Author Topic: Al popolo Senese  (Read 1359 times)

(RIP) Lusyfir Alghurab

  • General group
  • Sr. Member
  • *
  • Posts: 391
  • Honour: 0
Al popolo Senese
« on: 12 November, 2015, 03:16:43 PM »
Oggi, dodici novembre del milletrecentoquindicesimo anno di Nostro Signore Immanuel, a Siena è stato compiuto uno degli atti più empi della storia italica.
La Chiesa di Siena è stata distrutta, dalla sua stessa popolazione. Che cosa è successo al fiero popolo della magnifica Siena? Cosa ne è stato di uno dei popoli più teologici che abbiano mai solcato la terra? Io non ho parole per descrivere il mio orrore alla notizia di ciò. La Chiesa, davanti alla quale predicai non molti mesi fa, è stata abbattuta. Perché, senesi, perché avete fatto ciò? Perché avete sollevato i vostri picconi e i vostri martelli contro la Casa di Theos? È forse il nuovo regime pagano che vi ha costretto a farlo? O i falsi idoli vi hanno irretito e accolto tra le loro braccia?
Theos veglia ancora su Siena e il vostro operato non è a lui gradito, ed è la sua ira che dovete temere, non la mia.
Rimembrate le mie parole, senesi: Theos riconosce i suoi.


Lucifero affidò queste parole a un messo, inviato in segreto oltre il confine.

Christian Doria

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 503
  • Honour: 0
Re: Al popolo Senese
« Reply #1 on: 12 November, 2015, 05:06:39 PM »
Un messo arrivo al castello di Siena e richiedeva di poter vedere il Principe d'italia sua Grazia Christian Doria.

I servi informarono immediatamente il principe che in quel momento stava lucidando un piccone che era tutto sporco, probabilmente dovuto al lavoro per cui era stato usato.
Sentito ciò che i messi avevano da dire posò il piccone al suo posto e si diresse verso la sala delle udienze


Il messo raccontò al principe ciò che il re romano aveva da dirgli e nell'ascoltare ciò iniziò a ridere e con lui anche i servi e le guardie li presenti.

"Vi dovrei far rinchiudere per essere entrato illegalmente nel territorio del Regno d'Italia ma sarò clemente. Tornate dal vostro padrone e consegnategli la missiva che ora scriverò"


Quote
"A sua Bassezza Reale il Secondo Usurpatore di Roma e Ferrara Lucifero  Corvini,

Mi suona strano che un Usurpatore che ha contribuito alla confisca di beni dei cittadini teologici, che ha partecipato al furto di due regni (su cui ora governa) tramite tradimento ai danni di regni teologici abbia l'ardire di minacciarci di punizioni divine.
Credo che sarebbe il caso di guardare in casa propria prima e quando avrete fatto ammenda di tutte le vostre malefatte, anche se penso vi ci vorranno 10 vite intere, allora forse potrete fare la ramanzina a qualcuno.
Il Regno d'Italia è libero dall'influenza della vostra corrotta cerchia e non ha intenzione di farsi spaventare da voi.
Voi avete recato danno al regno, avete defraudato i suoi cittadini di terra e beni e ora loro hanno deciso di vendicarsi.
Tutte le vostre scellerate azioni hanno avuto delle conseguenze che solo a voi e alla vostra setta sono imputabili.

Christian Doria
Principe d'Italia
Vassallo di Siena
Barone di Savona"
I


(RIP) Lusyfir Alghurab

  • General group
  • Sr. Member
  • *
  • Posts: 391
  • Honour: 0
Re: Al popolo Senese
« Reply #2 on: 12 November, 2015, 05:17:43 PM »
Quote
Alla sua irrispettosa maestà Christian Doria, incapace di rispettare i propri avversari
Grazie a voi e alla vostra lettera, comprendo la situazione: voi avete sfruttato il popolo senese, ingannandolo e facendolo rivoltare contro il suo stesso Dio per meri motivi politici. La fede va ben oltre la politica, ma forse  è una lezione difficile da comprendere per voi, che già un'altra volta tradiste Theos, per poi farvi riaccogliere tra le sue braccia per ottenere il supporto della popolazione senese.
Sono sbigottito e sconvolto per come avete ingannato il vostro popolo, facendo loro credere che il "Regno di Roma" che ormai non esiste più, vorrei ricordarvi, si identifichi con la fede stessa in Theos, che prescinde da qualsiasi istituzione gerarchica, ecclesiastica o reale che sia.
Vi faccio i complimenti per la vostra abilità oratoria, siete stati in grado di minare la fede del popolo senese, ma ora, verso chi l'indirizzerete? I falsi idoli pagani? O forse li convincerete a convertirsi alla religione del vostro periodo gerosomilitano?

