Author Topic: Processo Conte Fonaldo  (Read 3495 times)

(RIP) Mattia dei Conti di Segni

  • General group
  • Jr. Member
  • *
  • Posts: 55
  • Honour: 0
Processo Conte Fonaldo
« on: 23 October, 2015, 01:40:05 PM »
Mattia nel suo nuovo ruolo di Giudice per Siena venne a sapere che uno degli esiliati dal Regno di Siena, Conte Fonaldo, era ad Arborea e colse l'occasione per arrestarlo.

"In virtù dei poteri conferitomi da sua Altezza Reale Christian Doria dichiaro che Conte Fonaldo è sospettato di essere colpevole di infrazione alle seguenti leggi:

7.1 per Lesa Maestà avendo truffato,minacciato e raggirato diversi cittadini di Siena.
7.4 In quanto bandito dal Regno di Urbino


Per questo motivo chiedo che il Capitano di Cagliari Frederik Ritz arresti immediatamente il romano Fonaldo per giudicarlo nella sede appropriata.

Mattia dei Conti di Segni,
Giudice di Siena."


Nel mentre redigeva i documenti del processo Mattia assegnò al capitano di Cagliari la pubblica accusa e avvisò tramite missiva l'imputato che poteva difendersi da solo o chiedere che un avvocato lo aiutasse in tale procedimento.
« Last Edit: 24 October, 2015, 11:37:00 AM by Mattia dei Conti di Segni »

(RIP) Frederik Ritz

  • General group
  • Sr. Member
  • *
  • Posts: 291
  • Honour: 0
Re: Processo Conte Fonaldo
« Reply #1 on: 24 October, 2015, 01:28:26 AM »
Vostro Onore,

Io, Frederik Ritz, Visconte di Cagliari, Barone di Poggio Bonizio, Capitano della Guardia di Cagliari,
sono qui a rappresentare la pubblica accusa, nel processo contro l'imputato Conte Fonaldo.
Scelgo di non avvalermi di un sostituto o di un rappresentante e di svolgere io stesso
le funzioni della pubblica accusa in quanto Capitano della Guardia di Cagliari, che ha
colto in flagrante sul suolo senese Conte Fonaldo


Secondo le prove da me accumulate, messer Fonaldo e' accusato di aver infranto le
seguenti leggi e commesso crimini contro la Corona:

In virtù della legge 7.5 viene proclamata la lista degli esiliati dal Regno di Siena.
In Virtù dell'articolo 7.4 il giorno 20 Agosto 1315 viene bandito dal Regno di Siena Conte Fonaldo

a prova della presenza sul suolo senese dell'imputato, porto testimonianza multipla da  parte
dei cittadini senesi che lavoravano ai cantieri di Arborea oltre che la mia testimonianza diretta,
avendolo colto in flagranza di reato al momento del fermo, ed avendo ricevuto ordine da voi stesso
che l'imputato fosse scortato alla Corte di Siena:



sotto sollecitazione del Visconte Duddu Martini, che testimonia di esser stato truffato da Messer Fonaldo,
chiedo alla corte che il Visconte sia fatto accedere a questo processo come Testimone dell'Accusa.

egli dovra' presentarsi entro 24 ore in questa corte, portando la sua testimonianza ed eventuali prove
a corroborarla.

inoltre, essendoci i presupposti di infrazione della legge di Lesa Maesta', chiedo che la corte faccia accedere al processo anche Sua Maestà Christian Doria.

7 Crimini contro la Corona
7.1 A Discrizione del Regnante di Siena è possibile essere accusati di Lesa Maestà (art 7.2) per gli atti di tradimento, insubordinazione, danni ai cittadini del regno o ai suoi alleati.

inoltre:

7.2.1 Se si è accusati di Danni ai cittadini o al Regno la pena pecuniaria sarà la somma dei danni (calcolata oggettivamente) +100 monete d'argento

Re Christian Doria aveva già apposto il nome di Conte Fonaldo ai nomi della gente bandita dal regno.

