Author Topic: Richiesta di udienza  (Read 4861 times)

Matteo Lubiani

  • General group
  • Full Member
  • *
  • Posts: 168
  • Honour: 0
Richiesta di udienza
« on: 16 May, 2015, 12:59:40 PM »
Il Papa giunse dinanzi al Palazzo Reale di re Christian, la carrozza si fermò e un messo partì ad annunziare l'arrivo del Sommo Pontefice.
Emanuele continuò a pensare alla tragedia che sicuramente stava per incombere su tutta l'Italia.
"Speriamo siano preoccupazioni inutili le mie" e così pensando si mise a pregare Teos al fine di trovare le parole giuste per evitare che il peggio potesse accadere.
Siena, il regno che da sempre a professato il suo credo e da sempre ha lottato per difendere il teologismo, alleato con Urbino, contrario al Papa, alla chiesa Teologica e a tutto ciò che essa rappresenta. "Qual'è il tuo vero fine?" pensava di re Christian il Papa.
Tornando a pregare aspettò giungesse la risposta del messo alla richiesta di udienza.

(RIP) Lusyfir Alghurab

  • General group
  • Sr. Member
  • *
  • Posts: 391
  • Honour: 0
Re: Richiesta di udienza
« Reply #1 on: 16 May, 2015, 01:55:54 PM »
Lucifero era partito da Roma alcune ore dopo il pontefice, avendo dovuto sbrigare alcune faccende prima. Era partito a cavallo, da solo, indossando un anonimo mantello marrone, per non far riconoscere la sua identità. Non voleva essere riconosciuto a Siena da nessuno, se non dal Re, e il popolo l'aveva visto alcune volte, mentre li richiamava alla fede in mancanza di un parroco vicino. Il Re di Siena aveva assunto una politica estremamente intransigente contro i non-teologici, quasi fanaticale, e ciò non dispiaceva al Cardinale, ma in queste ultime settimane, Siena aveva abbandonato la storica alleanza con la teologicissima Roma per stipularne una con la pagana Urbino. Arrivato a Siena, passò di fronte alla Chiesa, che notò in uno stato migliore rispetto all'ultima volta che l'aveva vista: i cittadini avevano ripreso fede e la stavano curando, anche se in mancanza di un parroco vero e proprio. Raggiunto il palazzo reale, si fermò davanti alla carrozza del pontefice, che salutò.

Christian Doria

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 503
  • Honour: 0
Re: Richiesta di udienza
« Reply #2 on: 16 May, 2015, 04:07:46 PM »
Il Re ricevette il messo e diede ordine di preparare la sala delle Udienze e di fare accomodare il Papa e il Cardinale mentre finiva di sistemare le ultime cose.

"Stranamente, proprio ora che Siena stipula un accordo con Urbino vengo raggiunto dal Papa e dal suo Cardinale e Vassallo di Roma, chissà cosa avranno da dirmi"


Terminate le ultime scartoffie si recò alla sala delle udienze dove i suoi ospiti lo attendevano.


Matteo Lubiani

  • General group
  • Full Member
  • *
  • Posts: 168
  • Honour: 0
Re: Richiesta di udienza
« Reply #3 on: 18 May, 2015, 09:08:07 AM »
Il messo tornò col pemesso reale per entrare a Castello.
Il Sommo Pontefice con il suo diplomativo vennerò condatti in una grande sala, al cui centro li attendeva re Christian.
Il Papa, serio e teso in volto, pensò al modo migliore per affrontare la questione.
Non era solo, il suo ambasciatore, nonostante i molteplici impegni, lo raggiunse, e questo gli dava conforto.
Maestà inizio il papa.
ero a scrivere una missiva a Voi e ai vari reggenti, quando venni informato di una notizia, ancora più sconvolgente della rottura diplomatica tra Roma e Siena. La notizia a me giunta, se vera, mette in pericolo la pace in Italia. Una guerra é assolutamente da evitare, e io sono qui in quanto Voi avete un ruolo fondamentale in questo. Il Papa non sapeva se essere diretti fosse la soluzione migliore, ma fare inutili giri di parole avrebbero potuto creare solo fraintendimenti. Guardò il suo diplomatico, e poi, rincuorato riprese:
Maestà, la voce giuntami parlava di una vostra alleanza con Urbino, regno pagano e contrario a ogni forma di teologismo. Ovviamente io non sono qui per criticare le Vostre scelte, ma vorrei evitare la guerra. Una alleanza così singolare non prospetta nulla di buono e il rischio di un conflitto lo trovo quasi inevitabile.
Ho bisogno della Vostra parola, affinchè possiate garantire la pace nella nostra penisola e sapere che Siena non attaccherá altri regni se non per difesa.

