Author Topic: Processo - Trial n°1 - Laran Farnese  (Read 1633 times)

(RIP) Frederik Ritz

  • General group
  • Sr. Member
  • *
  • Posts: 291
  • Honour: 0
Processo - Trial n°1 - Laran Farnese
« on: 10 February, 2016, 12:44:08 AM »
"Oggi, 9 Febbraio 1316 , il quì presente Giudice dell'Alta Corte di Cagliari, Frederik Ritz,

apre il processo nei confronti di Laran Farnese , per reati contro il Regno d'Italia.

Questa corte ha vagliato le prove iniziali, ed ha ritenuto idoneo aprire una procedura processuale
nei confronti dell'imputato, Laran Farnese.

Questa corte dichiara ufficialmente aperto il processo, ed invita Isabella D'Este come pubblica accusa del Regno,
e la invita a pronunciarsi entro 24 ore se ritiene di servirsi di un avvocato o di un rappresentante legale in sua vece.
La Pubblica accusa è tenuta ad esibire di fronte questa corte le accuse e le prove raccolte nei confronti
dell'imputato Laran Farnese
, entro questo arco di 24 ore.

Questa corte invita l'imputato, Laran Farnese , a presentarsi in questa corte per il processo, ed entro 24
ore a pronunciarsi se riterrà opportuno servirsi di un avvocato o di un rappresentante legale in sua vece
.

E' inoltre facoltà dell'imputato, Laran Farnese, richiedere a questa corte che questo processo si svolga
in inglese basico, nel caso la sua lingua parlata fosse diversa dall'italiano o dall'inglese.

Entrambe le parti sono state contattate mezzo lettera privata per consentire la partecipazione al processo."

--------------------------

"Today, 9 February 1316,  the here present Judge of the High Court of Cagliari, Frederik Ritz

opens a trial toward Laran Farnese, accused of Crimes against the Kingdom of Italy.

This court has evaluated the initial proofs, and has decided to open the trial against the
the defendant, Laran Farnese.

This Court declares the trial open, and appoints Isabella D'Este as the Prosecution,
and invites her to answer this court, within 24 hours, if she wants to make use
of a barrister or an attorney to represent herself.
The Prosecution is called to exhibit the accusations and proofs agains the defendant,
Laran Farnese
, within this arc of 24 hours.

This Court calls the defendant, Laran Farnese, to show himself at this trial, and within 24
hours to declare if he wants to make use of a barrister or an attorney to represent himself.

It's right of the defendant, Laran Farnese, to ask that this trial will be conducted in basic english,
in case he doesn't speak nor italian nor english.

Both Parties have been contacted via private letter to let them attend the trial."

« Last Edit: 10 February, 2016, 02:56:57 PM by Frederik Ritz »

(RIP) Isabella Este

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 790
  • Honour: 1
Re: Processo - Trial n°1 - Laran Farnese
« Reply #1 on: 10 February, 2016, 04:36:50 PM »
L’udienza era fissata per quel giorno ed Isabella si recò in Tribunale per l’apertura del processo nei confronti di tal Laran Farnese.

Entrò in aula e prese posto nel banco della Pubblica Accusa.

Il Giudice arrivò subito dopo e aprì il processo illustrando la correttezza della procedura e confermando valide le ipotesi di reato ascritte al soggetto accusato, poi invitò le parti a pronunciarsi.

Isabella si alzò e rivedendosi alla Corte iniziò la sua esposizione.

Vostro Onore, in  qualità di Pubblica Accusa sono qui a presentare le violazioni ascritte al Signor Laran Farese residente nella regione di Cagliari del Regno d’Italia, comunicando che non intendo avvalermi di un avvocato
Il tale Farnese fu colto ad impugnare il piccone nella Cava di Pietra di Cagliari nell’evidente intento di estrarre tale risorsa, senza aver richiesto ed ottenuto la necessaria autorizzazione come da Corpus Iuris vigente ed in particolare all’Art. VI  del Capitolo II sullo  Sfruttamento Illecito delle Risorse


Quote
Art. VI: Dello sfruttamento illecito delle risorse.

