorché divenne  Sovrano di Norimberga.
Quanti ricordi, quante risate con Alessandro con il quale aveva vissuto tanti giorni gai della sua fanciullezza ma anche tanti eventi rocamboleschi che lo avevano visto ritornare sul Trono del suo Casato, quello di Svevia.
Ricordò Gugliemo Hohenstaufen e la sua tremenda figlia Chiara che era stata affidata a lei e Oddantonio alla morte del padre. Ricordò la salita al potere in quel tempo di Vacatio, di James Broden e la successiva salita di Re Alessandro. Si rese conto di quanto tempo fosse passato... sembravano cose accadute secoli prima... sì quegli uomini avevano reso il Mondo ciò che era anche se lo avevano lasciato quando tutto era diverso, quando l'Onore ancora contava qualcosa, quando un Titolo Nobiliare rappresentava una filosofia di vita, quando un Re era  davvero Magno.

Il sorriso tornò sulle labbra di Isabella

Dunque Voi siete parente di quell’Alessandro Hohenstauffen di Svevia e di suo fratello Clodoveo?  Pensavo che il Casato si fosse estinto con la loro morte…. Non sapete che piacere che mi fa ritrovare un loro legato… per la verità Alessandro lo considero come un fratello mentre con Clodoveo, se la memoria non m’inganna, ebbi qualche piccola divergenza allorchè si unì alla scellerata causa di mio fratello Celestino, che riposi in pace anche lui, quando fondò la Chiesa scismatica di Parigi… son passati talmente tanti anni Reverendo che mi par di parlar di preistoria – concluse lanciando una batttuta al Monsignore che non aveva mancato di sottolineare l’impossibilità teologica che l’uomo discendesse dai primati - giust’appunto quando l’uomo camminava ancora curvo…
Vi andrebbe di accompagnarmi verso casa Eccellenza ?
" Il mio segreto è una memoria che agisce a volte per terribilità"