Il papa guardó il re e attese risposta.

Christian Doria

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 503
  • Honour: 0
Re: Richiesta di udienza
« Reply #4 on: 18 May, 2015, 12:34:58 PM »


Il Re ascoltò con molta calma le parole del Santo Padre e osservo a lungo il suo "diplomatico" e vassallo di Roma.

"Santità, voi venite a chiedermi la mia parola per evitare di scatenare guerre nella nostra amata penisola, ma esordite parlando male di un alleato di Siena e nemico di Roma. Lo fate portandovi dietro il Vassallo di Roma e dopo che Roma vi ha concesso un Feudo temporale.
Ora ditemi come dovrei interpretare la vostra richiesta? "


Il Re era sconcertato dalle richieste del papa che aveva sempre reputato essere neutro e non schierato per un regno o per l'altro.


E Poi, come fate a dire che Urbino è contraria ad ogni forma di teologismo? Avete provato a parlare con il Re Oddantonio e provare a spiegargli la verità di Theos?
Evidentemente no, e questo mi dispiace molto perchè il primo dovere della Chiesa è predicare la verità di Theos e la sua superiorità e non fare quello che conviene al Regno di Roma.



Poi ricordandosi di quello che poco prima un suo informatore gli aveva riferito

"Io non posso darvi la mia parola, se Siena verrà nuovamente insultata reagirò di conseguenza, potete anche andare a dire al vostro Re che se non verrà punito con una condanna esemplare il colpevole di quell'osceno murale comparso a Napoli entro 24 ore ne trarrò le dovute considerazioni."


Matteo Lubiani

  • General group
  • Full Member
  • *
  • Posts: 168
  • Honour: 0
Re: Richiesta di udienza
« Reply #5 on: 18 May, 2015, 02:50:11 PM »
Il Papa restò sbalordito da queste parole. Il re sembrava come impazzito e non capiva il perchè.
Maestà, io non seguo i re della terra, il mio unico re è Immanuel e il mio unico Dio è Teos.
Sua eminenza Lucifero Corvini, dovrebbe saperlo bene visto l'ultima predica svoltasi a Siena, la quale porto a un avvicinamento della fede di Teos il popolo, contribuendo persino a spingere Frederick Ritz a prendere gli studi seminaristi, è capacissimo di distinguere il suo ruolo di ecclesiastico dal suo ruolo temporale. Lui è qui per rappresentare la Chiesa e non Roma. Accussarlo prima che lui possa aver proferito parola non denota lumigeranza. Ma errare humanum est.
Sulla questione di Urbino, forse voi non sapete che uno dei miei predecessori, Alessandro I, su volontà del duca Montefeltro, fu costretto a vivere fuori Roma, senza possibilità di svolgere appieno i suoi doveri. Dalla nomina di Caracciolo come re, Il duca perse il suo controllo su Roma, e se io posso risiedere nella Santa Sede e solo perchè Roma é libera.
Con Urbino, appena i miei impegni lo consentiranno, provverò, se lo vorranno le autorità preposte, ad avviare dialoghi di collaborazione. Ma per ora sono qui a parlare con lei.
Sul Granducato di Mantova, premesso che per ora esiste solo sulla carta, non capisco l'attinenza quale sia. Il re di Roma ha voluto donarmi una terra, quindi la mia colpa quale sarebbe?
 Infine, nulla so delle scritte, potreste essere più chiaro?
detto ciò Emanuele torno sul discorso che aveva a cuore:
Maestà, di cosa avete bisogno per rinunciare ai vostri intenti bellici? Cosa serve per perseverare la pace, non in nome di Roma o Siena, ma nel nome di Teos e di Imannuel. Lei dovrebbe sapere, da fervido credente qual'è, le tre basi del nostro credo: Padre, che è Teos, Figlio, che è il nostro messia, Imnnuel, e infine Logos, che è la comunità teologica.
Un regno teologico che entra in guerra coi suoi fratelli non può dirsi vero credente, ed è per questo che voglio evitare la guerra, per preservare la tutela del Logos che noi tutti rappresentiamo

Detto ciò il Papa resto in silenzio, sapendo che la situazione era delicata, ma confidando in Teos era certo che una soluzione si sarebbe potuta trovare.