Tutte le risorse site nelle Regioni di cui il Regno d'Italia si compone, sono da considerarsi essere un bene esclusivo del Re.

Commetterà un atto di sfruttamento illecito delle risorse del Regno chiunque, residente o non, sia individuato sfruttare le risorse appartenenti al Regno d'Italia senza regolare concessione (rilasciata dal Sovrano o dal Vassallo della regione della quale si desidera sfruttare la risorsa) ed ignorando i limiti stabiliti dalle autorità competenti (Vassalli/Sovrano) tramite le ordinanze vigenti. Sarà obbligo di ogni Vassallo tenere aggiornato il "registro delle attività estrattive", nel quale verranno riportati i nomi di chiunque riceva i permessi di estrazione di una determinata risorsa in una determinata regione.

Inoltre, chiunque verrà sorpreso ad impugnare indebitamente attrezzi atti all'estrazione della risorsa sita in loco (accetta in una regione dove è presente una foresta, piccone in una regione ove sorge una miniera ecc ecc) incorrerà nel reato di cui sopra a meno che non sia in possesso di permesso rilasciato dal Sovrano o dal Vassallo.

Prove :

Allegato n. 1


Allegato n.2



Inoltre il Farnese viene altresì accusato di aver disertato il Regio Esercito in quanto non presente al Campo di Battaglia della Regione di Chadax in occasione della rivolta de nativi, come espressamente invero fosse suo obbligo in base all’Art. XIV del Capitolo III relativo all’Arruolamento Obbligatorio in tempo di Guerra e Diserzione.

Quote
Art.XIV: Arruolamento obbligatorio in tempo di Guerra e Diserzione.

Qualora il Regno fosse sotto assedio, fosse in pericolo di razzia o sotto rivolta da parte dei Nativi, o ancora, sia intenzionato a muover guerra ai danni di un qualunque altro Regno, qualunque cittadino sarà considerato facente parte del REGIO ESERCITO. Sarà quindi concesso loro (cittadini non facenti parte né di Ordini militari né del Regio Esercito) impugnare/indossare armamentari. Gli armamenti verranno forniti loro dal Regno e dovranno esser riconsegnati presso la Caserma al termine degli scontri in accordo con il Capitano della Guardia.

I soggetti che non si presentassero al fronte di Guerra come sopra descritto, senza valida giustificazione, saranno considerati Disertori .

E dunque di insubordinazione come da Art.V Capitolo III recante:

Quote
Art. V: Dell'insubordinazione.

Essendo il Re la massima carica politica, amministrativa, militare e diplomatica del Regno ed essendo Egli legittimato a governare per discendenza ereditaria Regale, al Sovrano è dovuta assoluta obbedienza.

a. Qualora il Re impartisse un ordine ad un qualsiasi cittadino o ad una pluralità di essi, (come ordinare di unirsi ad eventi bellici, adoperarsi per l'edificazione di strutture, l'approvvigionamento di materiali ecc ecc.), nessuno potrà esimersi dall’obbedire.

b. In caso di mancata obbedienza, il soggetto in questione dovrà produrre adeguata giustificazione al Sovrano in mancanza della quale si incorrerà nel crimine di Tradimento.

Costituisce altresì un atto di insubordinazione ogni atto di disobbedienza commessa contro un proprio superiore (come una guardia nei confronti del Capitano della Guardia ecc ecc).

si specifica che e' insubordinazione in quanto si e' rifiutato di obbedire all'ordine del Re di unirsi all'esercito, nonche' non ha mai risposto ad una missiva da parte del governo quando richiesto.

Prove:

Allegato n. 3



Allegato n. 4



Avendo Violato questi due Articoli del Corpus Iuris vigente, Laran Farnese è altresì accusato della violazione dell’Art. III del Capitolo III recante: Del Vilipendio del Regno e delle sue Leggi.


Quote
Art. III: Del vilipendio del Regno e delle sue leggi.

Chiunque pubblicamente vilipende il Regno o una qualunque delle sue leggi, sarà punito.

In base alle prove prodotte Vostro Onore – fece Isabella  Este – chiedo che Laran Farnese venga debitamente punito in base alle pene previste.