E' d'uopo chiamare Re Christian Doria a pronunciarsi, inoltre, a sua discrezione, se l'imputato sia anche
accusato di Lesa Maestà, in quanto accusato di danni ai cittadini del regno, e danni ai suoi alleati.

Inoltre, sotto la testimonianza di plurimi tentativi di truffa subiti da vari cittadini del regno, non convocabili
tutti in tribunale secondo le leggi dello svolgimento del processo, invito vostro Onore allo svolgimento
del processo in accordo con la severita' che una tale reiterazione di reato possa dimandare.


Vostro Onore, l'accusa ha presentato le sue prove, ed attende che il Testimone, il Visconte Duddu Martini,
si presenti a testimoniare.
Inoltre l'accusa attende che sua Maesta' si Pronunci, a sua discrezione, sulla Lesa Maestà.

Vostro Onore la ringrazio per il tempo concessomi, e concludo temporaneamente, nel caso che il testimone non si presenti, l'arringa d'accusa. In caso si presenti, mi riservo di concludere di fronte a vostra grazia l'arringa d'accusa non appena il testimone avra' portato le sue prove.


(RIP) Duddu Martini

  • General group
  • Baby Member
  • *
  • Posts: 13
  • Honour: 0
Re: Processo Conte Fonaldo
« Reply #2 on: 24 October, 2015, 10:32:53 AM »
Su invito di  Frederik Ritz mi avvicinai per portare la mia testimonianza.

Vostro Onore,

Io Duddu Martini, Visconte di Ovada, Capo Addestratore di Genoa, sono qui a testimoniare a favore dell'accusa per i crimini commessi dall'imputato Conte Fonaldo.

Questo è quanto ho da dichiarare:

Ho avuto contatti con l'imputato alcuni mesi orsono, tra Luglio dell'anno 1315 ed il mese di Agosto.
Conte Fonaldo mi contattò dopo aver acquistato alcuni miei prodotti nel mercato del regno per chiedermi se potevo vendere 500 dobloni. Il mio prezzo di vendita era di 1 denari d'argento per 1 doblone. Non trovandosi a Genova inviai 500 dobloni ma invece di ricevere i 500 denari pattuiti,  l'imputato mi chiese di riservargli uno sconto. Accettai e chiesi solamente 480 denari. Mi ringrazio' ma pur possedendo denaro a sufficienza disse che non poteva pagarmi subito ma che avrebbe provveduto al risarcimento.

Sono di indole molto paziente, non mi rimase che attendere notizie dall'imputato. Non arrivarono e dopo un mese scrissi una missiva.
Della prossima parte della mia testimonianza non ho prove, l'imputato se ha un minimo di dignità può confermare.

Scrissi a Conte Fonaldo chiedendo come stava e se poteva onorare il suo debito in tutto o almeno in parte, volevo acquistare prodotti per la sartoria e il mio denaro mi serviva. In risposta mi chiese se avessi del latte. Ormai certo che non avrei più rivisto il mio denaro decisi di fare un test. Invitai Conte Fonaldo al mio allevamento, qui avrebbe trovato 10 brocche di latte che gli avrei regalato. Aveva i soldi e la possibilità di sanare il suo debito solamente lasciando il denaro all'allevamento. Non fu così, prese le brocche e sparì dopo pochi minuti senza nemmeno n messaggio. Con grande delusione capii di essere stato truffato.

Successivamente tentai ancora ma ormai ogni missiva si concludeva allo stesso modo, io chiedevo che onorasse il pagamento e l'imputato tentava un nuovo raggiro chiedendomi altre merci, informazioni sul regno o promettendo pagamenti mai avvenuti; di questo posso portare a testimonianza un'enorme mole di missive. Preferirei non pubblicare messaggi privati ma se ce ne sarà bisogno e mi sarà data occasione porterò a supporto quanto in mio possesso.

In cuor mio spero che almeno davanti all'evidenza l'imputato dia conferma di quanto ho detto e che per la prima volta qui davanti a tutta la corte dia dimostrazione di volontà nel pagare chi ha truffato.