(RIP) Lusyfir Alghurab

  • General group
  • Sr. Member
  • *
  • Posts: 391
  • Honour: 0
Re: Richiesta di udienza
« Reply #6 on: 18 May, 2015, 03:14:39 PM »
Lucifero fece un leggero sorriso alle parole del re Doria -Qui di fronte a voi non sono il Marchese di Corsica, vassallo di Roma, ma Sua Eminenza il Cardinale di Santa Romana Teologica Chiesa Lucifero Corvini, Ambasciatore della Chiesa Teologica.- disse, scostando il mantello per mostrare il porpora cardinalizio delle sue vesti. -Non intendo favorire il mio regno, né ora né mai, sfruttando la mia posizione all'interno della Chiesa. Considerate Marchese e Cardinale due persone diverse. Chiarito questo, non potete negare che un così repentino cambiamento da Alleati a Neutrali, seguito da un'alleanza con un regno pagano sia preoccupante per la Chiesa. Non vogliamo una guerra, nessuno di noi la vuole, ma vogliamo chiarimenti.-
« Last Edit: 18 May, 2015, 03:16:59 PM by Lucifero Corvini »

Christian Doria

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 503
  • Honour: 0
Re: Richiesta di udienza
« Reply #7 on: 18 May, 2015, 05:45:46 PM »


Mentre il papa parlava, il re si mise ad osservare il ritratto di un antico Re che era appeso nella sala.
Stava pensando a quello che era successo nei mesi scorsi, ai dissidi interni di Siena, alla rottura dell'alleanza e alla ricomposizione di Siena in un gruppo coeso e determinato.


Si rivolse verso il Cardinale Corvini


"Cardinale, mi auguro che quello che lei dice sia vero, mi ricordo di quando ci aiutò a far rifiorire la fede nel popolo senese e le sono grato per questo."

si rivolse poi al Papa

"Santità, secondo me lei parte da dei fondamenti molto sbagliati, prima di tutto Siena non sta cercando la guerra, sono altri che lo stanno facendo a danno nostro e stanno stringendo alleanze per accerchiarci. Oltre a questo, ricevo sempre più notizie allarmanti su quello che sta succedendo a Roma, dalla comparsa di scritte inguriose sulla nostra Maestà e sul Re di Urbino alla comparsa di personaggi molto ambigui i cui natali risalgono a Roma, venuti a scavare abusivamente le risorse nonostante sai apertamente vietato dalle leggi"

Prese un attimo il fiato e poi riprese

"Vorrei sottolineare che Siena non si piega a niente e a nessuno, il Re di Urbino non mi ha ne sottomesso ne ingannato ma anzi abbiamo creato un buon rapporto tra i nsotri regni che sta dando dei notevoli frutti anche ai cittadini più bisognosi.
Abbiamo anche instaurato degli ottimi scambi culturali perciò vi invito formalmente a visitare Urbino per parlargli oppure se preferisce stare in un terreno neutro potrò invitarla qui e garantire io la vostra incolumità."


poi prese un fare più serio
"Vorrei anche smentire alcune errate informazioni di cui siete entrato in possesso, il vostro predecessore non era bandito dal regno di Roma quando messer Galeotto ne era il legittomo sovrano per concessione della IVI. Un altra cosa che dovreste sapere è che l'attuale persona che voi ritenete il Re di Roma ha usurpato il trono che molto faticosamente sia a livello militare che economico è stato conquistato dall'allora alleanza IVI di cui Siena è il legittimo erede di 3 regni che ne facevano parte (Siena Sardegna e Genova). Vorrei che voi foste ben conscio di questo prima di sostenere delle posizioni che non hanno basi molto solide anche se so che non è per colpa vostra ma che qualcuno vi ha fornito delle informazioni errate con lo scopo di inimicarvi Siena e Urbino."


