Author Topic: PARROCCHIA  (Read 1692 times)

Celestino Borromeo

  • General group
  • Jr. Member
  • *
  • Posts: 51
  • Honour: 0
Re: PARROCCHIA
« Reply #30 on: 16 July, 2017, 10:08:00 AM »
Figlioli e figliole preghiamo:

O Teos che ci hai donato la vita
dona noi la forza per combattere il male
Scaccia le tenebre con l'aiuto degli Angeli ed i Santi
proteggi le nostre anime
e guidaci sulla retta via.
Perdona i nostri peccati
insegnaci la pietà ed il perdono.
Amen



Eldiavolique è tra di noi....! Egli è subdolo, si insinua tra le pieghe delle nostre anime, ci tenta. Egli ci scruta nell'ombra pronto a saltarci addosso come belva feroce.

Io stesso ne sento il terribile fetore....la bestia immonda è abile con le sue lusinghe, è suadente, come serpe si muove silenziosa con le fauci aperte.

Dobbiamo essere forti fratelli, dobbiamo essere retti nelle azioni e nei pensieri. Dobbiamo usare l'unica arma a nostra disposizione: la Preghiera! Solo con essa possiamo sconfiggere la bestia pentacolare! solo con Essa possiamo schiacciare la testa della serpe velenosa!

Ma non basta.....dobbiamo condurre una vita retta, nella luce di Teos, seguendo i suoi insegnamenti. Non possiamo abbandonare la strada che Nostro Signore Immanuel ci ha tracciato o finiremo nella oscura foresta, terra di nessuno, tana dell'immonda bestia...State attenti, perché egli è tra di noi!

Benedictus vobis in nomine Pater et Fili et Spirictus Sancti.
Ite in pacem
Amen

Celestino Borromeo

  • General group
  • Jr. Member
  • *
  • Posts: 51
  • Honour: 0
Re: PARROCCHIA
« Reply #31 on: 30 July, 2017, 10:18:30 AM »
Fratelli e sorelle carissime
rieccomi tra voi
rinfrancato nel corpo e nello spirito.
Preghiamo insieme:


Oh Signore proteggi noi e i nostri figli
concedici la grazia
ed illumina i nostri cammini.
Donaci ed insegnaci la Misericordia,
in modo che, quando giungerà il giorno,
saremo degni di stare al tuo fianco nella gloria eterna.

Padre Santo affido a te l'anima di sua maestà Lello di Chianciano.
Accoglilo nel tuo Regno,
e fagli godere della luce del Tuo volto,
in attesa della resurrezione dei morti.

Consola con la tua infinita dolcezza
coloro che piangono
asciuga le lacrime
ed infondi loro la certezza della vita eterna.

Subvenite Sancti Dei, occurrite Angeli Domini
Suscipientes animam ejus
Offerentes eam in conspectu Altissimi.
Suscipiat te Immanuel, qui vocavit te
et in sinum Matusae Angeli deducant te.


Fratelli e sorelle questi giorni dedicati alla preghiera e alla meditazione solo con Teos, mi hanno portato a scoprire nuove vie che non credevo esistessero. La luce di Teos le ha illuminate indicandomi il cammino. Invito tutti voi a pregare e a farlo concedendovi totalmente senza timori o remore. Non abbiate paura! L'arricchimento è dello spirito, anche su questa terra. Gli uomini ricchi nell'animo saranno tra gli Angeli ed i Santi un giorno.

Benedico vobis in nomine Pater et Filii et Spirictus Sancti.
Andate in pace.

Celestino Borromeo

  • General group
  • Jr. Member
  • *
  • Posts: 51
  • Honour: 0
Re: PARROCCHIA
« Reply #32 on: 06 August, 2017, 09:55:17 AM »
Figlioli e figliole preghiamo insieme:

O Teos che ci hai creato
donaci la forza per resistere alle tentazioni
scaccia il male e le tenebre
illumina il nostro cammino di vita
allontana le tentazioni
e proteggici dalle malattie.