Concludo dicendo che per me è stata una gran sorpresa vedere Conte Fonaldo in Sardegna. Sapeva di essere stato bandito dal regno e  non so per quale motivo abbia deciso di tornarci. Questo è tutto quello che ho da dichiarare.
Se Vostro Onore non desidera farmi domande non ho altro da dichiarare.




(RIP) Mattia dei Conti di Segni

  • General group
  • Jr. Member
  • *
  • Posts: 55
  • Honour: 0
Re: Processo Conte Fonaldo
« Reply #3 on: 24 October, 2015, 11:41:23 AM »
Dopo aver ascoltato attentamente la pubblica accusa e la prima testimonianza decise di prendere parola.

"Come giudice di Siena richiedo che anche sua Altezza il Re prenda parte, se lo ritiene giusto, al processo portando la sua testimonianza.
Nel frattempo chiedo che la difesa, nella persona di Conte Fonaldo si esprima entro 24 ore sulle accuse che gli vengono mosse. Dopo tale scadenza toccherà nuovamente alla pubblica accusa e in caso essa non abbia ulteriori prove da fornire verrà emessa la sentenza a mio insindacabile giudizio per i poteri conferitimi dal Regno."


Dopo essersi espresso si segno tutte le prove portate dalla pubblica accusa e attese che al difesa si esprimesse.

(RIP) Conte Fonaldo

  • General group
  • Baby Member
  • *
  • Posts: 9
  • Honour: 0
Re: Processo Conte Fonaldo
« Reply #4 on: 24 October, 2015, 11:57:30 AM »
Chiedo a Mattia dei Conti di Segni di rendere pubblica sul forum la dichiarazione che gli ho appena inviato.

(RIP) Conte Fonaldo

  • General group
  • Baby Member
  • *
  • Posts: 9
  • Honour: 0
Re: Processo Conte Fonaldo
« Reply #5 on: 24 October, 2015, 12:01:43 PM »
Chiedo al sig. Duddu Martini che prorogò il risarcimento dopo 2 settimane. fece ciò volontariamente nonostante io disposi prima questo evento. Se non mi avesse detto questo io gli avrei ridato i soldi.
col tempo ho del tutto dimenticato questo mio impegno, questa è buona fede non truffa.
Chiedetegli di dire tutta la verità prima di parlare.

(RIP) Mattia dei Conti di Segni

  • General group
  • Jr. Member
  • *
  • Posts: 55
  • Honour: 0
Re: Processo Conte Fonaldo
« Reply #6 on: 24 October, 2015, 12:12:01 PM »
"A me non è arrivata nessuna dichiarazione dalla vostra persona pertanto non posso pubblicare nulla. Per quanto riguarda Duddu Martini, chiedo allora che vengano pubblicate le missive che vi siete scambiati in modo da poter accertare la verità. Chiedo anche che un rappresentante di Urbino di faccia avanti per presentare le sue prove a sostegno del vostro sospetto comportamento truffaldino"

(RIP) Duddu Martini

  • General group
  • Baby Member
  • *
  • Posts: 13
  • Honour: 0
Re: Processo Conte Fonaldo
« Reply #7 on: 24 October, 2015, 01:06:58 PM »
Chiedo al sig. Duddu Martini che prorogò il risarcimento dopo 2 settimane. fece ciò volontariamente nonostante io disposi prima questo evento. Se non mi avesse detto questo io gli avrei ridato i soldi.
col tempo ho del tutto dimenticato questo mio impegno, questa è buona fede non truffa.
Chiedetegli di dire tutta la verità prima di parlare.

A questo punto... seppur non volessi farlo porto all'attenzione della Corte alcune delle missive scambiate con Conte Fonaldo, che sentite le sue parole considero persona senza alcuna morale.

Vorrei prima fare una considerazione. La vostra difesa Fonaldo è piuttosto misera... Se voi mi aveste pagato subito e parlo di mesi fa, le due settimane di proroga non vi avrebbero tolto la memoria; inoltre voi prima avete preso la merce poi mi avete detto di non poter pagare, quindi la truffa, mi spiace per voi, è avvenuta ben prima e non potete giustificarla così.