Lucifer Corvini
Exarchus Pontificii

Lucifero rilesse la lettera e la affidò a un piccione. Ve n'era rimasto ancora qualcuno dagli ultimi contatti via missiva che aveva avuto con Siena... o forse era con Urbino? Lucifero non riuscì a ricordare, ma sulla busta v'era scritto il destinatario, se anche fosse arrivata ad Urbino, probabilmente sarebbe stata girata al senese.
« Last Edit: 12 November, 2015, 09:55:06 PM by Lucifero Corvini »

Christian Doria

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 503
  • Honour: 0
Re: Al popolo Senese
« Reply #3 on: 12 November, 2015, 09:18:49 PM »
OFF: le frontiere sono chiuse, non puoi inviarmi lettere... a maggior ragione se non scrivi come vengono recapitate...


(RIP) Lusyfir Alghurab

  • General group
  • Sr. Member
  • *
  • Posts: 391
  • Honour: 0
Re: Al popolo Senese
« Reply #4 on: 12 November, 2015, 09:56:18 PM »
OFF//: Hai ragione sulla mia mancanza sui mezzi di trasporto, corretto :)

Christian Doria

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 503
  • Honour: 0
Re: Al popolo Senese
« Reply #5 on: 13 November, 2015, 09:06:16 PM »
Dopo aver letto la lettera che un malconcio piccione gli aveva portato, ordinò ai servi di portargli un volatile degno di rispetto da inviare con la risposta alla setta romana

"All'attenzione del nuovo capo dei corvi, conosciuto al mondo come il secondo Usurpatore di Roma,

Il rispetto di cui andate parlando va guadagnato. Non è una questione di essere nemici, alleati , belli o brutti. Il problema sta nel come avete deciso di essere nostri nemici.
Dall'inizio delle ostilitò in tutto il regno non sono comparse scritte offensive verso i romani, ne fantomatiche statue parlanti per magia. Non sono state fatte messe con l'unico scopo di inguriare gli avversari e tantomeno non abbiamo mai cercato di corrompere con falsità i vostri alleati per rivoltarsi contro di voi e nemmeno abbiamo defraudato dei poveri cittadini, molti dei quali teologici delle loro merci. Tutte queste cose le avete fatte voi e voi soltanto. Senza dimenticare che già l'usurpazione stessa del trono Romano e l'aver rubato anche il regno di Ferrara vi fa partire da una base di rispetto pressochè nulla. Non posso nemmeno scordare il fatto che abbiate cacciato dalla chiesa l'unico chierico che ha avuto l'onestà di dire le cose come stavano, ovvero che la setta dei corvi aveva irrimediabilmente corrotto la Chiesa con cui era ed è legata a doppio filo.
Anche il continuare a farvi scudo con nomi altisonanti tipo "Stato Pontificio" per far pensare agli altri che non sia lo stesso ammasso di corruzzione e malvagità che c'era prima fa capire quanto siate scesi nel ridicolo.
Il popolo non è stupido come pensate voi. Hanno capito da tempo che li non c'è più fede, ci sono solo i vostri interessi personali. La fede ha abbandonato da molto tempo la Chiesa di Theos.

Ci tengo anche a dirle che non tollereremo alcun tentativo della vostra setta di sobillare il popolo  e i suoi alleati contro il Regno d'Italia. I vostri tentativi di infiltrare popolazioni non romane, per aggirere l'ostilità, nel regno sono fallite miseramente.
I prossimi tentativi saranno considerati come un atto di guerra dello stato romano contro il Libero e glorioso Regno di'Italia"


(RIP) Lusyfir Alghurab

  • General group
  • Sr. Member
  • *
  • Posts: 391
  • Honour: 0
Re: Al popolo Senese
« Reply #6 on: 13 November, 2015, 09:45:52 PM »
//OFF: Le statue "parlanti" non sono altro che cartelli appesi ad alcune statue precise. Cerca su wikipedia "Pasquino" (una delle statue parlanti) per maggiori informazioni, la magia non c'entra nulla :)//

Christian Doria

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 503
  • Honour: 0
Re: Al popolo Senese
« Reply #7 on: 13 November, 2015, 11:45:45 PM »
OFF: so cosa sono, il per magia era che stranamente sono comparse e parlano solo contro di noi :D e i suoi scrittori sono stati tutti bannati per multi...