Poi si rivolse ad entrambi


"Santità, Cardinale io farò sempre il meglio per Siena e il suo popolo difendendo la verità di Theos, però se questi atteggiamenti pericolosi da parte di Roma continueranno agiremo di conseguenza. Quindi come atto di buona fede di Roma voglio che mi venga consegnato l'autore delle spregevoli scritte apparse a Napoli"


Matteo Lubiani

  • General group
  • Full Member
  • *
  • Posts: 168
  • Honour: 0
Re: Richiesta di udienza
« Reply #8 on: 19 May, 2015, 06:57:52 AM »
Il Papa ascoltò quanto aveva da dire il re. Se era vero che lui non voleva la guerra, forse qualcosa si poteva ancora fare.
Maestà, voi dite che non volete la guerra, ma che scoppierà solo se é per difendere Siena. Se quello che dite è vero, non sarebbe sufficente raggiungere un accordo diplomatico per porre solide basi per la pace? Quali sono le difficoltà? Roma non vuole la guerra, voi neppure, perché falla scoppiare allora?
Non so perchè dite che il re di Roma sia un usurpatore, ma ricordo che anche voi veniste tacciato in tal modo. Eppure entrambi parlate per il bene del vostro regno. Vi prego di pensare alla possibilità di una apertura diplomatica per risolvere pacificamente le vostre controversie. In tal modo potrete chiedere pure giustizia sulle scritte che vi hanno recato offesa.
Inerente Urbino, quanto prima li contatterò, e se è possibile essere loro amici io sarò il primo a gioirne. Sappiate che non è mia intenzione appoggiare nessuno, e che la pace è un bene di tutti.Ricordate che una guerra non ha mai vincitori e vinti, ma solo lutti da entrambe le parti.

Il Papa, convinto che il re fosse onesto nel dire che non cerca la guerra, aspetto di sapere da lui in che modo intavolare un discorso di pace.

(RIP) Lusyfir Alghurab

  • General group
  • Sr. Member
  • *
  • Posts: 391
  • Honour: 0
Re: Richiesta di udienza
« Reply #9 on: 19 May, 2015, 01:38:38 PM »
Lucifero rispose rapidamente alle accuse del re di Siena: "Ciò che dite è falso. Non so chi sia stato a dirvi tali menzogne, e non siete il primo a riferircele pensando siano vere, v'è stato anche un processo per condannare  un cittadino romano che ripeteva queste menzogne. Il trono di Roma, secondo il trattato di Arezzo, dopo il governo provvisorio di Galeotto Malatesta, sarebbe dovuto passare ad un nuovo re eletto dai rappresentanti provvisori. Chiedete a Galeotto Malatesta, Lucilla Grimaldi e Castruccio Castracani, al governo al tempo dell'elezione di sua maestà Palmerino, chiedete chi è stato eletto re di Roma." Aveva fatto fatica a mantenere un tono pacato: la questione gli era ormai entrata nel cuore, quasi come al diretto interessato. Molte volte aveva sentito menzogne sulla legittimità del re Caracciolo, che era un suo buon amico. E un buon Re.

Christian Doria

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 503
  • Honour: 0
Re: Richiesta di udienza
« Reply #10 on: 19 May, 2015, 08:00:59 PM »
Il Re era davvero sconcertato al sentire quelle parole

"Cardinale, può fornirmi le prove di quello che sta dicendo? Io temo proprio di no. Siena era presente nella IVI al tempo della conquista di Roma e di come si era stabilito di agire e conosco bene i fatti."

Il Re sapeva che non erano in cattiva fede ma solamente mal consigliati da qualcuno dietro di loro.

"Santità come lei sa l'ultimatum è scaduto e Roma non ha consegnato il colpevole anzi ha cercato di dare le colpe di quelle ingurie a Siena e Urbino. Le sembra un comportamento da chi vuole la pace? A me sembra che Roma stia facendo di tutto per far scatenare una guerra altro che fare la pace!"