Così dicendo la Duchessa tornò a sedersi al suo posto.



//////////////////////////////////////////////////////



The hearing is scheduled for that day and Isabella went to Court for the opening of the trial against Laran Farnese.

She entered the courtroom and took her place in the Prosecution bench.

The judge arrived soon after and opened the process illustrating the correctness of the procedure and confirming valid the assumptions crime ascribed to the person accused, then invited the parties to express.

Isabella got up and bowing to the Court began her exposure.

Your Honor, as the Prosecution I’m  here to present violations ascribed to Mr. Laran Farese resident in Cagliari region of the Kingdom of Italy, indicating that I do not intend to avail of a barrister
The Farnese that was caught to held the pickaxe in  Stone Cagliari  quarry  with the clear intention of extracting the resource, without having requested and obtained the necessary authorization as the Corpus Juris in force, and in particular Art. VI of Chapter II on Exploitation Abuse Resources


Quote
Art. VI: Illegal exploitation of resources.


All resources of the Kingdom of Italy, should be considered to be an exclusive property of the King.

Will be considered illegal exploitation of the resources of the Kingdom exploit the resources of the Kingdom of Italy without a regular license (issued by the Sovereign or by Vassall of the region for which anyone want to take the resource) and ignoring limits established by the competent authorities (Vassalls/King) through the ordinances in force.

It's duty of every Vassalls keep updated the "register of mining," in which they have to write the names of anyone who receives the permits extraction.

Also, anyone who will be surprised to have on tools suitable for the extraction of resource located on site (example: hatchet in a region where there is a forest, pickaxe a region where stands a mine etc. etc.) will incur in the crimes described above unless he is in possession of a permit issued by the King or by Vassall.

Evidence:

Annex n. 1



Annex n. 2



In addition, the Farnese is also accused of having deserted the Royal Army as he wasn’t present at the Battlefield of Chadax Region  during the uprising of natives, as indeed was expressly his obligation under Art. XIV of Chapter III on Wartime conscription and Desertion.


Quote
Art. XIV: Wartime conscription and desertion.

If the Kingdom of Italy were under attack, were in danger of looting or in danger of any native revolt or the Kingdom is determined to move war against any other Kingdom, any citizen will be considered part of the ROYAL ARMY (Regio Esercito). They can hold/wear weapons. The weapons will be provided to them by the Kingdom and it will be returned at the barracks at the end of the fighting in agreement with the Captain of the Guard.

Who didn't present themselves on the battlefield as described above, without valid reason, will be considered deserters.

And then, of insubordination as Art.V Chapter III entitled:

Quote
Art. V: Insubordination.

Being the King the highest political office, administrative, military and diplomatic of the Kingdom, to the Sovereign is due absolute obedience.

a) If the King impart an order to any citizen or a plurality of them, no one can exempt themselves from obeying.

b) If someone doesn't obey, he must produce justification to Sovereign or be punished for treason.

Also constitutes an act of insubordination every act of disobedience committed against a superior (as a guard against the Captain of the Guard etc etc).

I specify  and that 'insubordination as he refused to obey the order of the King to join the army as well as' never replied to a letter from the government when asked.

Evidence:

Annex n. 3



Annex n. 4



Based on the evidence adduced Your Honor - made Isabella  Este - I ask that Laran Farnese is duly punished according to the related penalties.

So saying, the duchess sat down in her place.


" Il mio segreto è una memoria che agisce a volte per terribilità"

(RIP) Frederik Ritz

  • General group
  • Sr. Member
  • *
  • Posts: 291
  • Honour: 0
Re: Processo - Trial n°1 - Laran Farnese
« Reply #2 on: 11 February, 2016, 12:55:11 PM »
Frederik ascoltò con attenzione sinche' Isabella d'Este non ebbe finito la sua arringa.

Attese che l'imputato portasse la sua parola in aula, ma era evidente che ancora non si era presentato
per difendersi.

Prese quindi la parola:

"Questa corte la ringrazia per l'esaustiva raccolta di prove Madama Este, e saranno considerate
accuratamente per lo svolgimento del processo contro l'imputato.