La recente epidemia di peste che ha colpito parte dell'Europa giungendo fino a Roma ha portato in tutti noi paura, angoscia, terrore del dolore e della morte.
Nella nostra fragilità umana abbiamo immediatamente pensato a come salvarci a come evitare il dolore e le sofferenze. Questo noi siamo: dei piccoli, fragili, spaventati, miseri uomini. Che davanti alle prove che Teos ci pone tremiamo terrorizzati, pensiamo a noi stessi, col nostro egoismo figlio della fragilità umana.
La domanda che dobbiamo porci invece è: "perché Teos ci sottopone a queste prove? Cosa vuole comunicarci?
Invito tutti voi a riflettere e a darvi delle risposte, che siano sincere però, che vengano dal profondo del vostro cuore.
Io da parte mia vi riporto una frase detta da un Uomo Santo, che è diventata il motto della mia esistenza su questo mondo:
"Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus"."la rosa primigenia esiste solo nel nome, possediamo soltanto nudi nomi."
Su questa terra tutto è scomparso, tutto scompare e tutto scomparirà: le grandi città e civiltà, i grandi uomini, le grandi bellezze e ricchezze, rimarranno solo dei puri nomi.Tutto quello che è stato acclamato, lodato, glorificato scompare e scomparirà, solo Teos è l'unica vera certezza.


Vi benedico nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

Andate in pace.
« Last Edit: 06 August, 2017, 09:57:36 AM by Celestino Borromeo »

Celestino Borromeo

  • General group
  • Jr. Member
  • *
  • Posts: 51
  • Honour: 0
Re: PARROCCHIA
« Reply #33 on: 03 September, 2017, 09:55:38 AM »
Fratelli e sorelle, figli di Teos e della nostra Santa Chiesa preghiamo:

O Teos che attraverso Tuo Figlio Immanuel ci hai insegnato l'amore
donaci la forza di capire i tuoi misteri,
donaci la possibilità di perdonare il prossimo
donaci la perseveranza e la speranza,
aiutaci nei momenti di sconforto e di debolezza
perdonaci....perdonaci se a volte non comprendiamo
proteggici dal male
e ascolta le nostre preghiere
nella speranza della tua venuta.
Amen


Come forse saprete sono reduce da una missione per conto della nostra Santa ed Unica Chiesa in terra d'Africa e Medio orientale. Terre lontane, tanto diverse dalle nostre..Eravamo lì, io e i miei Fratelli, per distruggere alcuni palazzi della religione Mistica...in nome di Teos.
Vi confesso, fratelli cari e sorelle care, di aver sofferto tanto nel compiere quest'opera. Non per la fatica o il caldo, ma perché il mio cuore, la mia anima, erano pieni di dubbi, di dolore. mi domandavo se stavo facendo la cosa giusta, mi domandavo se stavo rispettando gli insegnamenti che Teos attraverso suo figlio Immanuel ci aveva donato. Mi domandavo dove fosse l'amore che Egli aveva predicato!
Ed allora al sudore che colava dal mio viso si confondevano le lacrime, e il mio cuore era stretto in una morsa di dolore, che si stringeva ad ogni colpo di piccone dato.
Poi nel silenzio della mia tenda ho pensato, ho pregato, chiedendo a Teos di darmi la forza di capire. Ed è allora che ebbi l'illuminazione: Noi eravamo lì non per combattere degli uomini con una religione diversa dalla nostra, ne per annientare i Mistici e la loro religione, noi eravamo li per combattere il male! Il male che si era incarnato in un uomo che attraverso la religione Mistica stava diffondendo il peccato! Egli era il complice del Demonio, di Eldiavolique! Alla violenza dell'uomo dovevamo rispondere con i fatti! Dimostrargli che eravamo uniti e pronti a tutto pur di difendere e diffondere la parola di Teos.
E fu allora che nell'immensità del deserto, in ogni granello della sua sabbia, nella bellezza dei colori di quelle terre, dei suoi profumi, nella profondità degli sguardi di quelle genti, io ho incontrato Teos...!

Vi benedico in nomine Pater et Fili et Spirictus Sancti.
Andate in pace.