(RIP) Lusyfir Alghurab

  • General group
  • Sr. Member
  • *
  • Posts: 391
  • Honour: 0
Re: Richiesta di udienza
« Reply #11 on: 19 May, 2015, 10:00:39 PM »
"Conquista di Roma?" disse Lucifero, guardando il Re negli occhi. "Roma, prima di Palmerino, e dopo la sua conquista da parte dell'AFW ha avuto un solo re: Galeotto Malatesta, nominato dall'Alleanza del Mondo Libero durante la Grande Guerra Italica, guerra in cui Siena, Sardegna e Genova si trovavano nello schieramento opposto. Consultate la vostra biblioteca, probabilmente troverete una copia del trattato di Arezzo, lì ci son tutte le prove di cui necessitate. Galeotto Malatesta e la sua Roma entrarono nell'Invictus Italiae di loro spontanea volontà, nessuna forza esterna li costrinse. Voi pensate che mi siano state riferite menzogne? Io ho fatti a provare ciò che è successo, da voi sento solo parole, mostratemi che voi avete conquistato Roma, che avete una legittima pretesa sul trono romano" disse, con un leggero sorriso. "Per quanto riguarda il murale che vi offendeva, è stato pulito non appena scoperto dalle autorità cittadine, e stiamo facendo tutt'ora indagini per scoprire chi abbia fatto tale onta. E, credo concorderete, è più probabile che un senese abbia dipinto uno di quei murales che un cittadino romano, sebbene stiamo indagando anche tra i romani, senza fare discriminazioni, non tralasceremo alcuna pista." concluse Lucifero. Re Doria era stato avvelenato dalle menzogne dei nemici di Roma, erano le stesse identiche cose che aveva sentito dire da Matilde di Canossa.

[OFF: Ecco il trattato http://rpforum.medieval-europe.eu/index.php/topic,8305.msg51489.html#msg51489
In teoria vi avreste pure contravvenuto, visto che alcune delle regioni che i Regni di Siena e Sardegna avrebbero dovuto cedere alla Danimarca le avete date al Regno di Svezia]
« Last Edit: 19 May, 2015, 10:10:30 PM by Lucifero Corvini »

Christian Doria

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 503
  • Honour: 0
Re: Richiesta di udienza
« Reply #12 on: 19 May, 2015, 10:25:55 PM »
"Cardinale, mi sono sicuramente spiegato male, intendevo che Siena era presente quando dopo la conquista di Roma si discuteva su chi sarebbe dovuto diventare il Re dopo Messer Galeotto. C'eravamo anche quando un certo Palmerino Caracciolo spergiurò davanti a tutti non avrebbe mai preso il trono senza il permesso di sua Altezza Reale Oddantonio Montefeltro"


OFF proprio nel trattato era scritto che i vincitori avrebbero dovuto scegliere il successore di Galeotto

" Ma io vi ho chiesto le prove delle elezioni e voi mi avete dato le prove che sostengono la nostra Tesi non la vostra. Senza prove le vostre sono parole al vento."

Poi con tono fermo e duro continuò

Per quanto riguarda quell'oscenità comparsa a Napoli, vogliamo le prove di quello che dite, è facile dire è stato un Senese e non un Romano solo per allontanare la colpa. Il vostro comportamento sta solo sollevando ulteriori dubbi non sta facilitando la distensione auspicata dal Santo Padre.


(RIP) Lusyfir Alghurab

  • General group
  • Sr. Member
  • *
  • Posts: 391
  • Honour: 0
Re: Richiesta di udienza
« Reply #13 on: 19 May, 2015, 10:29:06 PM »
[OFF: Ma l'avete letto il trattato? C'è scritto che il successore sarebbe stato eletto dai membri del governo di Roma, e vi ho già detto di chiedere loro se le elezioni son state svolte]

Christian Doria

  • General group
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 503
  • Honour: 0
Re: Richiesta di udienza
« Reply #14 on: 19 May, 2015, 10:51:55 PM »
OFF:

Articolo F: Il Protettorato romano

    Statuto I: L’attuale governo AFW controllato di Roma si trasformerà in un governo di coalizione provvisoria in cui il potere è condiviso fino a quando una decisione è concordata al fine di ottenere una soluzione più stabile.
    Statuto II: Le nazioni dell’AFW firmatarie avranno il diritto di nominare e sostituire il Reggente ed il capitano della Guardia per i prossimi 6 mesi
    .
    Statuto III: Le nazioni firmatarie dell’IC avrà il diritto di nominare e sostituire il capo dell'Accademia di Roma, il vassallo e il giudice di Roma per i prossimi 6 mesi.
    Statuto IV: Dopo sei mesi, i quattro membri del governo provvisorio (reggente, vassallo, capitano della guardia e giudice) decreteranno un governo permanente che assicuri il benessere e l'autonomia di Roma. Un voto a maggioranza semplice è richiesto. La votazione si svolgerà il primo di ogni mese finché un voto di maggioranza è raggiunto.




Il Reggente che avrebbe dovuto succedere a Galeotto non è mai stato nominato, e le elezioni successive in ogni caso non si sono mai svolte
Fine OFF