L'imputato Laran Farnese ad oggi non ha fatto giungere notizia se desidera essere rappresentato
o difendere se stesso da solo, questa corte quindi considera Laran Farnese come difensore di sè stesso.

Questa Corte chiama Laran Farnese a deporre entro 24 ore per rappresentare la sua difesa
dalle accuse portate nei suoi confronti, ed a portare prove o testimonianze, se desidera,
in sua difesa.
"

Frederik prese a sedere dopo aver parlato, lo scranno cigolo' lentamente, ed il suo sguardo serio
e taciturno si rivolse verso l'aula della corte di giustizia.

-------------


Frederik followed carefully untile Isabella Este finished her prosecution remarks.

He had waited that the defendant would have brought his word inside the court, but it was
evident that he hadn't joined the court yet.

therefore he started talking again:

"This Court thanks Madama Este for the exaustive collection of proofs, they will be accurately
evaluated for the execution of this trial.

The defendant, Laran Farnese, hasn't brought word to this Court yet if he desires to defend
himself or get someone to represent him, therefore this Court considers Laran Farnese
to be defending himself.

This court calls the defendant to speak within 24 hours to defend against the accusations,
and bring any proof or witnesses , if he so desires, that could help in his defense.
"

Frederik took seat again, the chair squeaked slowly, and his stern and silent glance was
directed toward the court room.

(RIP) Frederik Ritz

  • General group
  • Sr. Member
  • *
  • Posts: 291
  • Honour: 0
Re: Processo - Trial n°1 - Laran Farnese
« Reply #3 on: 12 February, 2016, 02:30:43 PM »
Frederik attese invano che Laran Farnese si presentasse alla corte,
ma evidentemente gli inviti formali a farlo non erano stati sufficienti.

Prese quindi la parola di nuovo, dopo l'inutile attesa:

"La corte ha considerato le prove esaustive, e non ritiene di doversi ritirare a riflettere.
Il processo puo' andare quindi avanti, e l'accusa ha 24 ore di tempo per concludere
la sua arringa.
Madama Isabella Este, a lei la parola , se vuole porre ulteriori precisazioni.
"

----

Frederik did wait in vain for the defendant to present himself to the court,
but evidently  the formal invitations weren't enough.

He then took the word again, after the useless waiting:

"This Court has evaluated all the proofs and valued them exaustive, and
doesn't need any more time for reflections.
The trial can go on, and we give 24 hours within which to present the closing remarks
of the Prosecution.
Madame Isabella Este, if you want to add any further clarifications...
"
« Last Edit: 12 February, 2016, 02:38:32 PM by Frederik Ritz »

(RIP) Isabella Este

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 790
  • Honour: 1
Re: Processo - Trial n°1 - Laran Farnese
« Reply #4 on: 12 February, 2016, 10:47:13 PM »
Isabella si alzò di nuovo e prese la parola

Vostro Onore, non ho null'altro da aggiungere, le prove sono evidenti e mi appello alla Vostra onorevole persona per chiedere il massimo della pena, considerando anche l'offesa  dell'imputato che non si è nemmeno presentato a questa Corte.


Finito di parlare ringraziando, tornò a sedersi


////////////////////////////////////////

Isabella got up again and began to speak

Your Honor, I have nothing to add, the evidence is clear, and I appeal to your honorable person asking for the maximum sentence considering the offense that the accused did not even presented to this Court

Finished speaking with thanks, she returned to her seat
" Il mio segreto è una memoria che agisce a volte per terribilità"

(RIP) Frederik Ritz

  • General group
  • Sr. Member
  • *
  • Posts: 291
  • Honour: 0
Re: Processo - Trial n°1 - Laran Farnese
« Reply #5 on: 12 February, 2016, 11:21:32 PM »
Non appena Isabella finì di parlare, uno dei clerici della corte si avvicinò a Frederik per consegnargli una lettera.

Frederik prese a leggerla, aggiustando la sottile lente del suo monocolo, e bofonchio' qualcosa.

Quindi osservo' la corte, e diresse il suo sguardo verso lo scranno della difesa.