Celestino Borromeo

  • General group
  • Jr. Member
  • *
  • Posts: 51
  • Honour: 0
Re: PARROCCHIA
« Reply #34 on: 24 September, 2017, 10:21:32 AM »
Figlioli e figliole, fratelli e sorelle preghiamo:

O Teos che ci hai insegnato l'amore
perdona i nostri peccati.
Donaci la perseveranza e la forza di superare le prove che imponi.
Allontana il male ed il dolore
e aiutaci a superare gli ostacoli
in questa terrena vita.
Amen



Il periodo che abbiamo passato è stato duro.....pieno di dolore, di lacrime. L'oscura piaga della peste nera ha colpito nelle nostre terre portando orrore. Essa è sicuramente opera del male, del pentacolare, Eldiavolique! Ha voluto dimostraci che non possiamo abbassare le guardia, che egli è sempre pronto a ghermirci con i suoi artigli infetti!
Ma Teos è grande ed è forte e come lo caccio dal paradiso e lo sconfisse agli albori dei tempi così lo ha sconfitto oggi! La forza di Teos si è riflessa negli uomini dell'unica Chiesa che con infaticabile impegno si sono prodigati giorno e notte nella cura degli infetti, con forza, amore, fede! Essi hanno dimostrato per l'ennesima volta che la Chiesa Teologica è l'espressione massima della carità e dell'unione e della fede. Su quelle navi piene di appestati imploranti aiuto, ricoperti di purulente piaghe infette e maleodoranti ci siamo avvicinati come non mai a Teos!
Non vi nascondo figli miei che tutto questo ci è costato, ci ha provato ed è per questo che vi chiedo col cuore in mano di raddoppiare le vostre preghiere, esse sono la linfa vitale, la carica per poter affrontare i pericoli.Vi prego, fate uno sforzo e pregate, pregate! Teos e tutta la sua Santa Chiesa ve ne saranno grati.

Vi benedico in nomine Pater et Filii et Spirictus Sancti.
Andate in pace.

Celestino Borromeo

  • General group
  • Jr. Member
  • *
  • Posts: 51
  • Honour: 0
Re: PARROCCHIA
« Reply #35 on: 01 October, 2017, 10:39:13 AM »
Fratelli e sorelle, figlioli preghiamo la Beata e Santa Rosaria Madre di Teos per la nostra Chiesa, Unica e Santa, per il nostro Papa il Santo Padre Alexander VII, per i nostri Cardinali, Vescovi e Chierici tutti e per tutti noi:


Ave Rosaria, gratia plena,
Dominus tecum,
benedicta tu in mulieribus,
et benedictus fructus ventris tui, Immanuel
Sancta Rosaria, mater Teos,
ora pro nobis peccatoribus, nunc et in hora mortis nostrae.
Amen.



Preghiamo tutti figlioli! preghiamo affinché la grazia della Madre di Teos scenda su di noi attraverso il Logos e ci aiuti a portare avanti la nostra missione.In periodi oscuri come quello che stiamo attraversando con la Peste e le guerre dobbiamo avere la forza ed il coraggio di restare uniti, non dobbiamo cedere al male che ci tenta, che ci logora. Teos è con noi, Egli non ci abbandonerà mai ma noi non dobbiamo abbandonare Lui. Non dobbiamo farci sopraffare dallo sconforto, dobbiamo lottare! Rosaria ci ha insegnato proprio questo, a soffrire, a lottare mantenendo saldi l'Amore e la Fede che ci legano a Nostro Signore. Purtroppo però non è sempre così, vedo spesso la nostra Chiesa vuota......vedo persone troppo indaffarate a inseguire i futili affarucci terreni e trascurano Teos, se non per chiedere, al bisogno, l'intervento del chierico per essere curati. Io non rifiuterò mai le cure a qualsivoglia uomo o donna, del mio gregge o no, da qualsiasi luogo egli venga, è mio dovere, fa parte della mia missione, non vi abbandonerò mai io, ma sappiate che Teos un giorno vi giudicherà, ad Egli dovrete rendere conto.