Porto ora davanti alla Corte alcune delle missive scambiate con l'imputato, gli scambi di missive in più battute dovranno essere letti dal basso verso l'alto:

Qui mi si chiedeva informazioni del Regno poiché l'imputato sapeva di essere stato bandito.

Quote
From: Conte Fonaldo
Sent on: 18-Sep-1315, 15:03:04
Sent to: Duddu Martini



 Avrei bisogno di informazioni riguardo eventi di qualunque genere. Mi invii qualcosa di interessante e dettagliato al piu' presto. Grazie e distinti saluti.

Nelle prossime missive è evidente che Conte Fonaldo ha un debito e per sviare il pagamento mi chiede un piccone. Avendo chiesto i soldi anticipatamente si è dimenticato di volere anche quel piccone. Pongo inoltre 10 giorni come termine ultimo del pagamento e prego Conte Fonaldo e la Corte di verificare se sono trascorsi i 10 giorni dalla missiva.

Quote
Da: Conte Fonaldo
Destinatario: Duddu Martini
Soggetto: Re: Re:
Inviato il: 23 Sep, 2015 - 09:36


 


 va bene




From: Duddu Martini
Sent on: 23-Sep-1315, 09:11:03
Sent to: Conte Fonaldo

 Sono pronto a spedire il piccone, appena mi mandate i 30 denari ve lo spedisco.

Duddu Martini


From: Conte Fonaldo
Sent on: 22-Sep-1315, 14:12:06
Sent to: Duddu Martini


 Benissimo

From: Duddu Martini
Sent on: 22-Sep-1315, 14:09:38
Sent to: Conte Fonaldo

 Per le prossime 2 ore sono impegnato in una lavorazione che non posso interrompere. Inviatemi 30 denari e terminata la produzione ve lo invio e potete tenerlo. E' al 100% della condizione ed ho già incluso i 3 denari della spedizione. Se poi non vi servirà più vi rendo il denaro detraendo 0,25 denari per ogni punto percentuale di usura.

Duddu Martini


From: Conte Fonaldo
Sent on: 22-Sep-1315, 13:56:49
Sent to: Duddu Martini


 Puo' spedirmelo?

From: Duddu Martini
Sent on: 22-Sep-1315, 13:55:56
Sent to: Conte Fonaldo

 Si

Duddu Martini


From: Conte Fonaldo
Sent on: 22-Sep-1315, 12:41:29
Sent to: Duddu Martini


 Ha un piccone?

From: Duddu Martini
Sent on: 22-Sep-1315, 12:19:25
Sent to: Conte Fonaldo

 Conte Fonaldo io sono stato molto disponibile e paziente con voi.
 Non state dando dimostrazione di volontà per onorare il vostro debito.
 Siete molto più ricco di me tuttavia in mesi non avete trovato modo di risarcirmi.
 Mi chiedo se davvero abbiate mai avuto intenzione di farlo.

 Voglio credere che non siate un truffatore e quindi pazienterò ancora 10 giorni.

 Se entro questa scadenza non onorerete il vostro pagamento potete ritenere chiuso ogni rapporto commerciale con la mia persona.

 Mi dovevate poco meno di 500 denari me ne bastano 400 o eventualmente il lino promesso.

 Io spero vivamente che onoriate il vosto pagamento. Un rapporto commerciale nel tempo fruterebbe a tutti e due ben più di quella misera somma.

 Duddu Martini

Ma vorrei rendere tutto ancora più chiaro agli occhi della Corte con le prossime missive. Qui tenta di dimostrare di essere in buona fede ma quei 50 denari di cui parla non mi risultano mai arrivati.

Quote
Da: Conte Fonaldo
Destinatario: Duddu Martini
Soggetto: Re: Messaggio
Inviato il: 25 Sep, 2015 - 10:42


 


 Va bene fra un paio di giorni ricevera' almeno 50 denari




From: Duddu Martini
Sent on: 25-Sep-1315, 10:31:35
Sent to: Conte Fonaldo

 Conte Fonaldo vendere ferro a 2 denari al pezzo dovendo recarmi a Pisa per me non è un guadagno.