"Adesso e' il turno della difesa. L'imputato ha 24 ore di tempo per ultimare la sua difesa,
se lo ritenesse necessario.
L'imputato risulta assente, nonostante sia stato visto trafficare per la piazza cittadina,
egli rifiuta di prender parte al suo processo.
Attendero' 24 ore nel caso l'imputato cambiasse idea, e domani provvedero'
ad emettere la sentenza.
"

------

As soon Isabella completed her closing remarks,  one of the clerics of the Court got close to Frederik to deliver him a letter.

Frederik started reading it, while adjusting the thin lens of his monocular, and mumbled something.

Then he observed the court, and directed his glance upon the defendant chair.

"Now it's the turn of the defense. The Defendant has 24 hours to bring to this court their closing remarks,
if they find it necessary.
The Defendant is resulting missing in this trial, although he has been seen active in the city square,
he is refusing to take part of his trial.
I will wait 24 hours in case he will change his mind, and tomorrow i will render the verdict.
"

(RIP) Frederik Ritz

  • General group
  • Sr. Member
  • *
  • Posts: 291
  • Honour: 0
Re: Processo - Trial n°1 - Laran Farnese
« Reply #6 on: 14 February, 2016, 01:36:04 AM »
Frederik lasciò la stanza della corte, ritirandosi a riflettere e scrivere il verdetto.

dopo qualche ora tornò nell'aula della corte, e prese  sedere nel suo scranno.

Chiamò all'ordine la stanza, ed una volta sceso il silenzio , si alzò e prese a parlare:

"La Corte e' pronta per emettere il verdetto del Processo nei confronti di Laran Farnese, per reati contro il Regno d'Italia.

Preso in esame tutte le prove ricevute da questa Corte, e verificata la loro validità,
l'Alta Corte di Cagliari giudica l'imputato Laran Farnese, secondo il vigente Corpus Iuris Italiae :
"

Frederik alzò il martello al cielo, con occhi solenni ed iniettati di rabbia.
Il martello scese dall'alto come un maglio da guerra che si abbatteva sull'imponente battente di legno.

"- COLPEVOLE!!!... di aver infanto l'Art. VI, Cap. 2: Dello sfruttamento illecito delle risorse, in quanto trovato con Piccone in mano
senza aver ricevuto alcun permesso estrattivo nella regione di Cagliari, e viene condannato alla pena capitale.
"

Il martello si sollevò per abbattersi nuovamente con forza creando un enorme rimbombo per la silente corte di giustizia:

"- COLPEVOLE!!!... di aver infranto l'Art.XIV, Cap. 3: Arruolamento obbligatorio in tempo di Guerra e Diserzione,
in quanto aver disertato la battaglia di Chadax, e viene condannato alla pena capitale.
"

uno strano e sadico risolino permeava dai suoi occhi famelici, abbattendo un'altra volta il martello sul tavolo:

"- COLPEVOLE!!!... di aver infranto l'Art. V, Cap. 3: Dell'insubordinazione, in quanto aver rifiutato piu' e piu' volte
di unirsi sotto ordine del Re al Regio Esercito d'Italia, come suo preciso dovere come da legge,
e viene condannato alla pena capitale.
"

Un ghigno sadico apparì chiaramente nel suo volto, al quarto colpo di martello:

"- COLPEVOLE!!!.... di aver infranto l'Art. III, Cap. 3: Del vilipendio del Regno e delle sue leggi.
In quanto aver mostrato totale mancanza di rispetto verso il codice di leggi del Regno d'Italia, infrangendo
ripetutamente e per lungo tempo le stesse, ed ignorando tutti gli avvisi governativi di interrompere
il comportamento fraudolento,  e viene condannato alla pena capitale.
"

riprese respiro e ricomponendosi a sedere:

"La pena cumulata ammonta a 12 giorni di carcere e 4000 argenti di ammenda.

Essendo stati superati i 5 giorni di carcere, questa corte decide di ridurre
la pena sino a 5 giorni di detenzione.

Essendo stati portati danni economici al regno, per il furto di risorse,
per la mancanza di aiuto in guerra, ed aver ostacolato
con la sua negligenza nel rispettare gli ordini, la crescita di Cagliari,
questa Corte richiede inoltre altri 1000 argenti a compensazione del danno causato.