Benedico vobis in nomine Pater et Filii et Spirictus Sancti.
Ite in pacem.

« Last Edit: 02 October, 2017, 08:59:49 AM by Celestino Borromeo »

Celestino Borromeo

  • General group
  • Jr. Member
  • *
  • Posts: 51
  • Honour: 0
Re: PARROCCHIA
« Reply #36 on: 08 October, 2017, 10:01:01 AM »
Fratelli e sorelle, figlioli
ecco la lettura di oggi, che sia di insegnamento a tutti noi:


Dopo il suo arrivo nella città di Veio, Immanuel aveva annunciato a sua madre, la Vergine Rosaria: "Madre, quelli sono i miei discepoli e sono i vostri figli, e si siederanno al mio tavolo e saranno la mia famiglia". Dopo essersi riposati e rinfocillati per sei giorni, il Salvatore raccolse i sette discepoli, e disse loro che in Campania li aspettava il prossimo corifeo. Così, il gruppo si recò alla tomba di Bauptista, e qui fu accolto da coloro che si ergevano come guardiani della stessa. Temevano ripercussioni dai vecchi alleati di Eros. Uno era un vecchio greco con la schiena curva, Andrea Costantino, nativo di Smirne che prima di abbandonare tutto per seguire il Bauptista, era stato anche un legionario. Il secondo era Yagmos, un uomo dalla pelle scura, il cui lavoro era stato quello del messaggero. Ma era stato morso al piede da un serpente, e da quel giorno, era caduto in povertà perché aveva problemi a camminare. "Legionario, tu sei il servo di due mecenati?", Chiese il Salvatore. "E 'vero che sono stato un legionario romano, ma ho avuto fiducia in Bauptista, e così ho rinunciato alla difesa del mio paese, per difendere la sua tomba". Chiunque poteva vedere l'orgoglio negli occhi del legionario, e quindi il Salvatore disse: ". Se fate qualcosa, la fate bene"
Sentendo queste parole, Andrea si alzò in piedi e la sua schiena guarì. Immanuel poi spinse a terra Yagmos, gridando : " Trova la voglia di vivere e camminare!" Yagmos notò che il suo piede era guarito. I due lo guardarono con stupore,e il Salvatore disse sorridendo: "Buone notizie, cari amici . Teos vi dice che si conclude oggi il momento del dolore e da domani inizia il tempo della battaglia. Sono Immanuel di Veio, il Salvatore, figlio di Teos, e vi offro la mia mano, voi sarete il mio terzo e quarto discepolo "Andrea e Yagmos si batterono il petto e dissero all'unisono:." Ti credo, o divino, e sarò il primo a seguirti ". E questi ricevettero il battesimo, come coloro che ebbero la fede nel Salvatore.


Saggio è colui che sa riconoscere la strada da percorrere.
saggio è colui che sa distinguere il bene dal male
saggio è colui che conosce la compassione
saggio è colui che usa gli occhi del fanciullo e non conosce malizia e cattiveria
saggio è colui che sa apprezzare l'aiuto e i consigli del prossimo e ne fa tesoro.

L'Amore ci ha insegnato Immanuel, l'amore verso gli altri, di amore è pregna questa lettura.
La vera forza dell'uomo, ma ancor di più dei governanti è o dovrebbe essere l'amore. Ed invece spesso viene confuso con la debolezza....ed allora ci si irrigidisce sui propri principi, su vecchi rancori, ci si chiude nel proprio io egoisticamente.

Bisogna saper ascoltare gli altri, apprezzarne l'aiuto. Avere la volontà di capire ....di riconoscere il giusto verbo, la grazia. Questo dovrebbero fare tutti ma ancor di più i governanti, perché è solo attraverso l'amore, la compassione ed il perdono che si diventa grandi, degni della stima del proprio popolo e degni di esser chiamati Teocratici. Sotto la luce di Teos esiste la giustizia, l'armonia l'unione dei popoli.

Vi benedico in nomine Pater et Filli et Spririctus Sanctis.
Andate in pace.