 Io non sono un produttore di ferro. Il ferro che ho l'ho pagato. Il mio guadagno nel vendere 30 pezzi di ferro è inferiore a 15 denari che bastano giusto a compensare la spesa del viaggio senza contare le perdite del mancato lavoro alla mia sartoria.

 Sono sincero, non nutro una gran fiducia nei vostri confronti.

 Continuate a chiedermi di fare cose per voi quando siete voi quello in debito.

 Mi avete chiesto un piccone e non mi avete mandato ancora il denaro eppure ne avete più di me. Se vi avessi spedito il piccone sono sicuro che sarebbe finito nella lista delle vostre promesse di pagamento.

 A questo punto le cose sono 2:

 - Sanate i vostri debiti e solo allora potremmo riprendere a parlare di affari.

 - Opzione 2 non pagate il vostro debito. Potete ritenere chiuso ogni rapporto con la mia persona.

 Ovviamente in base alla vostra scelta nasceranno una serie di effetti collaterali che possono essere molto positivi o negativi. Lascio alla vostra immaginazione quali possono essere.

 Io sono u

Duddu Martini


From: Conte Fonaldo
Sent on: 25-Sep-1315, 09:21:09
Sent to: Duddu Martini


 Le ho organizzato una vendita di 30 pezzi di ferro per l'appunto a pisa al prezzo di 2 denari l'uno, non e' molto ma e' un primo passo per risanare il mio debito. Cosa ne dice concludera' quest'affare seguendo le mie istruzioni?
 Ah non si dimentichi di inviarmi quell'articolo su di lei di almeno 1000 battute.

From: Duddu Martini
Sent on: 25-Sep-1315, 08:01:01
Sent to: Conte Fonaldo

 mi sembra di si... li ho a genova anche se ora sono a siena
Duddu Martini


From: Conte Fonaldo
Sent on: 24-Sep-1315, 22:36:53
Sent to: Duddu Martini

 Ha 30 pezzi di ferro?


In questo scambio invece vorrei far presente che l'imputato era ben consapevole di non poter entrare nel regno ma ha comunque intenzionalmente violato le leggi. Inoltre per risarcirmi mi si chiede ancora di portare altre merci.

Quote
Da: Conte Fonaldo
Destinatario: Duddu Martini
Soggetto: messaggio
Inviato il: 29 Sep, 2015 - 11:27


 

Abbia un po' di pazienza, presto riceverà il denaro ma capirà sicuramente come la mia situazione in Italia sia molto compromessa ed accedervi sarebbe insensato, non vorrei che per darle i soldi venissi arrestato. Dobbiamo incontrarci in Europa. Deve giungere a Bremen.
 Attendo risposta.
 Porti con se una reta da pesca.


Ho riportato solo le missive che ritenevo più inerenti ma ne ho ancora. Mi basta spulciare il mio scrittoio.

Messer Fonaldo io non ho interesse a vedervi condannato voi siete la Vostra stessa condanna.

Vorrei aggiungere un'ultima cosa se mi è permesso... Il cercare di intrattenere altri rapporti commerciali erano volti al solo fine di riavere il mio denaro. Ovviamente non ho più inviato merce senza prima avere il denaro per evitare nuove truffe ma l'imputato non paga mai prima di avere la merce e a quanto pare nemmeno dopo.
« Last Edit: 24 October, 2015, 11:25:41 PM by Duddu Martini »

(RIP) Conte Fonaldo

  • General group
  • Baby Member
  • *
  • Posts: 9
  • Honour: 0
Re: Processo Conte Fonaldo
« Reply #8 on: 24 October, 2015, 01:39:08 PM »
credo che la testimonianza di duddu martini sia del tutto fuori luogo dal momento che le truffe non possono essere imputate a me in quanto non ci sono elementi che le accertano, poiché io non ho violato alcuna proprietà di martini dicendo, che magari avrei voluto lavorarci, per poi scappare con il contenuto, Martini mi ha sempre dato i permessi per portare via merce. Quindi martini è colpevole di essere stato troppo ingenuo, se poi io fossi colpevole si tratterebbe solo di avergli sottratto 10 brocche di latte. che reato può mai essere prendere 10 brocche di latte senza pagarle. per quanto riguarda i dobloni io gli chiesi i dobloni e lui ma li inviò, non c'è stata alcuna truffa o violazione di domicilio. solo un pagamento in sospeso. che si può risanare ugualmente.
credo che pur apportando altre mie missive non concluderebbe niente il Martini.
e poi sig. magistrato sa benissimo che un uomo d'affari deve cercare sempre il suo profitto prima di quello degli altri, ciò significano le mie parole non hanno nemmeno lontanamente odore di truffa.