Il totale dell'ammenda ammonta a 5000 argenti, che dovrà essere versata
a questa corte o alla caserma di cagliari.

Considerando che l'imputato continua a rifiutare qualsiasi risposta sino a data odierna,
questa corte si appella alla Corte Suprema per la riscossione dell'ammenda,
ed ordina ai Capitani della guardia del Regno il sequestro di tutte le merci appartenenti al condannato nei mercati d'Italia,
e la comunica immediata a questa corte dell'inventario sequestrato.

Nel caso il condannato Laran Farnese sara' trovato sprovvisto di abbastanza
denari per pagare l'ammenda,
la sua prigionia sara' estesa di un giorno per ogni 500 monete non coperte,
sino ad una estensione massima di altri 10 giorni di prigionia aggiuntivi.


Infine, questa Corte chiede ufficialmente che Laran Farnese sia BANDITO
da tutte le terre del Regno d'Italia una volta che abbia scontato la sua pena
"

Frederik osservò nuovamente i membri della corte, quindi il pubblico che si era riunito.


"Cosi questa corte ha deciso ... il processo è concluso."

Un'ultimo colpo di martello, secco, deciso.

"GUARDIE, IMPRIGIONATE immediatamente Laran Farnese!"

-------------------

Frederik left the court hall, to reflect and write the verdict.

After a few hours he came back to the court hall, and sat on his chair.

He called the order on the room, and once silence permeated the room, he raised and started to talk:

"This Court is ready to emit the verdict for the Trial against Laran Farnese, for crimes against the Kingdom of Italy.

Having examined all the proofs received by this Court, and verified their validity,
the High Court of Cagliari judges the defendant Laran Farnese, upon the current Corpus Iuris Italiae
:

Frederik raised the gavel to the sky, with eyes full of solemnity and rage.
The mallet fell from above like a war maul, pounding on the massive sounding block:

-"-GUILTY!!!... of having violated the Art.VI, Ch.2: Illegal exploitation of resources, as he was found
with a pickaxe in hand in the region of Cagliari without any exploitation permit, and is condemned for capital offence
."

The mallet raised up to pound with strength again, creating a deep reverberance on the silent court room:

"-GUILTY!!!... of violating the Art.XIV, Ch. 3: Wartime conscription and desertion, for having deserted the battle of Chadax,
and is condemned for capital offence."


a strange and sadic snigger permeated his reavenous eyes, pounding again the mallet on the table:

"-GUILTY!!!... of violating the Art.V, Ch.3: Insubordination, for having refused many and many times to join up, under the king order,
the army Regio Esercito d'Italia, and is condemned for capital offence.
"

a sadic grin showed up clearly in his face, at the fourth mallet pounding:

"- GUILTY!!!... of violating the Art. III, Ch.3: The vilification of the Kingdom and its laws, for having showed
total disrespect of the codex of laws of the Kingdom of Italy, violating them repeatedly and for long time, ignoring
all government invites to stop the fraudulent behaviour, and is condemned for capital offence.
"

he took a long breath again, and then took seat properly :

"The  summed up penalty amount to 12 days of imprisonment and 4000 silvers of amend.

Being exceeded the 5 days of jail, this Court decides to reduce the jail time to just 5 days"

Being perpetrated economic damages to the Kingdom, for the theft of resources,
and for the lack of help during war, and having obstructed,
with his negligence of respecting orders, the growth of Cagliari,
this Court calls for another 1000 silvers as compensation of the
caused damage.

The total of the amend amounts to 5000 silvers, which must be delivered to this
Court or to the Barracks of Cagliari.


Considering that Laran Farnese refused to give any answer till today,
this court asks the supervision of the Supreme Court,  for the collection of the economic fine,
and orders the Captains of the Guard of the Kingdom the confiscation of all the goods
owned by the condemned in the markets of Italy, and the proper communication
to this court of the confiscated inventory.

In the case the condemned Laran Farnese will be found unable to pay
the amend, his imprisonment will be extended by 1 day every missing 500 coins,
up to 10 additional imprisonment days.