(RIP) Conte Fonaldo

  • General group
  • Baby Member
  • *
  • Posts: 9
  • Honour: 0
Re: Processo Conte Fonaldo
« Reply #9 on: 24 October, 2015, 01:51:44 PM »
sig. magistrato lei potrebbe confermare invece quanto io sono stato sempre onesto nei confronti di chi esigeva prima un pagamento per poi darmi la merce. dite al processo, se siete una persona onorevole, di come io vi pagai, dopo pochi giorni di vita in questo gioco, le rocche di seta che mi forniste. eh, perché non dite a tutti che il primo a fare affari con me è stato proprio lei.

(RIP) Mattia dei Conti di Segni

  • General group
  • Jr. Member
  • *
  • Posts: 55
  • Honour: 0
Re: Processo Conte Fonaldo
« Reply #10 on: 24 October, 2015, 03:30:45 PM »
"chiedo alla pubblica accusa se ha ulteriori prove da portare altrimenti mi esprimerò in merito ai fatti contestati".

(RIP) Conte Fonaldo

  • General group
  • Baby Member
  • *
  • Posts: 9
  • Honour: 0
Re: Processo Conte Fonaldo
« Reply #11 on: 24 October, 2015, 04:11:40 PM »
Duddu Martini ha postato delle nostre missive private senza il mio permesso.
 Quindi ha infranto la regola "F. Screenshots and private conversations". La legge stabilisce che si bandisca chi commette ciò.
Io chiedo che venga bandito.

(RIP) Frederik Ritz

  • General group
  • Sr. Member
  • *
  • Posts: 291
  • Honour: 0
Re: Processo Conte Fonaldo
« Reply #12 on: 24 October, 2015, 04:45:45 PM »
Vostro Onore la ringrazio per avermi dato la parola di nuovo, ma la informo che non e' necessario.
Il teste ha provveduto a portare la sua testimonianza in maniera eccellente perche' lei possa valutare
il danno subito.

Vostro Onore, vorrei informarla che il Re Christian Doria non dovra' presentarsi in qualita' di teste,
ma in qualita' di legiferatore.
La legge 7.1 presuppone la discrezionalita' da parte del reggente, la sua presenza nel processo e' unicamente
legata a manifesatare quale sia la sua discrezionalita' a riguardo dell'applicazione della stessa.

Vostro Onore ritengo il lavoro iniziale dell'accusa concluso, non ritengo necessario di avvalermi di testimoni
urbinesi, in quanto Urbino e' estranea alla competenza territoriale di questa corte.
La ringrazio del tempo concessomi.

Christian Doria

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 503
  • Honour: 0
Re: Processo Conte Fonaldo
« Reply #13 on: 24 October, 2015, 09:51:46 PM »
"Noi Christian Doria, per grazia di Theos e diritto ereditario Re di Siena legiferiamo quanto segue:

Per la sua condotta contraria alle norme morali, di onore e lealtà richieste ad ogni cittadino che entri a Siena e per aver infranto più volte le leggi senesi, stabiliamo che Conte Fonaldo è colpevole di Lesa Maestà e richiediamo che venga pagata una multa di 1000 monete come danni inflitti al regno con il suo comportamento"


(RIP) Mattia dei Conti di Segni

  • General group
  • Jr. Member
  • *
  • Posts: 55
  • Honour: 0
Re: Processo Conte Fonaldo
« Reply #14 on: 24 October, 2015, 09:53:00 PM »
"La Difesa ha qualcosa da aggiungere a sua discolpa?"