Finally, this Court ask officially that Laran Farnese be BANISHED from all
the Kingdom of Italy's lands , once he has served his penalties.
"

Frederik watched again the members of the court, then the audience that was there gathered.

"This is how this Court has decreed ... the trial is closed."

A last pounding of the gavel, resolute and harsh.

"GUARDS, IMPRISON immediately Laran Farnese!"

(RIP) Frederik Ritz

  • General group
  • Sr. Member
  • *
  • Posts: 291
  • Honour: 0
Re: Processo - Trial n°1 - Laran Farnese
« Reply #7 on: 16 February, 2016, 03:50:25 AM »
Una delle guardie aprì il portone della sala della corte di giustizia,
e tre guardie entrarono a scortare uno dei clerici che portava importanti missive con se.

Era un uomo dai capelli bruni, vestito di scarlatto scuro, quasi marrone, un corto mantello bordato
di una trafila dorata e seta, ed un cappello di feltro a falda larga con una lunga penna nera e bianca .

il Clerico giunse di fronte a Frederik, e levandosi il cappello fece un piccolo inchino,

"Vostro Onore, Porto l'esito della Suprema Corte di Giustizia"

Prese ad armeggiare nella borsa di cuoio che portava con se, ed usci' un lungo porta pergamene cilindrico, fatto
di pelle nera, sgancio' uno dei legacci ed estrasse una pergamena arrotolata , recante un sigillo purpureo di ceralacca,
per porgerla sulla cattedra del giudice.

Frederik osservo' il sigillo con attenzione verificandone l'autenticità, e tiro' uno dei due lembi di stoffa, staccando il sigillo
e svolgendo la pergamena.

Prese a leggere per alcuni attimi, infine si rivolse alla sala, sgranchendo la voce:

"La Suprema Corte di Giustizia ci comunica che il condannato , Laran Farnese, e' nell'impossibilità di poter
pagare l'ammenda, questa corte, per come già preannunciato,
quindi estende la condanna di 1 giorno ogni 500 argenti mancanti.
La cifra ammancante, arrotondata per difetto, impone ulteriori nove giorni di carcerazione.

Rammentiamo a tutto il regno, che Laran Farnese e' da oggi in poi considerato nemico del Regno, poiche'
aver subito una pena capitale senza perdono reale.

Dichiariamo sciolta questa seduta, che le parti si ritirino."

Frederik battè un'ultima volta il martello, per chiudere la seduta, ed infine si alzo',e portando con se
i documenti del processo, lascio' la sala scortato da due guardie.

----
One of the guards opened the main entrance of the hall of justice,
and three guards came in escorting one of the clerics that was bringing important messages.

It was a brown haired man, dressed in dark scarlet, almost maroon,  and a short mantlet
rimmed in golden linings and silk, and a wide-brimmed felt hat with a short feather, white and black.

The Cleric reached in front of Frederik, and taking his hat off made a swift bow,

"Your Honor, i bring news from the Supreme Court of Justice"

He raffled inside his leather bag that he had on his side, and took a long cilindric parchment case,
made in black hide, opened one of the strains and pulled out a single scroll, bearing a red sealing wax,
and extended it on the desk of the judge.

Frederik take a look of the seal, verifyin it's authenticity, and pulled off one of the cloth strips, breaking the seal
and unrolling the scroll.

He started reading for some moments, and finally he turned toward the hall, coughing to grab the attention:

"The Supreme Court of Justice gives us notice that the condemned, Laran Farnese, is unable to pay the amend,
an this Court, as announced before, will then extend the punishment by one day every five hundreds missing silver coins.
The total missing sum, rounded down, requires nine additional days of jail.

We remind to all the kingdom, that from now on , Laran Farnese is to be considered an Enemy of the Kingdom of Italy,
as he has committed a capital offence without royal pardon.

We Declare this trial closed, all parts may retire
."

Frederik pounded one last time the gave, to close the session, and then he stood up, bringing with himself all
the trial documents, and left the hall escorted by two guards.
« Last Edit: 16 February, 2016, 04:33:31 AM by Frederik Ritz »